Roma Capitale celebra il Giorno del Ricordo 2022

Roma – Roma Capitale celebra il Giorno del Ricordo 2022. Eventi e incontri pubblici, oltre a seminari, letture e proiezioni: il calendario degli appuntamenti in memoria delle vittime delle foibe, dell’esodo giuliano-dalmata e delle vicende del confine orientale.

«Roma celebra il Giorno del Ricordo 2022giovedì 10 febbraio – commemorando le vittime delle foibe e l’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e ricordando la complessa vicenda del confine orientale d’Italia.Molti sono gli appuntamenti previsti in città nelle prossime ore: incontri nelle biblioteche, seminari, attività per gli studenti, presentazioni editoriali ed eventi artistici. Un ampio calendario di iniziative in programma fino al 25 febbraio, attraverso il quale si intende tenere vivo il ricordo e tramandarlo alle nuove generazioni.

Primo appuntamento oggi alle 16.30 alla Biblioteca Tullio De Mauro dove verrà presentato il libro di Giuseppina Mellace “Il quadro di Norma. Storia di una ragazza travolta dagli eventi della Seconda guerra mondiale e dalla crudeltà degli uomini”, romanzo dedicato alla tragica vicenda della giovane Norma Cossetto, infoibata nell’ottobre del 1943.

Giovedì 10 febbraio, Giorno del Ricordo, le celebrazioni saranno contrassegnate la mattina da varie cerimonie ufficiali all’Altare della Patria, in Campidoglio e nei Municipi mentre il pomeriggio sarà all’insegna dell’approfondimento con un doppio appuntamento alle 17.00: a cura del Municipio VI, al Teatro Tor Bella Monaca si terrà l’evento “Giorno del ricordo dei martiri delle foibe”; Flavio Quintilli intervisterà l’avvocato Augusto Sinagra e Barbara Del Bello, che ricorderà il tragico caso di Norma Cossetto. Gli interventi saranno accompagnati dalle letture di Fabio Pietrosanti e dalle musiche originali del M° Erika Zoi.

La Casa del Cinemainvece proporrà, sempre alle 17.00, la proiezione del film “Il segreto della miniera”di Hanna Slak, basato sulla storia vera del minatore di origine bosniaca Mehmedalija Alić che scoprì nelle viscere della miniera di Huda Jama la tomba nascosta di4.000 profughi di guerra uccisi alla fine della seconda guerra mondiale.

Alle 17.30, infine, a cura del Municipio V, si terrà alla Casa della Cultura Villa De Sanctis in via Casilina, il seminario di studi “La decisione del restare. Il lungo esodo della comunità italiana dopo la fine del secondo conflitto mondiale”, con gli interventi degli storici Davide Conti e Stefania Ficacci e dell’antropologo Carmelo Russo.

Le iniziative ufficiali riprenderanno la mattina di venerdì 11 febbraio, alle 9.30, con un Consiglio straordinario del Municipio IX e proseguiranno nel pomeriggio, a partire dalle 16.00, con le commemorazioni istituzionali nel Quartiere Giuliano Dalmata cui parteciperanno rappresentanti delle istituzioni, delle Associazioni dell’Esodo e di quelle che afferiscono al coordinamento nel Quartiere Giuliano Dalmata.

A chiudere la giornata la presentazione, alle 17.30, presso la Biblioteca Aldo Fabrizidel libro “Una grande tragedia dimenticata. La vera storia delle foibe”di Giuseppina Mellace. Ne parlerà l’autrice insieme a Donatella Schürzel.

Nei giorni successivi il programma proseguirà con un calendario di incontri in presenza nelle biblioteche Flaminia(15 febbraio), Villa Leopardi (15 febbraio) e Laurentina (16 febbraio), nella Casa del Ricordo (18 febbraio) e nella Biblioteca San Marco (25 febbraio).Ci saranno inoltre specifici momenti di approfondimento online per le scuole (14, 16, 17, 18, 22 e 24 febbraio) tenuti da Marino Micich (Università Nicolò Cusano – Direttore Archivio Museo storico di Fiume).

Per il programma completo e le modalità di partecipazione ai singoli appuntamenti si veda il sito www.culture.roma.it. Ulteriori informazioni sui social Culture Roma (Facebook, Twitter, Instagram) e#giornodelricordo2022.

Le iniziative per il Giorno del Ricordo sono promosse da Roma Capitale,Assessorato alla Cultura con il coordinamento del Dipartimento Attività Culturali, in collaborazione con l’Istituzione Sistema Biblioteche Centri Culturali, la Casa del Ricordo, i Municipi, la Casa del Cinema e il Teatro Tor Bella Monaca.

Hanno collaborato inoltre le associazioni Anvgd (Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia) e la Società di Studi Fiumani – Archivio Museo storico di Fiume.

Comunicazione di Zètema Progetto Cultura».

Attività giorno del ricordo 2022

Tutte le iniziative si svolgeranno nel pieno rispetto delle normative di contenimento covid-19

Mercoledì 9 febbraio

Presentazione libro

Biblioteca Tullio De Mauro – Via Tiburtina, 113 (entrata nel parco)

Ore 16.30 – “Il quadro di Norma. Storia di una ragazza travolta dagli eventi della Seconda guerra mondiale e dalla crudeltà degli uomini”. Presentazione del libro di Giuseppina Mellace (Edicusano, 2020)

Quale segreto si cela dietro il quadro di Norma? È quello che la protagonista Loredana, una giovane pittrice, cercherà di svelare con l’aiuto di una misteriosa signora che ha acquistato il suo dipinto poiché le ricordava una persona a lei tanto cara.

Sarà un percorso di conoscenza e di crescita che l’artista farà con la sua nuova amica che le racconterà la tragica vicenda di Norma Cossetto, una ragazza poco più che ventenne infoibata nell’ottobre del 1943 dagli uomini di Tito con la sola colpa di essere italiana e figlia del podestà del piccolo borgo in cui viveva in Istria.

Per Loredana sarà la scoperta di una pagina di storia che per troppo tempo è stata dimenticata e che ora si vuol far conoscere per mantenerne viva la memoria, senza vendette o rancori di alcun genere, ma solo per avere un panorama a trecentosessanta gradi di quei terribili giorni del ’43 quando la guerra infuriava sulla martoriata Istria e su tutto il confine orientale italiano, dove i nazifascisti, gli Alleati e l’esercito di Liberazione di Tito si disputavano quel lembo di terra.

Per la giovane pittrice, Norma diverrà il simbolo della sofferenza delle donne che in tutte le guerre pagano sempre un prezzo altissimo e la Storia, quella con la maiuscola, continua a dimenticare ignorando la brutalità degli uomini che sfogano sulle loro vittime quanto di peggio i conflitti riescano a far loro emergere.

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria al seguente indirizzo e-mail ill.tulliodemauro@bibliotechediroma.it

Iniziativa a cura dell’Istituzione Sistema Biblioteche Centri Culturali

Info: Tel. 0645460631, www.bibliotechediroma.it

Giovedì 10 febbraio

Giorno del ricordo 2022

Cerimonia

Municipio Roma Xv – Giardini di Via Antonio de Viti de Marco

Ore 10.00 – “Giorno del Ricordo 2022”.Durante la cerimonia verrà messo a dimora un albero di leccio e verrà apposta una targa in memoria delle vittime. Saranno presenti oltre a una delegazione municipale e ai cittadini che vorranno intervenire alcuni studenti del vicino Istituto Comprensivo che si dedicheranno a un momento di lettura.

Ingresso gratuito

Iniziativa a cura del Municipio Roma XV

Info: Municipio Roma XV

Incontro

Teatro Tor Bella Monaca – Via Bruno Cirino, 5

Ore 17.00 – “Giorno del ricordo dei martiri delle foibe”. Il dott. Flavio Quintilli intervista Augusto Sinagra, l’avvocato che nel 2000 riuscì ad ottenere la riapertura del Processo contro i responsabili degli eccidi delle foibe. Interviene la dott.ssa Barbara Del Bello sul tragico caso di Norma Cossetto. Letture di Fabio Pietrosanti. Musiche originali del M° Erika Zoi (Erika Zoi – pianoforte, Giuseppe Apollio – tenore, Francesco Giuseppe Marletta – Flauto). Saluti istituzionali di Rita Pomponio, Assessore alla Cultura Municipio Roma VI, e Nicola Franco Presidente Municipio Roma VI.

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

Iniziativa a cura del Municipio Roma VI

Info: Municipio Roma VI

Proiezione

Casa del Cinema – L.go Marcello Mastroianni, 1

Ore 17.00 – “Il segreto della miniera”. Film di Hanna Slak (Slovenia ,Croazia, 2018, 103’), basato sulla storia vera del minatore Mehmedalija Alić.

Attraverso lo sguardo di un immigrato di origine bosniaca, Il segreto della miniera è basato sulla vicenda vera del minatore Mehmedalija Alić che scoprì i brutali segreti della recente storia slovena nelle viscere della miniera di HudaJama. Il segreto della miniera svela dunque un lato oscuro della storia slovena.

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

Iniziativa a cura di Casa del Cinema

Info: www.casadelcinema.it

Seminario

Casa della Cultura Villa De Sanctis – Via Casilina, 665

Ore 17.30 – “La decisione del restare. Il lungo esodo della comunità italiana dopo la fine del secondo conflitto mondiale”. Seminario di studi sulla storia della presenza italiana nella penisola balcanica e sulla complessa identità del rimpatriato dopo la conclusione del secondo conflitto mondiale. Intervengono Davide Conti (storico), Stefania Ficacci (storica) e Carmelo Russo (antropologo).

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

Iniziativa a cura del Municipio Roma V

Info: Municipio Roma V

Venerdì 11 febbraio

Consiglio Municipale

Municipio Roma IX – Via Ignazio Silone, 100

Ore 9.30 – “Giorno del ricordo, come occasione pubblica di riflessione sull’esodo Giuliano Dalmata” Consiglio municipale straordinario in occasione del Giorno del Ricordo. Parteciperanno alla seduta: Carlo Felice Casula – emerito Professore di Storia Contemporanea Roma Tre; Donatella Schürzel – Vice presidente nazionale ANVGD; Marino Micich – Direttore del Museo Storico di Fiume, Giorgio Marsani – Presidente Associazione Gentes; Simonetta Lauri – Presidente AS Giuliana; Oliviero Zoia – Centro Anziani Laurentina; Gianclaudiode Angelini – Associazione Cultura Istriana Fiumana e Dalmata nel Lazio; Filomena Sannino – Liceo Aristotele; Scuola Montanelli; Cettina Quattrocchi – Vice Presidente Consulta Cultura; Maria Ballarin.

I cittadini interessati possono chiedere il link per assistere alla seduta scrivendo una mail all’indirizzo consigliocommissioni.mun09@comune.roma.it . I cittadini che vorranno intervenire dovranno farne richiesta specifica nella mail. Le registrazioni della seduta sono disponibili nel canale ufficiale www.youtube.com/channel/UC6F3Fj68gnOeC1yXU2JOQEA

Iniziativa a cura del Municipio Roma IX

Info: Municipio Roma IX e www.anvgd.it

Presentazione libro

Biblioteca Aldo Fabrizi – Via Treia, 14

Ore 17.30 – “Una grande tragedia dimenticata. La vera storia delle foibe” Presentazione del libro di Giuseppina Mellace (Newton Compton Editori, 2018). La ricostruzione dovuta e rigorosa dei fatti che segnarono una delle pagine più oscure della Seconda Guerra Mondiale. Ancora oggi, nonostante l’istituzione del giorno del ricordo, il 10 febbraio, e nonostante il dibattito che da anni imperversa su questo tema, il dramma delle foibe resta sconosciuto ai più, quasi fosse una pagina rimossa della Seconda Guerra Mondiale. Eppure, si stima che vi abbiano trovato la morte molte migliaia di persone, “cancellate” dalla memoria dei posteri proprio dalla barbara modalità con cui ebbero sommaria sepoltura. Ecco perché è importante ricordare le vicende di alcune di queste vittime, attraverso i diari e le testimonianze della metà del secolo scorso. In particolare, nel libro viene dato spazio alle storie delle cosiddette “infoibate”, come Norma Cossetto e le sorelle Radecchi. Storie particolarmente significative perché raccontano di una doppia rimozione: il silenzio calato per decenni sulle foibe e, prima ancora, il naturale riserbo che si imponeva alle vicende personali delle donne dell’epoca.

Dopo oltre mezzo secolo una ricostruzione dovuta e rigorosa di questa tragedia rimossa dalla memoria collettiva italiana. Interviene l’autrice con Donatella Schürzel.

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria al seguente indirizzo e-mail ill.aldofabrizi@bibliotechediroma.it

Iniziativa a cura dell’Istituzione Sistema Biblioteche Centri Culturali

Info: Tel. 0645460730, www.bibliotechediroma.it

Martedì 15 febbraio

Presentazione libro

Biblioteca Flaminia – Via Cesare Fracassini, 9

Ore 17.00 – “Nel cantiere della memoria. Fascismo, Resistenza, Shoah, foibe”Presentazione del libro di Filippo Focardi (Viella, 2020).

Da decenni ormai, con la fine della guerra fredda e i mutamenti dello scenario internazionale, i processi di ridefinizione delle memorie pubbliche nazionali hanno innescato in tutta Europa delle vere e proprie “guerre di memoria”. In Italia, in particolare, i conflitti tra memorie contrapposte si affiancano a reiterati tentativi di ridefinizione dell’identità nazionale all’insegna della costruzione di presunte memorie condivise, alimentati da un intenso uso politico del passato. Si assiste così all’istituzione di nuove date del calendario civile, come la Giornata della Memoria per le vittime della Shoah e il Giorno del Ricordo per quelle delle foibe; al confronto fra revisionismo e anti-revisionismo su fascismo e Resistenza; a un dibattito sui crimini di guerra italiani nelle colonie e nei territori occupati durante il secondo conflitto mondiale; e all’impegno in prima persona dei presidenti della Repubblica (Ciampi, Napolitano, Mattarella) nel costruire una memoria pubblica nazionale lungo l’asse Risorgimento, Grande guerra, Resistenza, Unione Europea.

Interviene l’autore con Isabella Insolvibile.

INGRESSO GRATUITO CON PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA AL SEGUENTE indirizzo e-mailill.flaminia@bibliotechediroma.it

Iniziativa a cura dell’Istituzione Sistema Biblioteche Centri Culturali

Info: Tel. 0645460441,www.bibliotechediroma.it

Incontro

Biblioteca Villa Leopardi – Via Makallè (entrata nel Parco)

Ore 17.00 – “Memoria e Ricordo, l’uso pubblico della storia”. Incontro in occasione del Giorno del Ricordo. Giuseppina Mellace e Marino Micich proporranno un’analisi del problema storico della frontiera orientale di Trieste e Istria, e delle soluzioni contemporanee diplomatiche e politiche che lo rappresentano ancora.

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria al seguente indirizzo e-mail ill.villaleopardi@bibliotechediroma.it

Iniziativa a cura dell’Istituzione Sistema Biblioteche Centri Culturali

Info: Tel. 0645460621, www.bibliotechediroma.it

Mercoledì 16 febbraio

Incontro

Biblioteca Laurentina – Piazzale Elsa Morante, 16

Ore 11.30 – “Il Giorno del Ricordo. L’esodo giuliano dalmata a Roma. Memorie, odonomastica e poesia”Incontro per commemorare il Giorno del Ricordo e ricordare le vittime delle foibe e dell’esodo giuliano dalmata anche attraverso l’odonomastica, i monumenti e altre testimonianze artistiche presenti a Roma. Intervengono Marino Micich, Gianclaudio de Angelini e Donatella Schürzel.

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria al seguente indirizzo e-mail ill.laurentina@bibliotechediroma.it e streamyard sulla pagina Facebook www.facebook.com/bibliotecalaurentina

Iniziativa a cura dell’Istituzione Sistema Biblioteche Centri Culturali

Info: Tel. 0645460762, www.bibliotechediroma.it

Venerdì 18 febbraio

Incontro

Casa Del Ricordo – Via di San Teodoro, 72

Ore 17.00 – “Il Giorno del Ricordo alla Casa del Ricordo: foibe, esodo e dopoguerra al confine orientale”. Relatori: Matteo Carnieletto (coautore de Le verità infoibate. Le vittime, i carnefici, i silenzi della politica e autore del reportage La memoria infranta di Goli Otok), DonatellaSchürzel (ANVGD Roma), Marino Micich (Società di Studi Fiumani) e Maurizio Gasparri (Senatore della Repubblica). Introduce e modera Lorenzo Salimbeni.

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

Iniziativa a cura di ANVGD di Roma e Società di Studi Fiumani

Info: Tel. 065916726

Venerdì 25 febbraio

Presentazione libro

Biblioteca San Marco – Via Fratelli ReissRomoli, 27

Ore 17.00 -“Aldo Pugliese, da profugo istriano…a leader sindacale” di Ciro De Angelis (De Angelis, 2021).

Intervengono Donatella Schürzel (ANVGD Roma), Aldo Pugliese (ANVGD Taranto) e Giorgio Benvenuto (sindacalista).

Iniziativa a cura dell’ANVGD di Roma

Info: www.anvgd.it

Riservato alle scuole ON LINE

Incontro online

14 febbraio Bibliopoint Nitti, 16 febbraio Bibliopoint Amaldi, 17 febbraio Bibliopoint Salacone, 18 febbraio Bibliopoint Farnesina, 22 febbraio Bibliopoint Vivona e Bibliopoint Amaldi Cassia, 24 febbraio Bibliopoint Belforte del Chienti e Bibliopoint Keplero.

“Giorno del Ricordo. L’esodo dei giuliano-dalmati e le vicende complesse del confine orientale nel Novecento.”

Momenti di approfondimento con la Società di Studi Fiumani-Archivio Museo storico di Fiume per il mondo della scuola sulla complessa vicenda del Confine Orientale Italiano con Marino Micich (Università Nicolò Cusano-Direttore Archivio Museo storico di Fiume).

Ad ogni incontro interverranno testimoni e cultori esperti del Confine orientale.:

Prof. Giovanni Stelli, storico, filosofo, presidente della Società Studi Fiumani; prof.ssa Maria Paola Pagnini, Università Niccolò Cusano; dott.ssa Caterina Spezzano, Responsabile progetto scuole confine orientale Ministero dell’istruzione; prof. Pier Luigi Guiducci, storico della Chiesa, giurista; prof.ssa Antonella Ercolani, storica, Unint – Università studi internazionali di Roma; prof.ssa Giuseppina Mellace, saggista storica, docente di master Università degli studi Niccolò Cusano; archeologa Carmela Lalli, già assessore alla cultura del IX Municipio (Eur culture); prof.ssa Donatella Schürzel, saggista storica, docente di master Università Nicolò Cusano; prof. Paolo Giunta La Spada, direttore scientifico “Casa della Memoria, campo di Servigliano”; Diego Zandel, scrittore e saggista; Gianclaudio de Angelini, poeta, esule istriano; prof.ssa Maria Ballarin

Iniziativa a cura dell’Istituzione Sistema Biblioteche Centri Culturaliin collaborazione con Società di Studi Fiumani-Archivio Museo storico di Fiume

Info: www.bibliotechediroma.it

Giuseppe Longo

il segreto della miniera