La Passalacqua vince ancora. A Faenza termina 66-78

Ragusa – Ancora una vittoria sofferta per la Passalacqua Ragusa che viola il parquet di Faenza al termine di una gara sempre in equilibrio, nella quale la formazione biancoverde ha pagato nuovamente le scarse rotazioni per via dell’assenza di capitan Consolini, ancora a zero minuti e con la nuova arrivata Williams che dovrà ancora integrarsi al meglio nelle dinamiche di gioco. Partita sulla falsariga delle ultime per Taylor e socie, che concedono troppo, soprattutto in difesa, nella prima parte del match ma nella quale trovano, nel terzo e quarto quarto di gioco, la giusta quadra sia in attacco che in difesa, che poi permette di conquistare la partita e i due punti in palio. Sul parquet di Faenza finisce 66-78 con tutto il quintetto titolare (Romeo, Kacerik, Tagliamento, Taylor e Kuier) in doppia cifra.

“Un altro brutto approccio alla partita, perché nel primo quarto abbiamo concesso 24 punti, abbiamo perso tante palle e non possiamo avere questo approccio così, è la quinta partita in cui siamo costretti a riparare nella seconda metà di gara e dunque dobbiamo imparare ad avere un impatto migliore con la partita. Credo che possa dipendere un po’ dall’essere più consapevoli di quello che è il piano partita: poi ne usciamo sempre con quello che abbiamo detto, il problema è che prima di farlo facciamo passare troppo tempo. Ovviamente ci sono anche tante cose buone, perché abbiamo superato tanti infortuni durante la partita, abbiamo retto sul piano fisico e non è mai facile vincere contro una squadra che cambia allenatore: le squadre hanno sempre tanta energia nuova e voglia di mettersi in mostra, in molti frangenti avevano un’energia doppia rispetto alla nostra. Williams? E’ stata utilizzata pochino perché ancora non è molto inserita, diciamo che ha dato un buon apporto soprattutto nella fase difensiva, mentre in attacco dobbiamo imparare a servirla meglio”. Prossimo turno, sabato prossimo in casa con Moncalieri.

Taylor