Laboratorio di Generatività con Vittoria Casa

Termini Imerese (Pa) – Presso la sala “Vincenzo La Barbera” del Palazzo Municipale si è svolto un incontro su “Scuola. Laboratorio di Generatività”. All’iniziativa, promossa dall’assessora Mari Concetta Buttà, erano presenti l’onorevole Vittoria Casa, Presidente Commissione Istruzione della Camera e le realtà scolastiche del comprensorio termitano. Si tratta di un nuovo modo di pensare ma anche di agire personale e collettivo che racconta la possibilità di un tipo di azione socialmente orienta, creativa, connettiva, produttiva e responsabile, capace di impattare positivamente sulle forme del produrre, dell’innovare, dell’abitare, del prendersi cura, dell’organizzare, dell’investire, immettendovi nuova vita.

All’incontro sono intervenuti, oltre ai dirigenti e insegnati scolastici,la Sindaca Maria Terranova e il deputato regionale Luigi Sunseri. 

“L’incontro ha avuto come centro la scuola. E’ il presidio al quale viene consegnato il destino delle persone” dice l’assessore alle attività sociali, Maria Concetta Buttà “gli alunni sono nostri cittadini, ecco perché l’Amministrazione Comunale vuole farsi promotrice di una serie di azioni, in accordo con il territorio, per avviare tutti quei processi di cura che la scuola merita, soprattutto in quest’ultimo periodo dove è stata colpita dalla pandemia e la capacità di resilienza ha avuto un ruolo fondamentale per superare le difficoltà del momento. L’ obiettivo è la generazione di una rete fra le realtà scolastiche e le istituzioni attraverso una strategia condivisa. La numerosa presenza degli operatori scolastici, di ieri pomeriggio, fa ben sperare ad una fattiva cooperazione.”

“Bisogna fare rete, soprattutto in questo momento particolare, perché può diventare un’opportunità. Dobbiamo fare squadra e lavorare tutti nella stessa direzione” conclude Vittoria Casa, presidente della Commissione Istruzione della Camera, “Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza ha tre obiettivi: il dimensionamento, la formazione e il reclutamento. E proprio adesso che occorre confrontarci per affrontare le proposte di Leggi.”