Figuccia (Lega Sicilia): blocca nomine pericoloso harakiri per il centrodestra, subito chiarezza su futuro decidendo se stare insieme o dividersi per amministrative e regionali

Palermo – “La norma che blocca le nomine nei 180 giorni prima delle elezioni, anche se può essere parzialmente condivisibile, è un pericoloso harakiri per il centrodestra siciliano. Ormai stiamo dando l’impressione di una completa balcanizzazione della nostra area politica: non è certo un buon viatico per trovare condivisione nelle scelte delle candidature per le amministrative e le regionali. Occorre subito un vertice delle forze di centrodestra per ripartire o per dividersi, ed anche per fare chiarezza nei confronti degli elettori. I siciliani aspettano buone proposte per amministrare Palermo, Messina e la Regione. Cincischiare ulteriormente non serve”. Lo afferma Vincenzo Figuccia, deputato regionale di Lega Sicilia.