NaxosLegge: i gialli intorno a Mattei, Gardini e Feltrinelli, le inquietudini di Carver con Padre Antonio Spadaro

Tra cronaca, letteratura e poesia, la terza settimana di incontri sul tema dei “Corpi”

Per i cento anni dell’Ulysse di Joyce, reading con il poeta Ceni alla stazione-museo di Taormina

L’omaggio a Perroni, traduttore di Steinbeck e Houellebecq

Corpi e disabilità, NaxosLegge a scuola con Paola Tricomi e Simona Cascio

Giardini Naxos (Me) – L’indagine su quattro cold case della cronaca italiana dell’ultimo Novecento – le morti o scomparse misteriose di Mattei, Gardini, Feltrinelli e Caffè – , la stazione ferroviaria di Taormina-Giardini che diventa teatro per l’omaggio a Joyce nei cento anni del suo Ulisse; la voce di Padre Antonio Spadaro, gesuita e consigliere di Papa Francesco, autore di un saggio sul poeta Raymond Carver, considerato da molti l’erede di Hemingway; infine a scuola, fra gli studenti, per ascoltare la viva testimonianze di un’atleta paralimpica, Simona Cascio, e di una neo-regista, Paola Tricomi, e della lotta quotidiana contro i limiti dei propri corpi, tema dell’edizione 2022 di NaxosLegge.

Questi e altri temi saranno al centro della terza settimana di appuntamenti della XII edizione del Festival delle Narrazioni, della Lettura e del Libro che, diretto da Fulvia Toscano, prevede numerosi appuntamenti fra cui martedì 20 una tappa al MuMe, il Museo Interdisciplinare di Messina, per la presentazione del volume “Nell’anima della scena” scritto a quattro mani dalla stessa Toscano con Vicky di Quattro: la storia di dieci piccoli teatri di Sicilia, gioielli dello stile e del teatro all’italiana, per i quali dieci giovani drammaturghi hanno scritto delle sceneggiature originali due delle quali sono state premiate alle Orestiadi di Gibellina e da Teatri Riflessi, quelle di Simone Corso e Miriam Aurora Scala (20/9, ore 17.30).

La terza settimana di NaxosLegge inizia con il ciclo “Corpi del reato” e il libro “Ho ucciso Enrico Mattei”, di Federico Mosso (19/9 ore 17) con Luca Pinasco e gli studenti del Liceo Caminiti di Giardini Naxos, coinvolti nel progetto di lettura dei “cold case” e che interverranno come relatori e presentatori. Spiega Fulvia Toscano: “E’ il primo di quattro appuntamenti dedicati ad un personaggio della recente storia italiana, il cui corpo, reale e simbolico, assume una sorta di valore fondativo e, in qualche misura, può essere assunto a chiave di lettura di alcuni snodi centrali della nostra storia. Enrico Mattei è il primo di questi “corpi del reato”, un personaggio centrale la cui morte, forse ancor più della vita, si pone come un punto di non ritorno per alcune dinamiche politico-economiche irrisolte nel nostro Paese. A seguire “L’ultima notte di Raul Gardini” con Gianluca Barbera e Fernando Adonia (22/9) e “Gli ultimi giorni di Feltrinelli” con Aldo Grandi e Francesco Rovella sulle tracce, alcune inedite, di storie e protagonisti degli anni di piombo in Italia (23/9). Quarto incontro, a Messina il 27/9, sulla scomparsa di Federico Caffè.

Sempre lunedì a NaxosLegge è atteso padre Antonio Spadaro, consigliere del papa, direttore di Civiltà Cattolica e profondo conoscitore dell’autore statunitense Raymond Carver, al quale ha dedicato il saggio di recente uscita “Creature di caldo, sangue e nervi” che indaga sull’inquietudine metafisica e il minimalismo dell’autore (19/9, ore 19). Mentre l’Angelica dell’Orlando Furioso sarà protagonista di un incontro aperto agli studenti del Liceo Caminiti con Vittorio Macioce, autore di “Dice Angelica”, narrazione in chiave contemporanea e densa di riferimenti pop che indaga l’Angelica misteriosa, sconosciuta ai lettori e forse allo stesso Tasso, tormentata dalla sua bellezza e insofferente per il ruolo di cucitole addosso dalla letteratura (21/9 h. 18)

Metafora del viaggio, della conoscenza e luogo deputato all’incrocio di vite e storie, la Stazione Ferroviaria di Taormina-Giardini ospiterà sabato 24 (h.18) l’incontro sull’Ulysses di Joyce nel centenario della prima pubblicazione. L’ospite è Alessandro Ceni, una delle voci poetiche più importanti del nostro tempo, autore di una straordinaria traduzione del capolavoro al quale lo scrittore irlandese inizio a lavorare dal 1914 in Italia, probabilmente a Trieste, dove visse a lungo. Gli studenti del Dams cureranno un reading corale. Grazia Calanna, anima de l’Estroverso, dialogherà con Ceni che l’indomani sarà ospite di un incontro dedicato ai suoi versi con “Io vorrei saper dire amore” (domenica 25/9 h.12)

Sempre domenica 25, alla Casa del Cinema di Taormina (h.17.30) un ricordo, a tre anni dalla tragica scomparsa, di Sergio Claudio Perroni, traduttore nel 2013 anche della versione integrale (priva delle censure imposte nel 1940) di Furore di Steinbeck ma anche di quasi tutta l’opera omnia di Houellebecq. Lo racconteranno la poetessa Cettina Caliò, Alessandro Adorno (fondatore a Taormina di Babilonia, scuola di italiano per stranieri) e Leonardo Luccone (Agenzia letteraria Oblique). Tutti gli incontri di NaxosLegge sono gratuiti. Info su www.naxoslegge.com

Naxoslegge a scuola. Naxoslegge si sposta a scuola, infine, nell’auditorium del liceo Caminiti di Giardini Naxos per due appuntamenti con Paola Tricomi, PhD Scolar alla Normale di Pisa e autrice del film “Per Desiderio” con Andrea Orlando, astrofisico del CNR e presidente dell’Istituto di Archeoastronomia di Sicilia (21/9 h. 11.30). Mentre l’atleta paralimpica Simona Cascio, capitano della pallacanestro femminile sorde, oro europeo e vice campionessa olimpica, sarà la testimonial del progetto “Allinparty” per promuovere la pratica sportiva attraverso l’inclusione sociale (23/9).

Sono i “Corpi” il tema conduttore della 12a edizione di “NaxosLegge, Festival delle Narrazioni, della lettura e del libro” [1 settembre – 1 ottobre 2022] che, con la direzione artistica di Fulvia Toscano e con il sostegno dell’Assessorato Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, torna quest’anno con decine di appuntamenti dove il tema del corpo viene declinato in diverse sequenze con approfondimenti di carattere estetico, storico, metastorico, geopolitico e antropologico. Un percorso tematico annunciato già dall’immagine guida del festival: la “Corazza di Achille”, scultura di Stefania Pennacchio (ceramica Raku, 2019) ispirata alle antiche armature in cuoio dei guerrieri e che, sia pur lacerata dal tempo e dalla fatica, nella sua semi-torsione sembra pronta a una nuova audace avventura. Spiega la Toscano: “I processi di smaterializzazione della realtà e dei rapporti ad essa connessi, la progressiva liquidità dei legami sociali per dirla con Baumann, impongono una riconsiderazione del ruolo del corpo una necessità di dialogo con esso, una nuova fenomenologia del corpo”.

Fulvia Toscano, direttrice artistica NaxosLegge

Concepito nella prima colonia dei greci in Sicilia, NaxosLegge – che prevede incontri anche a Messina, Catania, Siracusa, Taormina, Augusta, Letojanni e Roccalumera realizzati con il gruppo di lavoro composto da Sakiko Chemi, Marinella Fiume e Mariada Pansera – ha sempre dato voce al dialogo con la Grecia antica e moderna. E, tra teatro, poesia, filosofia, archeologia e grande letteratura universale, lo confermano alcuni straordinari ospiti del cartellone 2022 e gli eventi dedicati, molti dei quali ospitati nell’Area archeologica e nel Museo di Naxos, nel Teatro della Nike, all’Odeon di Taormina rafforzando la collaborazione con il Parco Archeologico Naxos Taormina, diretto dall’archeologa Gabriella Tigano, con il quale NaxosLegge partecipa anche quest’anno all’organizzazione del Premio Comunicare l’Antico, giunto alla V edizione.

Giangiacomo-Feltrinelli-e-Fidel-Castro-a-LAvana-nel-1964-Inge-Schoenthal-Feltrinelli-

NaxosLegge 2022 è sostenuta anche dal Parco Archeologico Naxos Taormina che ospita la maggior parte degli eventi (Museo e area archeologica, Teatro della Nike, Palazzo Ciampoli e Odeon), dall’Università di Messina (Cospecs-DAMS e Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali) e dall’Ersu (UniME).

Tutto il programma su www.naxoslegge.com

Partner: Liceo Caminiti-Trimarchi di Giardini Naxos; MUME Museo regionale interdisciplinare di Messina; Rete Latitudini; Federalberghi Giardini Naxos; Archeoclub Naxos-Taormina-Valle Alcantara; Archeoclub di Augusta; Lido di Naxos; Villa Garbo; Altra metà

Padre Antonio Spadaro davanti alla raccolta di Civiltà Cattolica

In collaborazione con: i Comuni di Messina, Catania, Siracusa; Comunità ellenica dello Stretto; Istituto diplomazia culturale ellenica di Catania, RFI-Fs; Parco Quasimodo di Roccalumera, ICM di Gorizia, Fondazione Piccolo di Calanovella, IAS-Istituto di Archeoastronomia di Sicilia; AICC Antico Presente; Archeoclub Area integrata dello Stretto; Fidapa di Giardini Naxos, FIDAPA di Messina Capo Peloro; Pro Loco di Giardini Naxos; Conservatorio Tchaikovsky di Nocera Turinese-Catanzaro; Accademia Pianistica italiana di Taormina, Sicilia delle donne; Calabria delle donne; Pensiero radicale,  Città plurale, Mediterranea eventi;   Nostos festival del viaggio e dei viaggiatori;  le case editrici Luni e AeB, Sabato srl, I viaggi di Marco; Ginecos, My Sicily experience; Beb Sakiko; Hotel Tysandros;  Feltrinelli Point di Messina; Studio Gintama.

Paola Tricomi, a Pisa per le riprese del film_Per desiderio
Ragusa Ibla, Teatro Donnafugata (ph. Giuseppe Bornò)
Taormina-Giardini, la stazione ferroviaria in stile Liberty, esterni