Festa di Maria Immacolata, al via il sacro Novenario

Al santuario mariano Diocesano di Comiso con i momenti dedicati alla famiglia francescana del 1° e del 3° ordine

Comiso un momento della celebrazione della prima giornata

Comiso (Rg) – Ha preso il via lunedì scorso il sacro novenario della festa di Maria Immacolata al santuario mariano diocesano di Comiso, chiesa di san Francesco d’Assisi dei frati minori conventuali. Nella prima giornata, un evento speciale. La famiglia francescana del primo e del terzo ordine, infatti, ha rinnovato la propria consacrazione a Dio, elevando la preghiera e l’auspicio di condurre a termine la promessa di una vita evangelica abbracciata con coraggio e generosità. Il cammino verso la solennità di Maria Immacolata è proseguito ieri abbracciando calorosamente i gruppi devoti di Maria Santissima. Dopo la recita del Rosario e il tradizionale canto dello Stellario dell’Immacolata, la santa messa è stata celebrata da don Salvatore Converso, parroco della basilica di San Giovanni Battista a Vittoria.

La famiglia francescana, l’Immacolata e San Francesco

“La consacrazione alla Vergine madre – è stato detto – fortifichi e guidi sempre i figli che ha scelto, per diffondere il Regno di Cristo nel mondo”. Oggi si prosegue con la giornata di preghiera per i sacerdoti e la vita consacrata. La santa messa delle 18,30 sarà presieduta da padre Giuseppe Iacono di Ragusa e animata dalle suore del Sacro Cuore dell’ospedale di Vittoria. Domani, 2 dicembre, giornata di preghiera per i movimenti, le associazioni e i gruppi ecclesiali. La celebrazione eucaristica delle 18,30 sarà presieduta da don Vincenzo Guastella della parrocchia San Nicola di Bari di Acate e animata dalla maestra Maria Lucia Lo Faro. Venerdì 3 dicembre, la giornata di preghiera sarà dedicata alla carità e alle associazioni di volontariato. La santa messa delle 18,30 sarà presieduta da padre Emiliano Strino ofm Cappuccini di Siracusa e animata dalla maestra Alessandra Picceri di Vittoria. Saranno rispettate le misure vigenti anticovid. La chiesa può contenere sino a un massimo di sessanta persone per ogni celebrazione. Intanto, l’impresa ecologica Busso Sebastiano, che gestisce il servizio di igiene ambientale a Comiso, ha annunciato che effettuerà un’azione di pulizia straordinaria tutt’attorno all’edificio di culto già nelle prossime ore.