Maria Santissima Addolorata con il suono delle campane i festeggiamenti

Monterosso Almo (Rg) - Prendono il via i festeggiamenti in onore di Maria Santissima Addolorata, regina e patrona principale di Monterosso Almo. Torna, dunque, una delle feste più sentite dalla comunità dei fedeli del centro montano anche se, così come è accaduto lo scorso anno, bisognerà fare i conti con le restrizioni imposte dall’attuale emergenza sanitaria. Questo, comunque, non fa venire meno l’attenzione nei confronti di una serie di celebrazioni che saranno vissute con la dovuta intensità da parte dei cittadini monterossani. Ogni sera, alle 19, ci sarà la recita del Rosario, le litanie e la coroncina all’Addolorata. Oggi, in particolare, alle 18,45, il suono festoso delle campane di tutte le chiese e lo sparo di bombe daranno inizio ai festeggiamenti. Alle 19,30 ci sarà la celebrazione eucaristica presieduta dall’arciprete, il sacerdote Giuseppe Antoci. Dalle 22 alle 23, inoltre, è in programma la veglia mariana. Domani, giornata di preghiera per i sacerdoti, diaconi e vita consacrata. Alle 9 lodi ed esposizione eucaristica per l’intera giornata. Alle 19,15 la benedizione eucaristica, alle 19,30 la santa messa presieduta da don Giovanni Filesi. Sabato, invece, si celebra la Giornata della famiglia: alle 19,30 ci sarà la santa messa presieduta da don Giovanni Giaquinta. Al termine della celebrazione, le famiglie presenti saranno affidate alla Vergine Addolorata. L’impresa ecologica Busso Sebastiano, che gestisce il servizio di igiene ambientale in paese, si occuperà di effettuare un’azione di pulizia straordinaria tutt’attorno alla chiesa in cui si tengono le celebrazioni.