Furto di rame, danneggiata cabina Ciaculli: AMG Energia al lavoro per la riattivazione

Palermo – Gli operatori di AMG Energia hanno avviato in urgenza un intervento per la riattivazione della cabina di pubblica illuminazione “Ciaculli”, danneggiata da ignoti e rimasta spenta mercoledì sera (giorno 13 luglio) in seguito ad un furto di rame. La cabina alimenta gli impianti di illuminazione della zona di via Ciaculli- Croce Verde e di un tratto di via Gibilrossa, per un totale di 254 punti luce.

Il furto è stato scoperto mercoledì sera dagli operatori del servizio cabine di AMG Energia durante le ricognizioni di routine effettuate sugli impianti. L’allerta è scattata anche grazie alle chiamate arrivate nella stessa serata al numero verde dedicato alla pubblica illuminazione (800661199) che segnalavano il totale spegnimento degli impianti a Ciaculli. Subito l’azienda ha attivato la procedura prevista per le priorità che riguardano problemi di ingente entità: la squadra intervenuta ha trovato la cabina danneggiata e le porte di ingresso forzate. Da una prima ricognizione, il furto avrebbe riguardato alcuni componenti e conduttori degli impianti che ne hanno determinato lo spegnimento. Gli operatori hanno messo in sicurezza la cabina disattivandola e sono state avviate le attività necessarie per ripristinare e rialimentare la cabina. “I lavori sono in corso e proseguiranno con l’obiettivo di riattivare gli impianti in serata – sottolinea il vicepresidente della società, Domenico Macchiarella – Come da prassi stiamo facendo una ricognizione dei danni subiti dalla struttura e sporgeremo denuncia. Ringrazio i cittadini che mercoledì sera hanno segnalato il problema, chiamando il nostro call center: una collaborazione che ci aiuta a svolgere al meglio il nostro lavoro al servizio della città”.

Cabina Ciaculli, dispositivo danneggiato