Dov’ero prima e dove sarò poi. Per Seltz – Palco aperto i sogni e le aspettative di “Cicogna”

Per la rassegna dedicata agli artisti siciliani, da Zō Centro culture contemporanee di Catania, il 9 ottobre va in scena “Cicogna. Il posto dov’ero prima” il monologo teatrale con Iridiana Petrone, testo e regia di Antonello Capodici

Catania, Zō Centro culture contemporanee, 9 ottobre 2021, h. 21, € 10,00

www.zoculture.it

Catania – Considerato il successo che ha avuto durante l’estate nello spazio all’aperto SpiazZō, la rassegna Seltz – Palco Aperto di Zō Centro culture contemporanee di Catania – con la formula palcoscenico dedicato agli artisti siciliani, incasso gestito dagli artisti e servizi a cura di Zō -, prosegue con una programmazione autunnale negli spazi interni dell’auditorium.

Sabato 9 ottobre, alle ore 21, va in scena “Cicogna.

Il posto dov’ero prima” con l’attrice catanese Iridiana Petrone, spettacolo scritto e diretto da Antonello Capodici. Cicogna è un personaggio senza età apparente (bambina, adolescente, adulta contemporaneamente) e senza precisa connotazione storica e sociale: ricorda la Gelsomina de “La strada” di Federico Fellini o Remedios la Bella dei “Cent’anni di solitudine” di Gabriel Garcia Marquez. In un non-luogo, che viene raccontato come un luogo d’attesa, con l’ausilio di canzoni, di pezzi di letteratura, di una valigia nel quale vengono riposti oggetti-simbolo del suo trascorso (un tappeto, dei libri, un fossile, una cicogna), Cicogna racconta i sogni e le aspettative maturati “dov’ero prima” e le speranze della nuova vita che l’attende nel luogo “dove sarò poi”.

Iridiana Petrone ha iniziato il suo percorso artistico molto giovane. E’ diplomata alla scuola d’Arte drammatica Umberto Spadaro del Teatro Stabile di Catania e al Centro sperimentale di musical diretta da Marco D. Bellucci. Dal 2012 collabora come attrice, autrice e regista con la “Nave Argo” di Caltagirone, specializzata in teatro per bambini. Ha partecipato a diversi spettacoli prodotti dal Teatro Stabile di Catania.

Il nisseno Antonello Capodici, autore e regista teatrale, ha lavorato con i teatri più prestigiosi, siciliani e non. Ha iniziato nel 1995, come allievo di Romano Bernardi, del quale è stato poi anche assistente al Teatro Stabile di Catania. E’stato anche assistente di Ezio Donato, Guglielmo Ferro, Piero Maccarinelli, Giuseppe Di Pasquale. Dal 1998 al 2001 ha lavorato al Teatro Metropolitan di Catania, firmando regie di operette, spettacoli di prosa, fiabe per bambini. Dal 2009 è regista residente al teatro Abc di Catania. Dal 2004 al 2019 è stato regista residente al Teatro “Al Massimo” di Palermo.

Info: Green pass obbligatorio. Ingresso € 10. Prenotazione obbligatoria ai numeri 095.8168912 (dalle 10 alle 13.30) e 328.1742045 (whatsapp dalle 15 alle 18).
Indirizzo: Zō Centro culture contemporanee, Piazzale Rocco Chinnici, 6 – 95129 – Catania.