Circolo velico Lakkios ovvero bellezza del paesaggio e sport all’unisono. Lettera asperta per un uso etico del Talete

Siracusa – “Con stranezza e forse stupore per chi legge, si rinvia a distanza di più di due anni, la stessa lettera con la stessa enfasi e la stessa voglia costruttiva per la nostra città. Ahinoi, nulla è cambiato dal lontano 23 gennaio 2020 dal giorno in cui la lettera è stata inviata al Sindaco di Siracusa. “

Questa l’amara constazione dai componenti del Circolo velico “Lakkios” di Siracusa dopo i silenzi susseguiti alla loro prima richiesta. Quindi, con la tenacia dei marinai abituati a sfidare il mare in tempesta hanno pensato di inviare, nuovamente, una lettera aperta sia al sindaco sia all’assessore della città per la salvaguardia dello spazio del Talete usato in maniera indiscriminata e sopratutto utilizzato come pattumiera da persone prive del senso civico e del rispetto per le cose della loro comunità.

Alla cortese attenzione del Signor. Sindaco di Siracusa dott. Francesco Italia,
Alla cortese attenzione dell’assessore alle Politiche Sportive dott. Andrea Buccheri, 

via mail

Oggetto: “Lettera aperta, Riviviamo il TALETE. Cleaning Day?”

Svariati sportivi del nostro club che praticano “attività acquatiche” utilizzano, con sempre più assiduità durante il periodo invernale, gli spazi aperti e fruibili sovrastanti il “parcheggio Talete”. 


Molti dei ragazzi e ragazze, quando le condi-meteo sono avverse, fanno uso dell’immensa grandezza e bellezza del “Talete” per alcuni particolari “allenamenti a secco”, jogging, running, fitness band, skate, windskate, wingskate, pilates, così come sono tantissimi i cittadini piccoli e grandi che praticano sport all’aria aperta.

Vogliamo portare a vostra conoscenza che purtroppo l’area in oggetto si presenta particolarmente sporca e pericolosa, sono infatti numerosissimi i cocci di vetro di bottiglie frantumate, così come le deiezioni canine e rifiuti più o meno pericolosi. 

Non solo, l’area è di libero accesso per motocicli e ciclomotori. Purtroppo proprio sabato scorso (18/01/20) alcuni di noi, me compreso, hanno assistito a delle gare  di ciclomotori e scorribande varie, nello stesso momento alcuni adulti facevano jogging e alcuni bambini, invece, si divertivano a impare ad andare sui pattini in linea. 

Circa due mesi fa alcuni ragazzi che praticano windskate armati di scope e palette hanno pulito e spazzato il pavimento che si trova più ad Est dell’area interessata, ma ahinoi, la situazione è più che peggiorata. 

Noi pensiamo che il Talete, con le dovute accortezze, possa diventare una delle aree più belle e ed accoglienti della città per praticare “sport all’aria aperta”, basti pensare che è esposta sempre al sole e praticamente a contatto col nostro Mare.

Con la presente, Vi vogliamo rappresentare lo stato dei fatti di insicurezza come sopra descritti e Vi chiediamo che si provveda con urgenza a permettere l’accesso  solo ed esclusivamente ai pedoni, ma al contempo offriamo la nostra più totale disposizione e un sincero e concreto aiuto qualora si volesse organizzare un “Cleaning Day” magari coinvolgendo tutte le anime sportive della città. 

Tanto dovevo per opportuna e urgenze conoscenza. 

Vi inviamo unitamente agli sportivi del nostro sodalizio i nostri cordiali saluti. 

Buon Vento!

Siracusa, 23 gennaio 2020

dott. Ivan Scimonelli

Spirito del fare, senso civico e rispetto dell’ambiente e del mare spingeranno tutti, Amministrazione e cittadini a cooperare insieme perchè l’obiettivo da raggiungere è di comune gaudio e sia perchè la città di Siracusa non merita questi sfregi al proprio paesaggio che vanta orgogliosamente millenni di onorata storia. Siamo sicuri che questo obiettivo verrà raggiunto e noi saremo lieti di pubblicare un articolo a testimonianza dell’impegno che Amministrazione comunale e ciittadini siracusani porranno in essere. In quell’occasione pubblicheremo quante più fotografie ci invierete, a testimonianza memoria per l’ambiente.

Che il buon vento sia con tutti voi!

Mauro Di Stefano