Elezioni Rsu alla Siram Veolia. Il primo degli eletti è Vincenzo Pollaccia, della Fiom Cgil Palermo. Foti: “Avviata interlocuzione con l’azienda per aumento di livelli e nuove assunzioni”

Palermo – Elezioni delle Rsu all’azienda Siram Veolia, che si occupa di manutenzione dei servizi energetici e idrici all’interno del Tribunale di Palermo, nella sede Inps, nelle carceri dell’Ucciardone e di Pagliarelli e nell’aula bunker.

Alle elezioni per le rappresentanze sindacali unitarie ha votato il 90 per cento dei 50 dipendenti che operano fra Palermo,Trapani, Marsala, Sciacca e Agrigento e la provincia di Caltanissetta. La Fiom mantiene il suo delegato, Vincenzo Pollaccia che è stato il primo degli eletti e che è anche stato eletto rappresentante per la sicurezza dei lavoratori (Rls).

“In questa’azienda i lavoratori hanno continuato a svolgere le manutenzioni sempre, anche durante il lockdown e per tutta la pandemia – dichiara il segretario generale Fiom Cgil Palermo Francesco Foti – Abbiamo avuto ultimamente diversi incontri con la proprietà, alla quale chiediamo il riconoscimento di tanto impegno con l’aumento dei livelli per i lavoratori.Risultato che già siamo riusciti a ottenere per alcuni dipendenti e che prevediamo nel corso dell’anno possa essere esteso a tutti”. “L’altro tema in discussione riguarda la possibilità di dare corso a nuove assunzioni – aggiunge Foti – Considerato che Siram, è una grande realtà italiana, presente in cinque continenti, in grande espansione nella penisola per la progettazione, il rifornimento e soluzioni sostenibili per la gestione dei servizi energetici, idrici e dei rifiuti, e con nuove commesse acquisite, è fondamentale che l’azienda programmi nella sede palermitana l’inserimento di nuova forza lavoro, per creare occupazione tra i giovani”.