Filctem sul subappalto dei lavoratori AeG. Ore 9,30 sit-in di protesta sotto la sede di Amg

per dire “no ai licenziamenti immotivati, alle continue sanzioni disciplinari e alle quotidiane vessazioni. Intervenga la stazione appaltante”
Palermo – La Filctem Cgil Palermo ha indetto per oggi a partire dalle ore 9, 30  un sit-in con i lavoratori della AeG, davanti ai cancelli della stazione appaltante Amg, in via Tiro a Segno, per protestare contro il comportamento dell’azienda che, fin dal primo giorno di lavoro,  ha messo in campo una serie di “atteggiamenti ritorsivi”, dai licenziamenti immotivati alle continue sanzioni disciplinari.  
   “L’azienda vessa i lavoratori e li fa lavorare senza i dispositivi di sicurezza e chiedendo loro di utilizzare in servizio i  monopattini. Pensino a fornire i Dpi ai lavoratori,  non ancora disponibili  dopo oltre un mese di lavoro,  e i mezzi aziendali, per lavorare in sicurezza e dignitosamente – dichiara il segretario generale Filctem Cgil Palermo Calogero Guzzetta – E pensino ad aumentare le ore di lavoro prima di assumere altri operai, come previsto dal Ccnl,  invece che bersagliare costantemente i lavoratori con sanzioni disciplinari, che sembrano avere un unico scopo: quello di licenziare i lavoratori e aggirare di fatto le clausole sociali previste dal Codice degli appalti”.  “Chiediamo – continua Guzzetta – che intervenga tempestivamente la stazione appaltante per tutelare i lavoratori e valutare se sussistano i presupposti per revocare l’appalto a un’azienda che se la prende coi più deboli senza alcuno scrupolo, pur di fare profitto”.