La Polizia di Stato ricorda l’agente Antonino Agostino e la moglie Ida Castelluccio, uccisi in un vile attentato mafioso nel 1989

Palermo – Cerimonia di commemorazione dell’ Agente della Polizia di Stato Antonino Agostino e della moglie Ida Castelluccio uccisi per mano mafiosa il 5 Agosto del 1989.

Il poliziotto e la moglie Ida Castelluccio furono uccisi sul lungomare di Villagrazia di Carini da sicari giunti in moto. La crudeltà della mafia fu ancora più efferata poiché la morte colpì la coppia in una fase di estrema felicità della loro vita: a conclusione di un momento di convivialità familiare, i coniugi avevano appena comunicato ai parenti di aspettare un figlio.

La giovane coppia è stata ricordata nel corso di una formale cerimonia che si è tenuta sul lungomare “Cristoforo Colombo” di Villagrazia di Carini, alla presenza dei familiari e del Questore della provincia di Palermo, Leopoldo Laricchia , oltre che delle Autorità civili e militari, con la deposizione alle ore 9.00 di una Corona di alloro sul cippo che sorge a pochi metri dal luogo ove i coniugi furono trucidati .

A seguire è stata celebrata una Santa Messa presso la Cappella della Caserma “Pietro Lungaro” officiata da Padre Massimiliano Purpura, Cappellano della Polizia di Stato e da Don Maurizio Francoforte, parroco di Brancaccio.