Elezioni a Pachino e Lentini, Scerra (M5S) commenta il voto: “Ottimo lavoro. Rafforziamo la nostra presenza nei territori”

Siracusa – “Il bicchiere è sicuramente mezzo pieno”. Così Filippo Scerra, parlamentare nazionale del Movimento 5 Stelle commenta la tornata elettorale che in provincia di Siracusa ha visto 6 comuni al voto. Il parlamentare pentastellato negli ultimi mesi ha lavorato alla campagna elettorale nei due comuni in cui il simbolo del M5S era presente: Lentini e Pachino. Nel comune della zona Nord i pentastellati hanno sostenuto il candidato sindaco del Pd, Rosario Lo Faro, mentre a Pachino il Movimento ha presentato un proprio candidato, Fabio Fortuna.

“A Lentini siamo al ballottaggio – commenta il vice presidente del gruppo parlamentare alla Camera -. È un ottimo risultato, considerato il fatto che abbiamo messo in pratica il primo esperimento di alleanza allargata a PD, Articolo 1 e Forze civiche, nella provincia di Siracusa. Esperimento andato bene. Il Patto civico si dimostra un progetto politico solido, perchè abbiamo una nuova visione della città, proponiamo soluzioni concrete e abbiamo le idee chiare e le professionalità adeguate per poterle realizzare. In primis il nostro Candidato Sindaco Rosario Lo Faro, persona onesta e preparata che saprà guidare il cambiamento di cui i lentinesi hanno bisogno. Sono convinto che la maggior parte dei lentinesi consideri insufficiente l’operato dell’amministrazione Bosco e confido quindi nella possibilità che possano dare fiducia alla nostra proposta”.

A Lentini il M5S proseguirà comunque la propria esperienza in Consiglio comunale, ma ovviamente l’auspicio di Scerra è che Rosario Lo Faro possa avere la meglio al turno di ballottaggio, consentendo così a Maria Cunsolo di poter affrontare la prossima sindacatura in Giunta e con il ruolo di vice sindaco. “Con Maria abbiamo lavorato fianco a fianco – dice Scerra -, prima per risolvere le varie problematiche che affliggono il territorio, e negli ultimi mesi per affrontare al meglio questa campagna elettorale. Maria è già certa di un posto in Consiglio comunale, ma spero che possa mettere la sua tenacia, preparazione, le sue qualità etiche e morali, al servizio della città nel ruolo di vice sindaco.”

Ma se a Lentini è tutto ancora da definire, a Pachino i giochi si sono conclusi al primo turno con il successo di Carmela Petralito. Anche in questo caso il Movimento 5 Stelle può guardare con ottimismo al futuro (il candidato Fortuna ha conquistato oltre il 15% delle preferenze) e festeggiare per un risultato storico: l’ingresso per la prima volta in assoluto in Consiglio comunale con Ruggero Lupo.

“A Pachino il M5S è stato molto attivo in questi anni – ricorda Scerra -, pur non essendo presente nel civico consesso. Con Fabio Fortuna e il gruppo locale ci siamo spesi tanto, abbiamo lavorato insieme per la collettività per l’arrivo di importanti fondi che hanno consentito al Comune già commissariato di poter garantire servizi e stipendi. Anche per questo, in questa tornata elettorale, abbiamo deciso di metterci la faccia e non legarci a chi, anche minimamente aveva contribuito al degrado finanziario e sociale della città. La nostra – dice ancora – è stata una scelta coraggiosa, perchè numericamente ci dava poche possibilità di spuntarla rispetto a candidati che avevano tre o più liste. Ma siamo stati coerenti con lo slancio di rinnovamento etico che volevamo portare alla città. Fabio Fortuna, nonostante le sole due liste a sostegno, è arrivato terzo, con un’ottima affermazione che premia il lavoro fatto e la stima che la città ha nei suoi confronti. Il M5s entra per la prima volta in Consiglio comunale a Pachino con il nostro Ruggero Lupo, attivista storico del M5S che si è speso da sempre per la sua comunità. Questo significa che, se fino a oggi siamo riusciti a dare risposte positive, da domani in poi lo faremo con molta più continuità e forza. Inoltre, a Pachino l’aspetto che mi fa vedere con ottimismo al futuro, è che il gruppo si sia rafforzato, con personalità e professionalità di spicco, che contribuiranno a portare avanti le nostre idee e i nostri progetti. A Pachino c’è tanto da fare – conclude Scerra -, ne approfitto per complimentarmi con la nuova sindaca, Carmela Petralito e per augurarle buon lavoro, confidente nella possibilità di collaborare con lei e la sua Giunta come ho fatto con la commissione prefettizia sin dal suo insediamento.”

Filippo Scerra