Senso civico di un palermitano e prontezza della Polizia di Stato salvano il “patrimonio” di Harrison Ford in vacanza a Mondello

Palermo – Indiana Jones alias Harrison Ford, avrebbe certamente un cattivo ricordo della sua visita a Mondello se non fosse stato per il grande senso civico ed onestà di un palermitano e del lavoro da parte degli agenti del Commissariato della Polizia di Stato di Mondello che hanno impedito a malfattori di usare la carta di credito dell’attore americano.

I fatti

Sabato pomeriggio, la star holliwoodiana, Harrison Ford, che si trova in questo periodo in Italia per girare alcune scene di una serie cinematografica, si trovava nella località balneare di Mondello per

trascorrere alcune ore di relax.

Ma la visita palermitana dell’attore ha rischiato di trasformarsi in una brutta esperienza che, fra l’altro, avrebbe certamente alimentato il falso clichè di una terra bella da vedere ma “pericolosa” da vivere; poiché aveva smarrito la propria carta di credito, e vi lasciamo immaginare la felicità se che l’avesse trovata non apparteneva alla categoria degli “onesti cittadini” come colui che invece l’ha trovata.

Pattuglie del Commissariato di Mondello

Il senso civico di un palermitano

Nel pomeriggio, un cittadino che evidentemente ha fatto del senso civico una virtù aveva trovato per terra la carta di credito dell’attore e si è presentato al Commissariato di P.S. “Mondello” per consegnarla agli agenti. Subito la prontezza e l’organizzazione dei poliziotti, che nel giro di alcuni minuti, dopo veloci riscontri informatici, sono risaliti alle generalità dell’intestatario della carta. Grande lo stupore quando hanno scoperto che la carta smarrita apparteneva all’attore americano Harrison Ford.

Gli agenti, hanno subito escluso che si trattasse di una bizzarria informatica ed hanno ricollegato lo smarrimento della carta alla presenza dell’attore in città.

I poliziotti del Commissariato di P.S. “Mondello” , in pochi minuti, sono riusciti a scovare “Indiana Jones” in un locale dove l’attore, giunto in incognito a Mondello, aveva cercato di riconquistare la privacy, poco prima violata su strada da alcuni fan che lo avevano riconosciuto.

Quando il dirigente del Commissariato di P.S., insieme a due poliziotti, lo ha raggiunto mostrandogli e restituendogli ciò che gli apparteneva, l’attore ha sorriso, sollevato per il danno scampato e compiaciuto dall’idea di aver conosciuto una terra tanto bella quanto onesta. L’incontro con gli agenti è stato suggellato da una foto ricordo che tutti i protagonisti della vicenda conserveranno gelosamente.

da sx Manfredi Borsellino, Dirigente Commissariato, Harrison Ford, ed una rappresentanza degli agenti del Commissariato di Mondello

Siamo certi che per Indiana Jones questa è stata l’avventura più insolita ed a lieto fine che ricorderà per tutta la vita. La Sicilia, già martoriata per i problemi che la classe politica non risolve, si portava dietro un marchio indelebile:terra di mafia e di furti ai turisti. Per fortuna il senso civico dell’anonimo palermitano ha dimostrato, ancora una volta, che sono più le persone perbene rispetto ai lori opposti quindi, vi abbiamo raccontato questa storia a lieto fine perchè il senso civico è un abito da indossare quotidianamente per divenire il nostro stile di vita. Naturalmente un encomio virtuale ed un grande ringraziamento va’ al palermitano “onesto” ed al lavoro degli agenti della Polizia di Stato, sia del Commissariato di Mondello sia di tutti gli altri avamposti italiani dove le Forze dell’Ordine lottano ogni giorno per garantire ad ognuno di noi di potere uscire in tranquillità, passeggiando per strada in assoluta sicurezza.

Luca La Scala