Scuola. Fare nascere una Green Community

M5S invita istituti scolastici a partecipare al bando per finanziarie iniziative in linea con il piano rigenerazione 

Ragusa – Il capogruppo del Movimento Cinque stelle al Consiglio comunale di Ragusa, Sergio Firrincieli, comunica alle scuole della città, a nome del gruppo consiliare pentastellato, che il ministero dell’Istruzione ha aperto un bando rivolto a tutti gli istituti per finanziare iniziative in linea con il piano RiGenerazione che trae spunto dagli obiettivi per lo Sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni unite.

“Una proposta – sottolinea Firrincieli – lanciata soprattutto a chi è attivista in campo ambientale, a chi è consapevole dell’importanza del rispetto dell’ambiente e degli ecosistemi per il futuro e, al contempo, studia in una delle nostre scuole. Ci sarà, in questo modo, l’opportunità per prendere parte al processo di transizione ecologica e culturale del Paese. In particolare, ogni istituto potrà partecipare presentando un progetto riguardante almeno uno di questi temi: educazione ambientale; educazione alla sostenibilità; educazione alimentare e alla salute; recupero e riprogettazione di materiali; riflessioni sulla biodiversità; riciclo dei rifiuti; consumo responsabile ed efficientamento energetico; mobilità sostenibile; laboratori green (orti, aule all’aperto e spazi verdi); bio-agricoltura; bio-economia; economia circolare; cittadinanza del mare”.

Il Miur ha messo a disposizione due milioni di euro complessivi, in modo da poter assegnare a ogni istituzione scolastica fino a 25.000 euro per la realizzazione del proprio progetto, le cui attività, che avranno una durata di due anni, potranno iniziare già dall’attuale anno scolastico. Il bando ufficiale lo si può consultare sul sito del Miur. “Per inviare le candidature – ricorda Firrincieli – c’è tempo fino alle ore 23,59 del 15 novembre direttamente dal sito della Pubblica istruzione, così come specificato nel bando. In questo modo, si getteranno le basi per fare nascere una green community nella propria scuola. Anche a Ragusa”.