Dichiarazione consigliere Antonino Randazzo

Palermo – “La promessa era quella di comunicare i nomi dei nuovi assessori comunali entro il Festino. Quasi una promessa fatta alla nostra Santuzza. Ed invece il neo sindaco Lagalla continua ad essere imbavagliato da logiche di antica politica, dai litigi all’interno della coalizione di centrodestra, dalle spartizioni di poltrone che sanno di traguardi personali e non di visione per la risoluzione dei problemi dei palermitani. Lagalla continua a sfoggiare ogni giorno la sua clamorosa inesperienza politica di amministratore cittadino, preoccupandosi di porre sotto contratto i suoi tre collaboratori e con consulenze inutili  come quella sui ponti sulla quale come gruppo consiliare predisporremo una interrogazione al Sindaco.”