Tra discariche ed alberi non potati, Palermo si allontana dalla …bellezza

Palermo – Palermo,già Capitale della Cultura ha litigato, pesantemente, con la bellezza, allontanandola dai suoi spazi e lasciando anche iul verde incustodito. Una città sfregiata, colma di rifiuti non rimossi abbandonati ovunque che da immondizia dicentano discariche non controllate.

I Comitati Civici Palermo sorvegliano e catturano i particolari indecenti che nessuno vorrebbe vedere in una città che ha assunto anche il termine di Città delle Culture. Tutte le culture esistenti tranne quella del senso civico sia da parte dei cittadini maleducati che non possono vantare alibi di sorta e sia di una Amministrazione cittadina che non sembra più curarsi dei propri spazi.

E proprio lo spazio alberato di via Enrico Aristippo, alla Zisa, risulta fortemente degradato. “Abbiamo già scritto, senza esito – dichiarano gli appartenenti dell'”Associazione Comitati Civici Palermo” – per evidenziare che gli alberi necessitano di cure e potature, no capitozzatura, per evitare che le fronde tocchino terra, impedendo l’uso dei marciapiedi, ed oscurino   l’illuminazione pubblica, insufficiente ad assicurare un minimo di visibilità a chi transita nella zona. Da giorni c’è anche un materasso al centro della carreggiata, per completare il quadro desolante.
La sosta di auto sui marciapiedi, come mostrano le immagini, contribuisce a  rendere assolutamente impraticabili i marciapiedi, aumentando in modo esponenziale il pericolo per i passanti.

La storia si arricchisce di altri particolari questa volta legati ai rifiuti che diventano discariche.

Albergheria (centro storico)
Albergheria (centro storico)

“Situazione indegna in cui versa l’intero quartiere Albergheria. Trasmettiamo solo alcune foto delle innumerevoli discariche presenti in questo luogo storico, nel cuore della città, umiliato da enormi quantità di spazzatura, anche a ridosso della scuola elementare Nuccio e dell’ambulatorio pediatrico dell’Ospedale Di Cristina causate da illeciti abbandoni in assenza dei dovuti controlli. Da piazza Baronio Manfredi a via Siciliano Villanueva, attraversando via Mongitore e tutte le traverse, è tutto un tappeto di spazzatura e ingombranti, abbandonati, come testimoniano i residenti, da chi commercia con la merce usata e invenduta.

Chiediamo ancora una volta bonifiche e controlli.” L’Amministrazione risponde che fanno quel che possono. Sicuramente questo impegno non basta perchè le immagini smentiscono e dimostrano un’altra storia illustrata che noi continueremo a raccontarvi grazie al costante impegno dei Comitati Civici Palermo.

Mauro Di Stefano