“I giorni e l’amore” di Luisa Sisti. Editrice Kimerik

Guido è un eroe silenzioso e tormentato del 900, complesso nei suoi rapporti con gli altri e con la Storia. Un uomo che da sempre insegue la Bellezza e la Poesia e, improvvisamente, quello che era il tema dei suoi studi prende vita. Quei termini d’amore nei poeti provenzali, la fin-amor, il desio, la jòi si incarnano tutti nella sua “musa” vitale: Laura! “L’amore” è lo spirito che contraddistingue le loro vite, che è anche amore per lo studio, per il lavoro, per il prossimo fino a realizzare una Fondazione culturale destinata agli altri, alla memoria e al futuro. Nello svolgimento di una complessa vicenda a più voci, l’autrice riesce ad amalgamare bene la ricostruzione degli eventi storici (I giorni) con la lunga storia dei due protagonisti.

Luisa Sisti nasce a Roma nel 1960. Coltiva dall’infanzia la sua passione per la scrittura con racconti, fiabe e poesie. Consegue la Maturità classica nel 1979 e nel 1982 inizia a lavorare come archivista. Si laurea a pieni voti in Lettere Moderne nel 1994 con una tesi sperimentale sull’opera giovanile di Cesare Pavese, vincitrice del Premio Pavese, edizione 1996. Pubblica numerosi articoli di critica letteraria su riviste accademiche. Fino al 2005 è caporedattore del mensile IdeAmbiente e collabora con diversi periodici. Attualmente si occupa di strategie museali, pur continuando a scrivere. Nel 2016 pubblica il romanzo La vita silente (AUGH-Editore). Nel 2019 è uscita la silloge poetica Il velo di Calypso (Ilmiolibro).