Inizio anno scolastico, il sindaco Giammusso: “buon lavoro a studenti e personale”

La nota del primo cittadino: “Diverse le novità che sono state implementate per migliorare la qualità degli edifici e dei servizi”

Gravina di Catania (Ct) – “Con l’inizio dell’anno scolastico desidero rivolgere un augurio di buon lavoro agli alunni, agli studenti, agli insegnanti e a tutto il personale scolastico degli Istituti presenti nel nostro Comune. La nostra amministrazione, consapevole del ruolo svolto dalle scuole all’interno della nostra comunità, è intervenuta con provvedimenti significativi per garantire prima di tutto, la sicurezza degli edifici e degli ambienti frequentati ogni giorno dai nostri ragazzi”.

Il sindaco Massimiliano Giammusso, in occasione dell’avvio dell’anno scolastico, si sofferma sugli interventi e sulle politiche scolastiche realizzate: “Sono diverse le novità che sono state implementate per migliorare la qualità degli edifici e dei servizi. Quest’anno l’edificio comunale di via Malerba torna a essere una scuola su precisa volontà di quest’amministrazione”, ha spiegato il primo cittadino. “Dopo il trasferimento dell’Ufficio Tributi e la conseguente razionalizzazione dei nostri uffici, i locali sono stati ristrutturati e ospiteranno 3 sezioni di scuola dell’infanzia della Giovanni Paolo II, in attuazione dei processi di verticalizzazione degli Istituti scolastici. Siamo intervenuti anche nel plesso della scuola dell’infanzia della Giovanni Paolo II a “Rinazzo”, dove sono state risistemate 2 aule per il tempo prolungato. Grazie alla capacità di reperimento di fondi nazionali ed europei – ha continuato – siamo intervenuti inoltre sull’efficienza energetica degli edifici prevedendo la sostituzione di infissi e schermature nel plesso di via Malerba della Giovanni Paolo II e nel plesso della scuola dell’Infanzia della Tomasi di Lampedusa in via Aldo Moro”.

Il plesso di via Malerba

“Siamo partiti anche con la valutazione del rischio sismico degli edifici scolastici, anche questa volta utilizzando fondi europei che siamo riusciti a ottenere. Sono stati numerosi gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria sugli impianti idrici ed elettrici e di impermeabilizzazione delle strutture che presentavano maggiore criticità. Come quello recente di manutenzione straordinaria per la messa in sicurezza dei cornicioni del plesso scolastico “Rodari” di via San Paolo. Tutte attività – ha spiegato – che sono state svolte nell’ambito delle deleghe del vicesindaco Rosario Condorelli e attuate grazie al meticoloso e competente lavoro del 5° e dell’8° Servizio”.

“Grande attenzione è stata rivolta inoltre agli aspetti igienico sanitari e della pulizia straordinaria della cenere vulcanica, grazie al lavoro svolto nell’ambito delle deleghe dell’assessorato retto da Enzo Santoro. Già dall’anno scolastico scorso, in piena emergenza, siamo intervenuti puntualmente con le sanificazioni anticovid, dotando inoltre gli istituti di lampade per la sanificazione autonoma degli ambienti. Importante novità di quest’anno e l’avvio del nuovo servizio di refezione scolastica, aggiudicato con gara quinquennale. Il nuovo capitolato infatti prevede dei significativi miglioramenti del servizio e in generale della qualità dei prodotti somministrati, senza alcun aumento di costo per le famiglie. In questo caso desidero ancora sottolineare il lavoro svolto dall’assessore all’Istruzione Elvira Tarantini e dal responsabile del 4° Servizio, dottor Enzo Bontempo, in continuità con il lavoro svolto nei mesi scorsi dal precedente assessore Valentina Cavallaro. Ricordo inoltre – ha concluso – che sono in corso le procedure per far ripartire le concessioni alle associazioni sportive per l’utilizzo delle Palestre, quelle scolastiche e quella comunale”.

Massimiliano Giammusso, sindaco di Gravina di Catania (Ct)

“Altro capitolo è rappresentato dalla sicurezza: la Polizia municipale sta predisponendo servizi dedicati e grazie a un finanziamento prefettizio di circa 16 mila euro ottenuto nell’ambito del progetto “Scuole sicure”, sarà potenziata la videosorveglianza al parcheggio della scuola “Rodari” e verrà estesa al cortile della “Tomasi di Lampedusa”. Contestualmente, grazie al lavoro dell’11° e del 4° servizio, saranno avviati i progetti Puc per i percettori del reddito di cittadinanza che saranno impiegati per l’assistenza e l’attraversamento stradale all’entrata e all’uscita da scuola”.