Un successo il cammino culturale del Parlamento della Legalità Internazionale

Monreale (PA) – Un successo il cammino culturale del Parlamento della Legalità Internazionale.

«Ha varcato il confine Italiano andando oltre le Alpi spostandosi fino in Costa D’Avorio: stiamo parlando dell’Iter Formativo culturale del Parlamento della Legalità Internazionale, condotto per mano con dedizione, impegno, professionalità e zelo da Nicolò Mannino e Salvatore Sardisco, due personalità che si sono piazzati in diverse regioni d’Italia e anche al Cairo, America e come precedentemente detto in Costa D’Avorio dove un’Ambasciata del Parlamento della Legalità Internazionale è già realtà (grazie alla preziosa collaborazione di Vincenzo Mallamaci promotore dell’iniziativa). Anche tra paure dettate da pandemia, misure anti-covid e colori di zona, tre grandi Convegni hanno segnato il percorso culturale del movimento: a luglio un Convegno nel ricordo della Beatificazione del Giudice Rosario Livatino, a seguire il Convegno internazionale, tre e quattro settembre, con tanto di Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, a dicembre il Convegno in difesa dei piccoli con la collaborazione della management Nadia Bravo. Appuntamenti curati nei dettagli visto il delicato tema che coinvolge il mondo Istituzionale, ecclesiale, scolastico, socio politico culturale, del volontariato e del mondo scuola. Un plauso va indirizzato allo staff di segreteria coordinato da Helga Guardì con Adriana e Vito Lucchesi e una “squadra” di giovani che armonizzano i lavori in sede. Nicolò Mannino e Salvatore Sardisco incassano così un plauso e un incoraggiamento da diverse parti d’Italia e da diversi esponenti di governo. Da oggi a rendere più solenne e incisiva l’azione culturale del Parlamento della Legalità Internazionale è la neo madrina Zakia Seddiki, moglie dell’Ambasciatore Italiano Luca Attanasio ucciso in un agguato nella Repubblica Democratica del Congo. Quanto qui detto è sotto gli occhi di tutti, come pure l’affetto dei giovani che hanno curato con Nicolò Mannino e Salvatore Sardisco il libro “Non li tradite sono innocenti: I giovani sanno ancora sognare”. E in casa Parlamento della Legalità Internazionale i sogni, se puri propositivi e belli, diventano presto realtà».

Giuseppe Longo