Il grande vuoto. Dal suono all’immagine dal 6 maggio al 4 settembre

Torino – Museo d’Arte Orientale, Il grande vuoto. Dal suono all’immagine.

«Un grande spazio vuoto riempito dalle note del compositore Vittorio Montalti. Un’antica thangka tibetana. Centinaia di ritratti di tulku, i buddha viventi, autentici oggetti di venerazione.

Il Grande Vuoto: la nuova mostra del MAO è un incontro inedito con le collezioni di arte buddhista del museo, un percorso multisensoriale e meditativo che coinvolge il visitatore attraverso suoni e immagini.

Tutte le info:

https://www.maotorino.it/it/eventi-e-mostre/mostra-il-grande-vuoto

Il giorno dell’apertura, il 6 maggio alle ore 15 e alle ore 16.15, l’artista Marcos Lutyens proporrà il progetto Blue Lion Induction, un’induzione ipnotica, una meditazione che condurrà i partecipanti in un viaggio oltre le parole.


Marcos Lutyens è artista e ipnotista e le sue performance sono sedute di ipnosi collettiva, che conducono i visitatori prima in un profondo stato meditativo e poi in un mondo altro, immaginario, in cui le indicazioni della sua voce si integrano a ricordi, aspettative, sogni personali. L’induzione ipnotica “Blue Lion” viene condotta alla presenza di una statuina di Manjusri, un bodhisattva associato alla saggezza. Una traccia sonora, un profumo di antico e l’intento di domare la mente attraverso parole evocative accompagnano il visitatore in un viaggio verso una visione universale nella continuità dell’infinito.

Per info e prenotazioni: eventiMAO@fondazionetorinomusei.it

In occasione dell’apertura, ingresso libero in mostra per tutti i visitatori il giorno 6/5.

Public Program

La mostra Il Grande Vuoto è completata da un ricco programma musicale curato da Davide Quadrio, Chiara Lee & Freddie Murphy.

Paesaggi sonori impressionistici, meditazioni acustiche, tradizione e innovazione… Lo spazio sonoro contemporaneo di Yeong Die, Li Yilei, Amosphère, Hatis Noit e KyoShinDo si confronta e riflette sulla transitorietà, la ripetizione come trasformazione, la relazione tra una parte e il relativo tutto, l’intersezione tra assenza e presenza.

Primo appuntamento, 17 maggio – Yeong Die

Ambient dalla sensibilità pop, con una strizzatina d’occhio all’IDM.

Yeong Die è una figura centrale della fiorente scena musicale di Seoul, caratterizzata da un approccio fresco e irriverente nei confronti del mondo della musica sperimentale». 

Calendario completo

https://www.maotorino.it/it/eventi-e-mostre/public-program-il-grande-vuoto

MAO Museo d’Arte Orientale, via San Domenico 11, Torino

Web:

www.maotorino.it

Giuseppe Longo