Inside Dalì. Aperture prolungate nei fine settimana di ottobre e le offerte per under 30 e over 50

Firenze – Aperture prolungate nei fine settimana di ottobre e le offerte per under 30 e over 50 per visitare la mostra “Inside Dalí” fino al 16 gennaio nell’ex chiesa di Santo Stefano al Ponte a Firenze.

«Dall’8 al 30 ottobre ben 8 appuntamenti per poter vivere l’esperienza multisensoriale fino alle ore 20. Sconti per under 30 tutti i martedì e mercoledì, mentre il giovedì ingressi a prezzi ridotti per gli over 50.

La mostra digitale immersiva Inside Dalí aprirà ad orario prolungato i fine settimana di ottobre. A partire dall’8 ottobre nell’ex chiesa di Santo Stefano al Ponte ci saranno otto appuntamenti (il venerdì e il sabato) in cui sarà possibile vivere l’esperienza multisensoriale in bilico tra immaginazione e realtà fino alle ore 20 (ultimo ingresso possibile alle ore 19). Il visitatore potrà viaggiare verso un universo onirico immaginario alla scoperta dell’arte di uno dei maggior pittori del XX secolo e una vera icona del surrealismo: Salvador Dalí.

Il 7 e 8 ottobre, nell’area espositiva in piazza Santo Stefano, gli insegnanti potranno accedere gratuitamente alla mostra per due giorni di open day. Un’occasione imperdibile per essere proiettati in un mix di tecnologia all’avanguardia, immagini, veri e propri artefatti, illusioni and allusioni. Il tutto in simbiosi perfetta con l’universo unico dell’artista catalano. Inside Dalí, sviluppata con il supporto della GALA Salvador Dalí Foundation, è una suggestiva creazione artistica e multimediale che si concentra attorno alla vita di Salvador Dalí. Dal 16 settembre sono tanti i visitatori che sono entrati nella Cattedrale dell’Immagine accedendo allo spazio multimediale a 360° di 400 m2.

Info mostra

Orario di apertura

Dal lunedì al giovedì dalle 10 alle 18 (ultimo accesso ore 17)

Venerdì e sabato dalle 10 alle 20 (ultimo accesso ore 19)

Domenica dalle 10 alle 19 (ultimo accesso ore 18)

Crossmedia Group – Produttore

C&T Crossmedia Group, fondata nel 2008, riveste un ruolo di primo piano a livello internazionale come fornitore di prodotti innovativi e strategie per mostre multimediali, applicazioni, prodotti educativi ed editoriali; questo grazie alla conoscenza approfondita del sistema museale europeo, agli aggiornamenti costanti e alla lunga esperienza operativa nel settore multimediale, audiovisivo, delle piattaforme mobili e del mercato digitale. Assecondando la propria mission, ossia il saper sempre creare strumenti connessi alla fruizione innovativa degli eventi espositivi, Crossmedia Group, ha oggi focalizzato il proprio interesse nella realizzazione di progetti internazionali incentrati sulla progettazione, produzione, distribuzione e allestimento di mostre multimediali immersive, permanenti o temporanee, caratterizzate da grande appeal, originalità e spettacolarità. Nel 2018 è stata aperta a Hong Kong la sede di Crossmedia Asia, per lo sviluppo dei progetti di distribuzione nel Far East.

Autori, opere, idee e storie universalmente celebri e dal fascino senza tempo, danno vita ad eventi espositivi interattivi, realizzati con tecnologie dinamiche multimediali e multisensoriali di ultima generazione. Si dà così corso a un’esperienza di mediazione culturale che è anche un nuovo modo d’intrattenere ed emozionare, di educare intrattenendo, ormai comunemente definito esperienza immersiva. Un approccio contemporaneo, che allo stesso tempo si prefigura quale anello di congiunzione ed elemento di discontinuità rispetto alle modalità tradizionali di fruizione delle mostre. In altri termini una narrazione per mezzo di supporti fisici, di codici e linguaggi digitali che il pubblico, soprattutto il più giovane nativo digitale, sente come quotidiani e propri, espressi attivando un canale sensoriale diretto che rende più immediato il passaggio dell’emozione e dell’informazione impliciti nella rappresentazione.

La qualità riconosciuta delle produzioni, il numero dei titoli in catalogo e quello dei visitatori – oltre un milione dal primo gennaio 2018, di cui circa il 60% under 35 – sono elementi che fanno sì che attualmente Crossmedia Group possa essere considerata società leader di settore a livello mondiale: lo scorso febbraio il governo dell’Arabia Saudita ha scelto Crossmedia Group, privilegiandola tra un parterre di competitori internazionali, per realizzare i contenuti digitali con cui presentare al mondo Vision 2030, il progetto di modernizzazione in assoluto più importante nella storia recente del paese.

La realizzazione di una mostra immersiva implica il lavoro congiunto di numerose professionalità di alto livello e si articola essenzialmente su alcuni elementi centrali: la scelta del tema; la costituzione di un comitato scientifico di approfondimento e ricerca sul tema in oggetto; la nomina di uno specialista di fama quale curatore dei contenuti e di un direttore artistico incaricato dell’ideazione e supervisione del format; la ricerca iconografica; il sound design; la progettazione e realizzazione tecnica della produzione e degli allestimenti. La durata dell’intero processo mediamente varia tra i 4 e i 6 mesi.

Crossmedia Group cura con particolare attenzione la scelta delle proprie sedi espositive. Tra le altre: il MUDEC di Milano, la Reggia di Caserta, l’Aspen Meadows Campus, La Fabbrica del Vapore di Milano, il Sunken Central Plaza di Beijing, lo Shanghai Financial City World Art Center, il Museo della Permanente di Milano e l’Insa Central Museum di Seoul. Nei primi mesi del 2019 Da Vinci Experience è stata in programma al Museo de La Nación di Lima, al Museo Artequim di Santiago del Cile, al centro di ricerca ITER di Marsiglia, al teatro ABC di Bogotà, al Centro Espositivo di Bitti alla Sala Borsa della Camera di Commercio di Treviso e all’EasternSuburb Memory di Chengdu.

Per il settimo anno consecutivo Crossmedia Group gestisce il complesso fiorentino di Santo Stefano al Ponte, una chiesa sconsacrata nel cuore del centro storico della città riconvertita a spazio espositivo e auditorium, oggi conosciuta anche come Cattedrale dell’Immagine.

Mostre realizzate

Inside Dalí – 2021
Moon And Beyond – 2019
Pinocchio Experience – 2019
Raffaello 2020 – 2019
Inside Magritte – 2018
Modigliani Art Experience – 2018
Renaissance, From Art To Heart – 2018
Van Gogh E I Maledetti – 2018
Da Vinci Experience – 2017
Monet Experience – 2017
Incredible Florence – 2016
Klimt Experience – 2016

Sito web: www.ctcrossmedia.com

Social:

https://www.facebook.com/ctcrossmedia
https://www.instagram.com/crossmediagroupmultimedia/

#crossmediagroup

Youtube: https://www.youtube.com/channel/UCjrqivZS9mJpCkZp5vw2AYg

Monogrid – Creative direction

Attiva dal 2016, Monogrid è una Production Company di esperienze interattive con sede sia a Firenze che a Milano.
Monogrid è specializzata in soluzioni interattive come siti internet, installazioni museali o retail, soluzioni in realtà aumentata, adver-game e filtri Instagram, che possono aiutare grandi brand a promuoversi e a risolvere esigenze di business combinando creatività e nuove tecnologie. Il suo team ama creare nuove realtà, nuove piattaforme e nuove esperienze, una sfida per guardare al futuro, restando curiosi senza essere mai soddisfatti. Monogrid crea esperienze che si concentrano su e per le persone. Nata per la rete, ama le interazioni che creano le realtà immersive. Ogni progetto è guidato dalla creatività che rende possibile creare idee che si distinguano dalla massa. La sua mission è fornire ai brand nuove chiavi per esprimere la propria natura e diversità. Il suo punto di forza è il creative coding e lo sviluppo di progetti innovativi e interattivi. Monogrid usa la tecnologia per raccontare storie e creare esperienze immersive.

Fundació Gala-Salvador Dalí – Consulenza scientifica

La Fundació Gala-Salvador Dalí è un’organizzazione culturale privata che, come indicato nel suo statuto, detiene la missione di promuovere, incoraggiare, spiegare, proteggere, difendere e dare prestigio alle opere artistiche, culturali e intellettuali del pittore, sia all’interno che fuori dal territorio spagnolo.

Fu creata il 23 dicembre 1983 al Castello di Púboldietro specifica richiesta di Salvador DalíDomènech. Fin dal principio, Dalí presiedette e diresse lui stesso la Fondazione. La sua morte il 23 gennaio 1989 portò a un periodo di transizione finché, nel 1991, il Consiglio della Gala-Salvador Dalí Foundation nominò Ramon Boixadós Malé Presidente dell’istituzione fino all’agosto 2017. Gli successe Jordi Mercader.

Dal 1991, la Fondazione ha aggiornato la sua struttura operativa in vista della necessità di creare un’organizzazione dinamica ed efficace in grado di generare nuovi progetti per portare avanti il compito affidatole da Salvador Dalí.

Il logo della Fondazione fu disegnato da Dalí in persona. Celebra i viaggi in nave di Dalí e Gala a Portlligat.

Opera Laboratori – Gestione servizi aggiuntivi

Dal marzo del 1998 Opera Laboratori gestisce tutti i “servizi aggiuntivi” del Polo Museale Fiorentino (oggi diviso in 5 istituti), il Parco Archeologico di Pompei ed Ercolano e la Reggia di Caserta. Nel corso degli anni la società ha ampliato la sua attività di valorizzazione di tanti altri siti Museali in Toscana come il Complesso del Duomo di Siena, il Santa Maria della Scala ed il Museo Civico sempre a Siena, Il Duomo ed i Musei Civici di San Gimignano, il Tempio di San Biagio a Montepulciano, i Musei della città di Pienza, Il Tempio del Brunello l’Abbazia di Sant’Antimo e i Musei Civici di Montalcino e Colle Val d’Elsa, il Museo diocesano di Cortona e il Complesso del Duomo di Spoleto in Umbria e Villa Giulia a Roma. Sempre a Roma in concomitanza con la gestione di tutti i punti vendita all’interno dei Musei Vaticani (2009-2020), ha realizzato e gestisce il GiftMuseum Shop dell’Aeroporto di Roma – Fiumicino. Tre sedi operative: Firenze, Siena e Roma con 45 musei gestiti, 700 operatori attivi e oltre 10 milioni di visitatori ogni anno. I Laboratori di Opera sono officine operose, luoghi del sapere dove si fa ricerca, si progetta, si crea, si produce e si comunica Cultura. Tra le attività anche la progettazione e realizzazione di mostre ed allestimenti museali coordinate da un collaudato ufficio tecnico che è capace di realizzare le richieste delle istituzioni ed una qualificata falegnameria che, con oltre 30 anni di esperienza unita ai macchinari più moderni, permette di realizzare quanto progettato dai colleghi architetti. Una squadra di tecnici specializzati ha permesso alla società di allestire mostre e musei in ambito internazionale e due laboratori: uno specializzato nello studio e nella produzione di scenografie che vanta anche brevetti internazionali, l’altro qualificato nel restauro tessuti ed arazzi antichi. Come i laboratori rappresentano la caratteristica costitutiva della società, così le persone, che in essi operano, rappresentano il vero patrimonio di Opera Laboratori Spa.

Sillabe – Catalogo e Merchandise

Sillabe, tra le più importanti case editrici italiane e aziende di progettazione e realizzazione di merchandise, è impegnata da più di venticinque anni nella divulgazione e valorizzazione dell’arte italiana e straniera in tutte le sue espressioni, con cataloghi di mostre, monografie, guide turistiche, saggistica e didattica, e con merchandise ideato e dedicato. Tra le sue committenze troviamo i principali musei e le maggiori realtà culturali, tra cui spiccano i Musei statali fiorentini, i Musei Vaticani, il Duomo di Siena, i Musei civici e il Duomo di San Gimignano, il Castello Sforzesco di Milano, la Fondazione Zeffirelli di Firenze, le Gallerie d’Italia, la Fondazione Teatro Goldoni di Livorno, il Palazzo Reale di Milano, ecc. Fondamentale e storica la partecipazione di Sillabe nell’ATI con cui gestisce da più di vent’anni i bookshop e i servizi aggiuntivi dei Musei statali fiorentini (per i quali realizza prodotti a marchio “Firenze Musei”) e da dieci anni i bookshop dei Musei Vaticani. Dal 2015 Sillabe gestisce i giftshop degli Acquari di Genova e di Livorno ed è partner di Costa Edutainment nella gestione dei giftshop dell’Acquario di Cattolica, di Oltremare e di Italia in miniatura, curando anche le pubblicazioni editoriali e didattiche. Negli ultimi anni importante è stato l’avvicinamento ai settore del gaming e della realtà aumentata, da cui è nato il videogame di successo legato all’arte “The Medici Game. Murder at Pitti Palace”, per le Gallerie degli Uffizi.

Giuseppe Longo