Afghanistan: l’UE mobilita 1 milione di € in assistenza umanitaria a seguito del devastante terremoto

Bruxelles – In risposta al forte terremoto che ha colpito l’Afghanistan meridionale la mattina del 22 giugno, la Commissione europea stanzia 1 milione di € in finanziamenti umanitari per far fronte alle necessità più urgenti degli afghani colpiti.

Janez Lenarčič, Commissario per la Gestione delle crisi, ha dichiarato: “In Afghanistan una crisi umanitaria già devastante è stata ulteriormente aggravata da un terremoto disastroso. Il personale dell’UE sul campo sta valutando l’entità dei danni e le prime relazioni indicano che più di 1000 afghani hanno perso la vita e il numero dei feriti è ancora maggiore. Secondo le stime, 270 000 persone che vivono nelle zone colpite avranno bisogno di assistenza emergenziale. In risposta, l’UE sta mobilitando un importo iniziale di 1 milione di € in sostegno di emergenza. I nostri fidati partner umanitari forniranno gli aiuti alle persone più colpite in un paese già estremamente fragile. L’UE è pronta a fornire ulteriore assistenza.”

Per garantire un intervento rapido in zone remote e di difficile accesso, i finanziamenti umanitari dell’UE saranno gestiti da partner umanitari già attivi nel paese, tra cui organizzazioni non governative e le Nazioni Unite. I finanziamenti risponderanno alle esigenze più immediate degli afghani, quali la fornitura di assistenza medica, acqua, servizi igienico-sanitari, alloggi e servizi di protezione per le comunità più colpite e svantaggiate.