Emergenza casa. Il Sunia chiede l’intervento del sindaco e del prefetto per trovare una soluzione nei confronti di due famiglie a rischio sgombero nei prossimi giorni

Palermo – Il Sunia Palermo ha chiesto con una nota al sindaco Leoluca Orlando e al prefetto Giuseppe Forlani un intervento nei confronti di due famiglie in difficoltà abitativa. “Gli organi di informazione se ne sono occupati nei giorni scorsi – dice Zaher Darwish, segretario del Sunia Palermo, il sindacato degli inquilini – Si tratta di due nuclei familiari in condizioni precarie che rischiano di perdere la casa: la famiglia con due minorenni a carico, che abita a Passaggio dei Picciotti, a Brancaccio. E la famiglia di G.B. in passato vittima di estorsione mafiosa e che, per essersi ribellato, ha subìto minacce e ritorsioni gravi, come l’incendio della propria abitazione”.

“Queste famiglie stanno attraversando una situazione drammatica non solo per le difficoltà economiche nelle quali si trovano entrambe ma anche perché rischierebbero lo sgombero, con l’ausilio delle forze dell’ordine, entro pochi giorni- aggiunge Darwish – Siamo convinti, che il prefetto e il sindaco, espressioni massime in città dei principi e delle garanzie della nostra Costituzione, si adopereranno per trovare soluzioni certe e stabili ai fini della salvaguardia di questi due nuclei familiari che rischiano di restare senza un tetto”.