Comitato Scientifico

Giuseppe Maggiore

Giuseppe Maggiore, regista cinematografico e scrittore. Nato nel ’37. – Nel ’56, dopo aver conseguito la Maturità Classica al Liceo Mandralisca di Cefalù, sostiene con esito positivo gli esami di ammissione al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma per la sezione Regìa. Ma, dopo i primi tre mesi di corso del biennio, per motivi di famiglia è costretto ad interrompere gli studi intrapresi sotto la direzione di Alessandro Blasetti, Isa Perbellini e Carlo Tamberlani ed a rientrare a Cefalù. – Bancario dal ’58, in pensione dall’ ’86. – Per hobby scrive, romanzi, racconti, articoli, recensioni, poesie, testi teatrali, soggetti e sceneggiature cinematografiche. – Ha girato parecchi film a livello indipendente, in 8, super 8, 16m/m ed in video, curandone la realizzazione dal soggetto all’edizione. – Ha scritto tre romanzi: “Iuvenilia o Diario di un amore”, “Il Borgo”, “Liana”; e, per il teatro, quattro atti unici: tre commedie (“Visita di lutto”, “Promessa di matrimonio”, “Vacanze in città”) ed una piece (“Multum in parvo”) che è una rivisitazione in chiave moderna dell’Iliade; oltre ad una cinquantina di sceneggiature cinematografiche, fra le quali, le più impegnative: “Il Diario” (sulla vicenda patriottica di Salvatore Spinuzza), “Flashback” (sul Barone Mandralisca), “Ruggero” (su Ruggero II, synopsis ambientata nel periodo storico della costruzione della cattedrale di Cefalù), “Varennes” (sulla fuga della famiglia reale di Francia, bloccata, poi, a Varennes), “Ludovico e Laura” (sul dramma della baronessa di Carini), “Fuochi in Val Busambra” (sulle vicende risorgimentali siciliane del 1848) ed altre, di tono sociale, quali “Il sole sulla Collina”, “Non so se….”, “L’impiegato” e “Passi” (sulla paraplegìa).

-Titoli di alcuni film girati dal Nostro, passati in TV private e presentati a festivals dove, alcuni dei quali, hanno sortito dei riconoscimenti: “Week End”, “Oremus”, “Il Buio”, “Ritratto”, “La trappola”, “La Panchina”, “Tot zienz Cefalù”, “Intelletto d’amore” (realizzato per conto delle Suore di Carità del Principe di Palagonìa di Palermo- miglior lungometraggio italiano al Festival Europeo “Massimo Troisi” del ’99), “Interludio”, “Una città, un Uomo” (realizzato per conto della Fondazione Culturale Mandralisca di Cefalù), “Minuetto”.– Schivo, umoristicamente ironico, facile alla battuta, meticoloso nei suoi lavori, prosegue la sua attività con l’impegno e la passione che lo connotano.

Claudio Paterna

Antropologo del Territorio. Saggista, giornalista pubblicista e Divulgatore dei Beni Culturali in Sicilia. Componente Commissione Reis (Registro Eredità’ Immateriali siciliane).

Autore di numerose pubblicazioni (Persistenze e Ritualità’ arcaiche; Le Feste di San Giuseppe in Sicilia e in Puglia; Fiabe e Miti classici) ha collaborato con i quotidiani L’Ora, Giornale di Sicilia, Avanti!, Repubblica, Il Mediterraneo. Già’ dirigente regionale all’Assessorato Beni Culturali si è’ occupato in particolare di Educazione al Patrimonio. Già’ docente di ruolo nei licei per la cattedra di Storia e Filosofia e’ stato ammesso al Dottorato di Ricerca in discipline Etnoantropologiche. Allievo di Buttitta, Bonomo e Rigoli collabora con quest’ultimo al Centro Internazionale di Etnostoria. Fa’ attualmente parte del Comitato Direttivo di Palermo dell’Istituto per la Storia del Risorgimento e collabora al centro studi “I Mediterranei” diretto dallo storico Carlo Ruta.

Salvatore Scinaldi

Salvatore Scinaldi si è diplomato presso il Conservatorio Vincenzo Bellini di Palermo in pianoforte sotto la guida del M° Lo Re e in Didattica della Musica con il massimo dei voti con la lode e ha frequentato il Corso di Armonia e Contrappunto sempre presso lo stesso Istituto. Svolge un’intensa attività concertistica sia in qualità di pianista accompagnatore che da direttore di coro. Ha studiato direzione d’orchestra con Ennio Nicotra allievo del grande direttore d’orchestra russo Ilya Musin e nel 2006 ha debuttato come direttore d’orchestra inaugurando il ritorno della lirica presso il Teatro di Racalmuto (Ag) dirigendo di Pergolesi La Serva padrona. E’ vincitore di numerosi concorsi nazionali ed internazionali. Ha collaborato con il Teatro Massimo e il Teatro Biondo di Palermo,con l’Orchestra Sinfonica Siciliana di Palermo, con il Teatro Nazionale di Malta, la Juilliard Orchestra di New York e il Festival dei Due Mondi di Spoleto con Gian Carlo Menotti, con l’Ass. Torre del Lago Festival Puccini, con la Donizetti Society di Londra ,il Festival Internazionale Beirut Chants, con la National Lebanese Philarmonic Orchestra, con il Festival Nebrodi in Canto in collaborazione con l’Universitè Paris 8, il Teatro Regina Maria di Oradea e la Filarmonica di Oradea (Romania), Concorso Lirico Di Stefano di Trapani e il Concorso Tebaldi di San Marino. Ha lavorato con musicisti di fama internazionale quali: A. Rosand, R. Koelman, R. Bobo, Uto Ughi, S. Accardo, P.L.Graf, P. Grazia, A.Oliva, Gli Archi Ensemble, E. Dara, R. Panerai, R. Bruson, M. Freni, N. Ghiaurov, D. Barcellona, L. Gallo, A. Raspagliosi,R. Servile, O. Romanko, M. Pizzolato, M. Gauci, S. Alaimo, M.V. Budoiu, E. Norberg-Schulz e i direttori d’orchestra quali M .J. Stringer, M. Honeck, M. Laus. J. Nashef, J. Smith. Svolge un’intensa attività come compositore e arrangiatore. Le sue musiche sono state eseguite dall’orchestra del Teatro Massimo di Palermo, dall’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, alla RAI e dall’Orchestra Nazionale Siriana del Teatro dell’Opera di Damasco. Inoltre ha eseguito i suoi brani per il Presidente della Repubblica Italiana e per il Presidente della Repubblica di Malta.E’ stato docente di Pratica della Lettura Vocale e Pianistica presso il Conservatorio “A. Scontrino” di Trapani, presso l’Istituto Musicale “V.Bellini” di Caltanissetta e presso il Conservatorio “V.Bellini” di Palermo. E’ Pianista Accompagnatore delle classi di Canto del Liceo Musicale di Palermo Direttore Artistico per quattro anni dell’Accademia Lirica “Simone Alaimo” di Palermo. E’ stato docente pianista accompagnatore delle classi di canto lirico presso il Conservatorio di Musica di Beirut, dell’Università Antonine di Baabda e l’Università NDU di Zouk Mosbeth in Libano. Attualmente è Direttore del Coro dell’Istituto Regina Margherita Liceo Musicale di Palermo e pianista accompagnatore delle classi di canto.

Info&Contatti

salvoscinaldi@yahoo.it

facebook Salvatore Scinaldi

Cellulare: +39 338 258 7575

Fabrizio Corona

Nato a Palermo, si è laureato a pieni voti in Canto Lirico presso il Conservatorio “V. Bellini” di Palermo e successivamente si è specializzato nel repertorio di Musica Antica presso lo stesso Conservatorio (Dipartimento di Musica Antica). Ha collaborato con la Fondazione Teatro Massimo di Palermo e svolge un’intensa attività concertistica in Italia e all’estero. Nel 2010 si è esibito al Teatro di Verdura in occasione del concerto diretto dal M° Ennio Morricone e nel 2013 è solista al teatro Politeama di Palermo in un concerto di musiche da film diretto dal premio Oscar M° Nicola Piovani.

E’ stato insignito del Premio Internazionale per la lirica “Pigna d’argento”, Premio nazionale Liolà e Premio Nazionale “Oscar del mediterraneo”.

Ad ottobre 2019 ha preso parte in una tournèe internazionale negli Stati Uniti e Canada dove ha tenuto concerti da solista con l’Orchestra di Castellammare del Golfo diretta dal M° Antonino Saccone del Teatro Massimo di Palermo.

Collabora da diversi anni con l’Orchestra Florulli diretta dal M° Lidio Florulli ed è direttore artistico di festival e rassegne.

Info

fabriziocorona@libero.it

Facebook: Fabrizio Corona Tenore

Cellulare +393280323187

Giancarlo Felice

Giornalista professionista. Iscritto all’Ordine dal 1971. Ha iniziato la carriera giornalistica collaborando con il “Giornale di Sicilia”, “La Gazzetta dello Sport”, “Il Corriere dello Sport” e la redazione palermitana de “La Sicilia”.

Per 21 anni è stato componente dell’Ufficio Stampa della Presidenza della Regione Siciliana del quale è stato anche Capo ufficio.

In precedenza ha anche diretto il settimanale “Il Domani” e il periodico “Giorni di Sicilia”. Tra il 1975 e il 1985 ha assunto la direzione della tv privata “Telesicilia”.

Il percorso giornalistico ha toccato diversi settori: sportivo, cronaca nera e giudiziaria, politica.

Sotto la presidenza di Roberto Parisi è stato Capo ufficio stampa della Palermo Calcio.

Ennio Nicotra

Palermo – Ennio Nicotra nasce a Palermo nel 1963.

Diplomato in pianoforte presso l’Accademia Musicale Vincenzo Bellini di Palermo sotto la guida del M° Antonio Sottile.

Nel 1989 si è trasferito a San Pietroburgo, dove si è formato all’Accademia di musica Nikolai Rimsky-Korsakov.

È stato l’unico studente italiano ammesso a frequentare la classe di Ilya Musin, il leggendario insegnante nella cui scuola si sono formati molti direttori famosi, tra cui Yury Temirkanov, Valery Gergiev, Semyon Bychcov, Sian Edwards, Rudolf Barshai, Vassilij Sinaisky.

Sotto la guida di Musin acquisì una solida tecnica e un vasto repertorio operistico e sinfonico, e in breve tempo fu invitato a dirigere alcune delle più importanti orchestre russe, tra cui, a San Pietroburgo, l’Orchestra Filarmonica e la Radiotelevisione. Orchestra.

Anche la Filarmonica Moldova (Kiscinov) e le orchestre di Kislovodsk, Essentukj, Petrosavodsk, Ulianovsk, Ekaterinburg, Riga tra le altre.

Ha collaborato con artisti stimati come Paul Badura-Skoda, Misha Maisky, Bruno Canino, Carlo Bergonzi. Tra il 1993-1995 ha insegnato come assistente di Musin durante i Masterclass di Siena all’Accademia Chigiana e, dopo la morte del suo mentore, alle rinomate Giornate Musicali estive di Assisi. È il fondatore della Ilya Musin Society (2001) dedicata alla promozione del sistema Musin nel mondo.

Con la Ilya Musin Society organizza diversi corsi con la presenza di studenti provenienti da tutto il mondo, provenienti da alcune delle scuole più prestigiose tra cui The Juilliard School, Wiener Hochschule, Berliner Hochschule, Tokyo College of Music, Sibelius Academy, Conservatorio di Mosca, Royal Academy di Stoccolma, Royal College of Music di Londra. Tra i partecipanti ci sono musicisti professionisti di orchestre italiane ed europee come l’Accademia di Santa Cecilia, il Teatro San Carlo di Napoli, il Giardino Armonico, il “Bayerischer Rundfunk” di Monaco, l’Amsterdam Concertgebouw, la London Symphony Orchestra, l’Orchestra Filarmonica di Rotterdam.

Dal 2005 insegna in seminari internazionali a San Pietroburgo presso la Peter the Great Music Academy in collaborazione con l’Orchestra Sinfonica Accademica Statale di San Pietroburgo e l’Unione dei Compositori. Nel maggio 2009 ha tenuto una masterclass a Madrid per la Fondazione Carlos De Amberes, la più antica Fondazione spagnola, presidente del Re di Spagna.

È autore del libro/DVD “Introduzione alla tecnica della direzione d’orchestra” con il contributo del duo pianistico Bruno Canino – Antonio Ballista distribuito nel mondo dalle Edizioni Curci Milano.

Il manuale, che è alla sua terza ristampa, è stato tradotto in inglese, spagnolo, tedesco ed è uno dei manuali più popolari sulla direzione d’orchestra. Attualmente sta progettando un nuovo libro con Edizioni Curci per il 2020.

Dal novembre 2011 è direttore del Corso di Alta Direzione d’orchestra presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca. È regolarmente invitato a tenere masterclass presso il Conservatoire National Superieur de Musique di Beirut, in collaborazione con l’Université Antonine e l’Istituto Italiano di Cultura e l’ Università NDU le prime masterclass di direzione d’orchestra nella storia del Libano. Nel 2012-2014 è stato invitato a tenere una masterclass presso l’Accademia di Musica Lucio Campiani di Mantova.

Nel 2013 è stato nominato da Franco Battiato direttore artistico della Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana.

Nel 2015 è stato invitato da Cerisdi a tenere una masterclass a Palermo in collaborazione con l’Università degli Studi di Palermo e la Fondazione Teatro Massimo Palermo. Dal 2013 tiene lezioni a Fort Wayne (Indiana) in collaborazione con l’Indiana University – Purdue University e la Fort Wayne Philharmonic, che ha ricevuto una sponsorizzazione di 1 milione di dollari dalla Fondazione 20/80 per la realizzazione annuale di questo progetto.

Nel settembre 2015 è stato invitato a partecipare alla prima edizione di Orchestral Life in team con i più illustri professori del Teatro La Scala di Milano Nell’ottobre 2015 è stato invitato in Brasile a tenere un corso a Florianopolis con l’Orchestra Camerata dove è stato nuovamente invitato nel 2016.

Nel 2017 è stato invitato a tenere un corso presso la Jacobs school of Music – Bloomington, Indiana University. Tra il 2018 e il 2019 alcuni suoi allievi sono stati impegnati in produzioni presso: La Fenice di Venezia, l’Opera di Roma, Santa Cecilia, il Carlo Felice di Genova, il Regio di Torino, il Teatro Massimo di Palermo, l’Istituto Lirico di Sassari, la Bayerische Staatsoper, la Filarmonica di Mosca, il Cairo Opera House e il Sidney Opera House, l’Arena di Verona, il Petruzzelli di Bari È protagonista del   film documentario “Play” in onda su SKY Classical. Articoli sulla sua attività sono apparsi in molte pubblicazioni tra cui quotidiani “La Repubblica” e “Giornale di Sicilia”, riviste musicali come Amadeus (Italia) e Classic Music Magazine (Regno Unito).

Info di contatto

www.direzionedorchestra.com

Silvana Arnone

Antropologa. Laureata in Beni demoetnoantropologici con 110 e lode e specializzata in Antropologia Culturale ed Etnologia con 110 e lode alla facoltà di Lettere e Filosofia di Palermo. Ha conseguito inoltre un master universitario di II livello in ambito antropologico.

Dal 1998 dipendente del Comune di Palermo e dal 2008 in servizio presso il Museo Etnografico Siciliano

“Giuseppe Pitrè” per il quale ne ha curato il nuovo allestimento delle sale, gestendo sia l’organizzazione scientifica sia le fasi operative e gli apparati didascalici.

All’interno del Museo svolge attività di guida specializzata nelle tradizioni popolari e in ambito antropologico; collabora per la realizzazione di tutte le attività culturali e museali come mostre e manifestazioni. E’ presente in numerose ricerche bibliografiche attinenti alle discipline etnoantropologiche.

Gestisce una pagina Facebook “ Gli amici di Giuseppe Pitrè” dove si vuole promuovere le attività svolte al Museo Pitrè e valorizzare le tradizioni popolari siciliane.

Info di contatto

s.arnone@comune.palemo.it

Nadia Giunta

Esperta bibliotecaria e della conservazione dei libri antichi. Laurea Accademia di Belle Arti di Palermo. Dottorato in decorazione pittorica e restauro. Restauratrice di icone antiche e in polimaterico. A Firenze ha frequentato la Scuola delle pietre dure.

Pubblicazioni: “Il Libro. Nozioni di storia della stampa e struttura del libro”, articoli su riviste specializzate e quotidiani. E’ restauratrice presso il museo etnografico Giuseppe Pitrè di Palermo.

Competenze artistiche

lavorazione coralli e pietre dure, conservazione manufatti in ceramica, incisioni, serigrafia, modellistica, scultura marmorea, plastica ornamentale.

Critica d’arte.

Consulenza museale per il Museo Pepoli di Trapani.

Premi ed encomi

1990 “Miglior giovane artista”

1997 Targa premio Asla Palermo mostra collettiva di pittura

1999 Targa Comune Casteltermini (Ag) Assessorato Cultura per la realizzazione del migliore murales.

Allestimento mostre

2011 “Pitrè tra memoria e futuro, il primo allestimento del Museo all’Assunta”

2012 “Scultore in piccolo, il presepe del Matera nelle collezioni del museo Pitrè”

2012 “Viva Palermo e Santa Rosalia, la tradizione del Festino nelle collezioni del museo G.Pitrè”

2012 “Donne a Palermo attraverso i secoli

XIV-XX” Archivio Storico

2013 “Arti, mestieri, venditori e botteghe, nella collezione del museo G.Pitrè

2014 ” I pupi del museo G.Pitrè”

2015 ” La macchina dei sogni tra pupi e cunti per incontrare Pitrè”

2019 “Natività al Pitrè”

Info di contatto

rosalia.giunta1990@gmail.com

320 8629012

Felice Patrizia D’Amico

Laureata in Beni demoetnoantropologici con 110 e lode alla facoltà di Lettere e Filosofia di Palermo.

Dal 1989 è dipendente del Comune di Palermo presso il Museo Etnografico Siciliano “Giuseppe Pitrè” ” per il quale ne ha curato il nuovo allestimento delle sale, gestendo sia l’organizzazione scientifica sia le fasi operative e gli apparati didascalici.

All’interno del Museo svolge attività di guida specializzata nelle tradizioni popolari in ambito antropologico: Collabora per la realizzazione di tutte le attività culturali e museali, come mostre e manifestazioni. Punto di riferimento per gli studiosi . Ha l’incarico di responsabile e referente del gruppo di lavoro “Servizi museali”.

Gestisce una pagina Facebook “Gli amici di Giuseppe Pitrè” dove si promuovono le attività svolte al Museo Pitrè nella valorizzazione delle tradizioni popolari siciliane.

E’ presente in numerose ricerche bibliografiche attinenti alle discipline etnoantropologiche.

E’ stata componente della Commissione REI Sicilia (Registro Eredità Immateriali) dell’Unesco con la funzione di Esperta in Beni demoetnoantropoligici presso l’Assessorato regionale Beni culturali e dell’Identità siciliana.

Info di contatto

f.p.damico@comune.palermo.it