Futuro dell’Europa: ultima serie di raccomandazioni del panel europeo di cittadini

Bruxelles – L’ultima serie di raccomandazioni dei quattro panel della Conferenza sul futuro dell’Europa è stata presentata domenica. Il panel “Un’economia più forte, giustizia sociale e occupazione/Istruzione, cultura, gioventù e sport/Trasformazione digitale” ha tenuto la sua terza e ultima riunione nel Castello di Dublino dal 25 al 27 febbraio, ospite dell’Istituto per gli affari internazionali ed europei.

Circa 200 cittadini europei hanno adottato 48 raccomandazioni, sulla base del lavoro svolto a Strasburgo a settembre e online a novembre, intorno a cinque filoni: “Lavorare in Europa”, “Un’economia per il futuro”, “Una società giusta”, “Apprendere in Europa” e “Una trasformazione digitale etica e sicura”. Le registrazioni delle riunioni plenarie del panel di venerdì e domenica sono disponibili online.

Ottanta rappresentanti (20 per ciascun panel europeo di cittadini, di cui almeno un terzo di età compresa tra i 16 e i 25 anni) sono stati incaricati di rappresentare i panel nella sessione plenaria della Conferenza, durante la quale saranno elaborate le proposte finali della Conferenza.

Tutti e quattro i panel hanno ormai messo a punto le loro raccomandazioni. Gli altri tre panel hanno lavorato su democrazia europea/valori e diritti, Stato di diritto, sicurezza; cambiamento climatico e ambiente/salute; e l’UE nel mondo/migrazione. Le prime due serie di raccomandazioni sono state discusse nella plenaria della Conferenza il 21 e il 22 gennaio, mentre le altre due serie dovrebbero essere discusse a Strasburgo l’11 e il 12 marzo. Le proposte finali della plenaria saranno presentate al comitato esecutivo della Conferenza in primavera.