La Cisl Messina piange la scomparsa di Santo Santonocito

Dirigente storico che ha sempre lavorato per costruire nuove generazioni di sindacalisti e lavoratori. Alibrandi: «Punto di riferimento per tante generazioni di sindacalisti Cisl»

Messina – Con grande tristezza salutiamo il nostro Santo Santonocito, tornato alla casa del Padre. In Cisl dai primi anni 60 come dirigente del Pubblico Impiego della Cisl, negli anni ’70 è stato docente di ricerca alla Scuola dei Servizi Sociali. Dal 1981 al 1993 è stato responsabile dello Ial Cisl, di Patti prima e, successivamente, provinciale.

Ha ricoperto il ruolo di Segretario generale della Fnp Cisl Messina e, poi, responsabile regionale della formazione del sindacato pensionati della Cisl.

Dal 2012 è stato presidente dell’Anteas Cisl e componente dell’Esecutivo della Fnp Messina con responsabilità della formazione.

«Santo – afferma il segretario generale della Cisl Messina, Antonino Alibrandi – è stata una colonna portante della Cisl messinese, sempre presente nell’organizzazione con diversi ruoli dirigenziali ma con la stessa passione sindacale e la voglia di mettersi a disposizione dei lavoratori e della comunità. Un dirigente che ha sempre lavorato per costruire nuove generazioni di sindacalisti e lavoratori. Sino qualche mese fa ricopriva l’incarico di presidente dell’Anteas, l’associazione della Cisl che si occupa di intergenerazionalità e sino all’ultimo è stato presente ai nostri lavori. Lo ricordiamo, qualche giorno fa, al XIX Congresso provinciale al quale non ha voluto mancare. Un sorriso, una pacca sulla spalla, un consiglio o una rassicurazione: da lui trovavi tutto ciò. Per questo la famiglia della Cisl si stringe ai parenti più prossimi di Santo con l’affetto che lui ha sempre dimostrato a tutti noi».

I funerali si svolgeranno lunedì 7 marzo nella Chiesa di Sant’Elena, alle ore 10:30.

Santonocito con Alibrandi e Cappuccio