Al vescovo La Placa i doni pasquali realizzati dai pazienti dell’hospice e dagli operatori sanitari

Ragusa – La croce di pane con rose e perline e le uova pasquali colorate con il filo della cura. Sono i doni che l’ufficio diocesano per la Pastorale della salute ha consegnato al vescovo di Ragusa, mons. Giuseppe La Placa. Doni speciali perché realizzati da malati e operatori sanitari. “Salutatemi tanto e ringraziate di cuore Carmelo e Santina per questi doni bellissimi. È davvero una missione quella che svolgete in reparto”. Queste le parole che mons. La Placa ha dedicato agli operatori e ai due pazienti che con impegno e grande forza emotiva hanno realizzato la croce e l’uovo della cura. All’incontro erano presenti il direttore dell’ufficio diocesano, il sacerdote Giorgio Occhipinti, con il vicedirettore, Antonella Battaglia, e il segretario, Stefania Antoci. “Padre Giorgio, il nostro direttore – sottolinea quest’ultima – ha fortemente voluto questo momento insieme al vescovo, di augurio di una Santa Pasqua attraverso l’elogio alla bellezza della vita, proprio quella vitalità che i nostri pazienti mettono nelle opere che realizzano. Una grande emozione per noi e un grande ringraziamento a padre Giorgio che è sempre disponibile ad accogliere le iniziative di tutti i membri dell’Ufficio, creando una splendida collaborazione e una sintonia sottile simile proprio al “filo della cura”, un progetto che, come afferma la dottoressa Battaglia, avvolgerà i cuori di tutti. E siamo già su una buona strada”. Proseguono, intanto, domani, in occasione della Via Crucis del malato, un cammino di speranza e di solidarietà, le iniziative legate alla Settimana santa della Pastorale della salute. Gli appuntamenti sono alle 10 nel reparto hospice del Maria Paternò Arezzo e alle 15 nella torre A e nella torre B dell’ospedale Giovanni Paolo II con le stazioni realizzate dal Consorzio siciliano di riabilitazione. La celebrazione della Passione del Signore si terrà alle 15 al Paternò Arezzo e alle 16 nella cappella del Giovanni Paolo II. Sabato, alle 18, veglia pasquale nella cappella dell’ospedale Civile e alle 20 al Paternò Arezzo. Infine, domenica di Pasqua, la messa solenne alle 10 nella torre B al piano terra dell’ospedale Giovanni Paolo II di Ragusa e alle 11 al Paternò Arezzo di Ragusa.