Enej Gala. Nevereverevereverevereverever learn

(2 ottobre – 17 dicembre), con un testo di Marta Papini

Venezia – Enej Gala | Nevereverevereverevereverever learn. A plus A Gallery, fino al 17 dicembre 2022.

«A plus A Gallery è lieta di annunciare la mostra personale di Enej Gala Nevereverevereverevereverever learn che presenta una serie di opere realizzate dall’artista negli ultimi due anni tra il suo studio a Dolanci (Slovenia) e Londra, dove attualmente risiede per frequentare la Royal Academy of Arts.

Rivalutando le tracce di Richard Teschner, singolare burattinaio che operava nella prima metà del Novecento tra Praga e Vienna, la mostra prende forma intorno all’artificialità di un mondo immaginario per ripensare a fondo il momento in cui la condizione umana è stata stratificata da nuove gerarchie e retoriche conflittuali.

La pittura, distillata attraverso la scultura, il video e il teatro di figura, rivela realtà intermedie composte da tenere simbiosi ma anche mondi fallibili d’invenzioni precarie. Burattini con amorfismi severi aspettano il proprio turno mentre Sisifo e Minotauro si fondono in un’unica marionetta intrappolata nel loop di un cortometraggio ambientato all’interno di un mondo incantevole rosa Barbie, ma allo stesso tempo alieno, automatizzato come una distopica peristalsi.

Oggetti di fatica come carriole diventano morbidi peluche pronti a prendersi un altro carico impossibile, sculture di pelo finto che rivelano l’ambiguità di questo materiale, che inventato per puro sfizio attraverso un processo industriale inquinante, viene allo stesso tempo redento per salvare gli animali dalla caccia alle loro pelicce.

Nevereverevereverevereverever learn è un glitch dialettico che mantiene un negativismo sano per il quale non si imparerà mai, ma non per questo si smetterà di provare. La mostra ci propone uno spazio fisico e mentale in cui sbagliare diventa una forza motrice, un circuito formato da piccoli loop, che sfidano l’incomprensione generalizzata ad impedire di imparare ad osservare.

La mostra è accompagnata da un testo di Marta Papini.

Il progetto è stato reso possibile grazie al supporto di Mattia Varini (Confezioni Grazia, Materia Tailoring Connection), Tomi Novak, Fabris Šulin, Grunt, Tridol Studio e il Ministero della cultura sloveno».

AplusA Gallery, San Marco 3073 – 30124 Venezia

Enej Gala, Entry exam

Info:

Tel/Fax: 0412770466

Web:

www.aplusa.it

Ph.

Enej Gala, Entry exam (exploded Muppets), 2022 black stoneware, ashes. Ph Clelia Cadamuro.

Enej Gala, Round table, 2021, acrylic and oil on mixed media, 170 x 110 x 110 cm. ph Clelia Cadamuro

Giuseppe Longo