Il momento della giornata al mare per i ragazzi dell’Anffas onlus Ragusa: “sono strafelici”

Ragusa – Tra le iniziative dell’estate 2022, quella che riscuote sempre più successo è la giornata al mare, la fase vera e propria, insomma, in cui i ragazzi sono accompagnati dentro l’acqua e qui possono trascorrere momenti di sana spensieratezza. Un percorso, che va avanti dall’inizio di luglio e che sta proseguendo anche adesso, possibile grazie agli operatori di Anffas onlus Ragusa che, con straordinaria capacità e determinazione, riescono a portare avanti questa esperienza con la massima attenzione alle esigenze di tutti i ragazzi che fanno parte dell’associazione. Fondamentale anche il supporto che arriva dai tre operatori del servizio civile che, con assoluta sensibilità e attenzione, si sono calati in questa straordinaria esperienza. Quello del bagno a mare, per l’Anffas onlus Ragusa, è diventato un must delle stagioni estive e, ogni anno che passa, si acquisiscono esperienze più consolidate che favoriscono la crescita di tutte le parti in causa. “Ringraziamo i nostri ragazzi – dice la direttrice di Anffas onlus Ragusa, Salvina Cilia – per la pienezza di emozioni che riescono a trasferirci. Loro sono strafelici quando, durante queste torride giornate estive, sono in acqua. E noi assieme a loro. Facciamo di tutto per rendere questi momenti indimenticabili e diciamo che, di solito, riusciamo nell’intento. Sono momenti speciali che ci conciliano con il nostro modo di operare e che ci fanno comprendere quanto grande e ricca di spunti positivi possa essere la strada che percorriamo ogni giorno”.