XVII Giornata del Contemporaneo. “Libere Parole Impresse”

Palermo – Venerdì 10 dicembre si inaugura “Libere Parole Impresse” di Calogero Barba, nello spazio del Museo Sociale Danisinni, all’interno dell’omonimo rione nel cuore di Palermo. A cura di Angela La Ciura, l’evento aderisce alla XVII Giornata del Contemporaneo manifestazione promossa da AMACI – Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani, a cui il Museo Sociale Danisinni ha già aderito negli anni passati.

In mostra più di venti opere inedite – su carta, bidimensionali e box con libri d’artista – che raccontano il rapporto profondo di Barba con la propria terra, la Sicilia, in relazione con un pensiero ecologico che fa da sottotesto alle sue opere già a partire dagli anni ’70. Pittore, poeta visivo, performer e scultore ha sperimentato in oltre 40 anni di carriera tecniche e materiali in una produzione copiosa, acquisendo notorietà internazionale, la presenza in collezioni pubbliche e private, la partecipazione a mostre nazionali e internazionali come la Biennale di Venezia (52a e 54a).

Calogero Barba_ph. Ettore Garozzo

La mostra sarà visitabile sino al 30 dicembre, con ingresso gratuito, sarà anche l’occasione per conoscere un quartiere unico per storia e morfologia, e il suo percorso di rigenerazione in chiave artistica.

Il Museo Sociale Danisinni, polo per l’arte contemporanea è nato nel 2018 come naturale evoluzione di un progetto di rigenerazione in chiave artistica (Rambla Papireto) avviato nell’antico rione da cui prende il suo nome. Oggi è spazio di contaminazione culturale e artistica con una forte matrice sociale; un incubatore che anima il territorio con mostre e laboratori: ha dato vita a una galleria di street art e alla prima collezione permanente in Sicilia di opere asemiche, calligrammi e poesia visiva donate da artisti da tutto il mondo, a sostegno delle operazioni culturali e sociali in uno dei territori disagiati della città. Una rivoluzione colorata che si costruisce giorno dopo giorno al fianco della comunità di Danisinni e in collaborazione con tutte le realtà che da anni operano sul territorio. Tra i progetti del Mu.S.Da. anche DanisinniLab, laboratorio di teatro sociale e di relazione diretto dall’attore e regista Gigi Borruso. 

cervello e chiocciola- tecnica mista su carta e guscio di chioccioola
particolare di tre opere esposte nella mostra
Sotto Sale, 2020, box in legno, terracotta bianca, acrilico, sale marino e acrilico
Verso l’Arca, Calogero Barba