Scomparsa di Franz Riccobono, vicepresidente della Fondazione UNESCO Sicilia

Palermo – Oggi per la Fondazione Patrimonio UNESCO Sicilia e per la Sicilia intera è un davvero giorno triste. Piangiamo la scomparsa di Franz Riccobono, vicepresidente della Fondazione UNESCO Sicilia.

Piangiamo la perdita di una persona perbene, dai modi eleganti e cordiali, grande studioso, divulgatore e conoscitore impegnato attivamente da oltre un cinquantennio nella valorizzazione e nella tutela della storia, dell’arte e delle tradizioni siciliane, oltreché della sua amata Messina.

Ci ha lasciati uno studioso di grande prestigio, infaticabile promotore di cultura del territorio. 

Nato a Patti (ME) nel 1943, nel 1970 si laurea in Economia e Commercio, dal 1971 al 1997 è funzionario presso l’Università di Messina tra il 1975 ed il 2015. E’ stato autore di più di cinquanta pubblicazioni sul territorio e la sua storia, ha realizzato quindici tra musei e mostre permanenti. È socio fondatore (1971) ed è stato presidente dell’associazione Amici del Museo di Messina, socio dell’Istituto italiano dei castelli. Dal 1978 per la casa editrice Edas è stato direttore della collana “Messina e la sua storia”. Componente del Consiglio regionale dei Beni culturali, in rappresentanza della Fondazione Patrimonio UNESCO Sicilia. Autore di più di cinquanta pubblicazioni.

Noto collezionista ed esperto di libri e stampe d’epoca, i suoi interessi hanno spaziato dalla storia all’archeologia, dalla storia dell’arte alle arti decorative e alle tradizioni siciliane, di cui era fiero e appassionato conoscitore.

Suoi ultimi impegni erano stati il recupero della Real Cittadella di Messina, per il cui restauro lo scorso mese di novembre la Regione Siciliana aveva stanziato un finanziamento, e la preparazione di una mostra su alcune stampe provenienti dalla sua collezione sui monumenti arabo-normanni siciliani, realizzata insieme alla Fondazione “Lauro Chiazzese” di Palermo, più volte rinviata a causa della pandemia.

Franz Riccobono mancherà alla Sicilia e alla Fondazione per il suo contributo e le sue grandi competenze.

La Fondazione Patrimonio UNESCO Sicilia, i consiglieri, il direttore e il collegio dei revisori, si uniscono con grande affetto e partecipazione al dolore della famiglia, di tutti i suoi cari e di tutti coloro i quali hanno avuto il pregio e l’onore di conoscerlo e di lavorare insieme a lui.

Prof. Giovanni Puglisi