Ecosistema Urbano 2021, Trapani al terzo posto in Sicilia

Trapani – Pubblicato il rapporto Ecosistema Urbano 2021 realizzato da Legambiente in collaborazione con Ambiente Italia ed Il Sole 24 Ore riguardo 105 capoluoghi italiani analizzati sulla base di 18 indicatori suddivisi per macroaree: aria, acqua, rifiuti, mobilità, ambiente urbano ed energia. Non sono particolarmente edificanti i risultati generali della Regione Siciliana, dove però emergono 3 capoluoghi: Agrigento, Enna e proprio Trapani. In particolar modo, la città falcata si distingue per l’ottima percentuale di raccolta differenziata che appare ancora oggi in crescita nonché per la qualità dell’aria, tra le migliori in Italia. Confermato al pari il trend di crescita che vede la nostra città passare dal 98esimo posto nazionale del 2019 al 75esimo di quest’anno. Migliorano anche i dati sul numero di alberi ogni 100 abitanti e sul verde totale in città. Nota dolente, per l’intero sistema Italia, la forte diminuzione percentuale in merito all’utilizzo dei mezzi di trasporto pubblico, in corrispondenza con la pandemia che ha cambiato le abitudini degli italiani, nonché le perdite nella rete idrica, per le quali Legambiente sollecita un piano di investimenti anche sovranazionale. “I dati che emergono dal rapporto Ecosistema Urbano 2021, riferiti all’anno precedente, denotano come vi sia ancora molto da fare specialmente in merito alla mobilità sostenibile ed all’energia – dichiara il sindaco Tranchida – anche se Trapani fa registrare una buona performance a livello regionale. Con il grande piano di investimenti che la mia Amministrazione ha messo in campo, che vede già 130 milioni di Euro di finanziamenti certi per la città, contiamo di migliorare ulteriormente la qualità della vita dei trapanesi ed al pari di scalare la classifica nazionale grazie al previsto miglioramento dei sistemi di mobilità e con un’ulteriore crescita della percentuale di rifiuti differenziati”.