Pontili galleggianti nelle acque di levante di Aspra. Interrogazione di Forza Italia

Bagheria (Palermo) – Sono arrivati da qualche mese, nella frazione marinara di Aspra, i pontili mobili galleggianti, di 12 metri, da posizionare nell’area adiacente alla nuova zona del pescato all’interno della barriera frangiflutti per l’attracco di piccole imbarcazioni da pesca remo-veliche e per l’attracco di derive e optimist per lo sviluppo degli sport acquatici. Ad oggi nessuna notizia circa la collocazione dei pontili e per conoscere lo stato delle cose una Interrogazione a risposta scritta sulla messa in opera di pontili galleggianti, sui soggetti, i criteri e le modalità d’uso degli stessi, è stata presentata dal capogruppo di Forza Italia al Consiglio comunale di Bagheria, Nino La Corte.

L’interrogazione, inviata al sindaco, all’assessore ai Lavori pubblici e all’assessore al Decentramento, chiede di sapere i motivi per cui sono trascorsi cinque mesi senza che siano stati definiti i lavori per la collocazione a mare di corpi morti per l’ancoraggio di banchine galleggianti e dei pontili nello specchio acqueo antistante lo scalo di levante di Aspra.

“Il progetto – scrive La Corte nell’interrogazione – pare non possa decollare a causa della mancanza da parte dell’Assessorato Territorio e Ambiente della Regione, della relativa concessione per la messa in opera dei pontili, dei “corpi morti” e delle opere connesse a terra, e le relative autorizzazioni del cargo per l’ancoraggio a mare, lo scarico ed il posizionamento delle strutture galleggianti, nello specchio acqueo di Aspra, e in che data sono state richieste”. La Corte chiede inoltre “Se l’amministrazione intende adottare apposito regolamento che individui i soggetti, i criteri e le modalità d’uso di detti pontili galleggianti, e per quale data l’amministrazione prevede la messa in opera dei pontili”.