Primo step del progetto “Percorsi nuovi di accompagnamento all’abitare e risanamento urbano”

Messina – È stato avviato il tirocinio per i primi 40 soggetti che hanno aderito al progetto pilota “Percorsi nuovi di accompagnamento all’abitare e risanamento urbano”. A dare il via al primo step, alla presenza del Sindaco Cateno De Luca, erano presenti il Vicesindaco Carlotta Previti e per le Società partecipate il Presidente dell’Azienda Speciale Messina Social City e il Presidente della Messinaservizi Bene Comune Pippo Lombardo. In apertura dei lavori, il Sindaco De Luca ha evidenziato l’importanza di questa fase di tirocinio in quanto ” risanare non è soltanto una mera operazione edilizia di acquisto e vendita di abitazioni, ma il nostro obiettivo – ha detto il Sindaco – è offrire a chi per tanti anni ha vissuto situazioni di precarietà abitativa non per scelta, ma per carenza di possibilità alternative, oltre una casa, un percorso di reiserimento nel tessuto sociale al fine di garantire la capacità di autonomia di queste famiglie”.

In quest’ottica a partire da ieri i primi 40 tirocinanti hanno avuto l’opportunità di seguire il primo corso relativo alla sicurezza, curato dal Presidente della Messinaservizi, con l’obiettivo di formare vere e proprie risorse umane specializzate nell’ottica di futuri programmi di investimento nel settore del verde pubblico e del decoro della città; mentre l’Azienda Speciale Messina Social City assicurerà ai partecipanti un percorso integrato di mediazione socio-educativa, dando la possibilità ai residenti negli ambiti di risanamento e in situazione di forte deprivazione materiale e culturale di partecipare a processi di inclusione attiva, finalizzati alla fuoriuscita da una situazione di esclusione e marginalizzazione abitativa e sociale. Il corso di formazione proseguirà oggi, giovedì 30 e venerdì 31 dicembre con il coinvolgimento di 400 tirocinanti. Per il 2022 sarà invece esteso a 1100 unità.