KinEst Fest, da Zō il fim “Ti amo, lo giuro” spericolata storia balcanica del macedone Marjan Gavrilovski

Il 27 aprile in calendario da Zō Centro culture contemporanee di Catania il quarto appuntamento del festival del cinema dell’Europa centrorientale promosso dall’associazione Dolina Miru. In programma il film del regista macedone Marjan Gavrilovski. In apertura di serata live di Rosaria Torcitto

Da Zō Centro Culture Contemporanee di Catania quarto appuntamento del KinEst Fest, festival internazionale del cinema dell’Europa centrorientale, promosso dall’associazione Dolina Miru per presentare le novità di una cinematografia sempre più originale. Una panoramica ampia e affascinante che ci racconta società e cambiamenti attraverso gli sguardi di una generazione di registi e autori ibridi e aperti alle contaminazioni culturali e stilistiche.
Mercoledì 27 aprile sarà proiettato “Ti amo, lo giuro” film macedone di Marjan Gavrilovski, in prima visione internazionale assoluta ((titoli originali, “Te dua” in albanese e “жими мене” in macedone). Dopo una grossa sbornia, tre amici perdono la macchina a poker e si ritrovano in un grosso guaio: una sconosciuta da riportare in Albania e l’auto, presa in prestito dal parroco, carica di cocaina. Un drogato, un giocatore d’azzardo e un suonatore di fisarmonica vengono coinvolti in una storia rocambolesca mentre vanno a restituire al padre una ragazza albanese comprata dalla mafia. Dal regista di “Horse Riders”, che ha emozionato il pubblico alla scorsa edizione del KinEst Fest, una commedia dai ritmi coinvolgenti della musica balcanica, che ricorderà i colori dei film Emir Kusturica. Il film dura due ore esatte.
La serata sarà aperta alle 20.30 dal live di Rosaria Torcitto, da anni appassionata di musiche di radice popolare di avari ambiti europei, che proporrà un repertorio di musica balcanica.

Ogni mercoledì, fino al 22 giugno, i 12 film del KinEst Fest, accompagnati da introduzioni artistiche live, saranno votati dal pubblico, dalla giuria del festival e dalla giuria della stampa. La giuria del festival è formata dal regista Ado Hasanovic, dall’attrice Egle Doria, dalla regista Elsi Perino, dal regista e autore televisivo Leopoldo Santovincenzo e dal docente universitario Rosario Castelli. La giuria della stampa è formata da Dario Accolla, Giusi Sipala, Maria Lombardo, Marina Lalovic, Rosa Maria Di Natale. Il festival ha il patrocinio dell’Accademia d’Ungheria di Roma, dell’Istituto Polacco di Roma, dell’Accademia di Romania in Roma, e del Centro Ceco di Roma. Il festival sul web https://kinestfest.webnode.it/.

Accesso: L’ingresso è consentito esclusivamente ai soggetti muniti di mascherina ffp2 e di green pass rafforzato. Biglietto: € 5 euro. Oltre al biglietto per la singola proiezione, sono disponibili gli abbonamenti per 6 o 12 film. Informazioni e prenotazioni: 3479348300.

Zō Centro culture contemporanee: piazzale Rocco Chinnici, 6 – Catania.