Ricordato il 126° Anniversario della Battaglia di Adua

Messina – La pioggia non ha fermato la cerimonia al monumento dedicato alla Batteria Masotto, svoltasi in occasione del 126° Anniversario della Battaglia di Adua del 1° marzo 1896. L’appuntamento è stato onorato da una batteria di formazione del 24° Reggimento di Artiglieria “Peloritani”  e dalla Banda Musicale della Brigata Aosta, presenti assieme alle autorità civili e militari, il medagliere dell’Istituto del Nastro Azzurro, il vessillo e i gagliardetti degli Alpini di Sicilia e della Sezione Alpini di Venezia, degli Artiglieri di Sicilia e delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma.

 

La cerimonia ha avuto inizio con la resa degli onori alla Prefetta di Messina Cosima di Stani, accompagnata dal Comandante della Brigata Aosta Generale Giuseppe Bertoncello. L’alzabandiera si è svolta davanti ai reparti schierati e ai tanti ospiti, con l’inno nazionale eseguito dalla Banda Musicale dell’Aosta.

Il Comandante del 24° Reggimento di Artiglieria “Peloritani”  Col. Umberto Curti, ha ricordato il momento storico dei fatti di Adua, il valore dei primi Artiglieri da Montagna del Regio Esercito e l’indissolubile legame del 24° Reggimento alle gloriose Batterie siciliane, che hanno sacrificato la loro vita nella Battaglia di Adua.

La deposizione di una corona di alloro è stato il momento più toccante della cerimonia, seguita dalla benedizione fatta da mons. Mario Di Pietro. La preghiera degli Artiglieri letta da don Rosario Scibilia, ha concluso la toccante cerimonia.