“Seguire le regole per proteggere gli anziani”

La variante Omicron ha preso il sopravvento pure negli iblei

Ragusa – “La variante Omicron ha preso il sopravvento, è molto più contagiosa come testimonia il repentino aumento dei casi anche nella nostra provincia. A fronte di ciò la situazione negli ospedali è abbastanza sotto controllo sebbene il monitoraggio debba essere continuo. Ecco perché chiediamo la massima attenzione per le persone anziani e per quelle fragili: le dobbiamo tenere protette e riguardate”. Così il presidente di Anteas Ragusa, Rocco Schininà, a proposito della situazione che non risparmia neppure la città capoluogo dove i numeri sono schizzati clamorosamente in alto. “La categoria più a rischio di contagio da coronavirus – sottolinea Schininà – è certamente quella degli anziani oltre che per la presenza di patologie concomitanti anche a causa di un sistema immunitario spesso compromesso. Tra i consigli più importanti da seguire per la prevenzione del contagio vi è sicuramente la raccomandazione di uscire di casa il meno possibile e di limitare le visite a pochi congiunti. Andrebbe sempre rispettato, altresì, il distanziamento sociale e l’utilizzo della mascherina, oltre che l’esecuzione frequente dell’igiene delle mani. Se si ha la necessità di starnutire è fondamentale coprire sempre la bocca con un fazzoletto o di starnutire nella piega del gomito. L’igiene della casa con prodotti a base di alcol e il ricambio d’aria sono fondamentali, ragione per cui spesso una finestra aperta può fare la differenza. Inoltre, ricordiamo a chi assiste un anziano fragile che è importante che si attenga anch’egli a queste regole. E, in ogni caso, che prima di fargli visita si assicuri di non avere alcun sintomo correlato al Covid. Sarebbe opportuno, poi, avere sempre a disposizione un termometro senza contatto in modo da potere misurare oltre alla propria temperatura corporea anche quella dei propri cari, proteggendo così sia loro che se stessi dal contagio”.