Orlando indagato. Lega all’attacco. Gelarda – Caronia: “subito sfiducia. Ora più di prima o con Orlando o con Palermo”

Palermo – “Saranno i giudici a stabilire le eventuali responsabilità penali del sindaco Orlando e delle altre persone indagate dalla procura di Palermo per possibili irregolarità nei bilanci e fino ad allora vale come per tutti la presunzione di innocenza.

Ma è evidente che vi è un problema tutto politico nel momento in cui il Comune si avvia al dissesto finanziario ed è già da tempo in totale dissesto funzionale. 

Lo diciamo da tempo e torniamo a ribadirlo: è ora di votare la sfiducia. 

Quella sfiducia che abbiamo promosso da mesi e che finora ha raccolto una decina di firme è la cartina al tornasole di come qualcuno a Palermo abbia fatto opposizione solo a parole. 

Ma oggi più di prima e in maniera definitva non ci possono più essere mezze misure.

O si è con Palermo o si è con Orlando. 

O si firma e vota la sfiducia o si è contro la città.“

Lo dichiarano il capogruppo della Lega in Consiglio comunale Igor Gelarda e la deputata e Consigliera Marianna Caronia.