Niente da fare a Campobasso, seconda sconfitta consecutiva

Ragusa – Esce sconfitta di misura la Passalacqua Ragusa che sul parquet di Campobasso matura il secondo stop consecutivo in campionato dopo quello di domenica scorsa con Bologna. Attendendo ancora i rientri di Hebard, Ostarello e Spinelli, coach Recupido ha potuto contare sul rientro di Asia Taylor, ma non è bastato. Campobasso, infatti, ha condotto il match quasi interamente per tutti i 40 minuti di partita, anche se Ragusa è rimasta in scia fino alla sirena finale, quando ha avuto anche la palla per il possibile pareggio, che però non è andata a buon fine. Precedentemente, soltanto un paio di volte, nel terzo quarto, era riuscita a mettere il naso avanti, seppur di una sola lunghezza. A dettare legge, tra le padrone di casa, l’americana Robyn Parks, autrice di ben 38 punti sui 75 realizzati complessivamente da Campobasso, che si è aggiudicata l’incontro con il punteggio finale di 75-72. “Complimenti a Campobasso – esordisce coach Recupido – per quanto ci riguarda, non abbiamo fatto bene in difesa, perché siamo soliti difendere molto meglio di oggi, in attacco abbiamo avuto difficoltà oggettive, abbiamo tenuto un po’ troppo la palla in palleggio piuttosto che farla muovere, poi quando arrivi punto a punto si può vincere o perdere. Parks? Le abbiamo lasciato le cose che a lei piace fare, abbiamo sbagliato i cambi troppe volte, lasciandole il vantaggio che lei voleva prendersi. La verità è che in questo momento è difficile gestire questa situazione: ancora una volta dal punto di vista dell’impegno non ho niente da dire ma nei dettagli siamo stati carenti”. Domani la squadra volerà direttamente in Sardegna dove martedì è attesa dal match con la Dinamo Sassari. “Martedì si gioca di nuovo – conclude Recupido – speriamo di avere tempo e modo di recuperare”.

Santucci
Tagliamento