Inclusione lavorativa per giovani con disabilita’. Tre giovani svolgono un’esperienza lavorativa nel resort senza Barriere kikki Village

L’iniziativa “Tutti insieme Kikki Village”, giunta alla seconda edizione, è voluta e realizzata da ASP Ragusa, Consorzio Siciliano di Riabilitazione e Fondazione Lo Trovato Onlus

Modica (Rg) – Si chiamano Aurora, Federica e Orazio e sono i tre ragazzi con disabilità che da alcuni giorni hanno iniziato una esperienza lavorativa al Kikki Village, il resort a quattro stelle che ha fatto del turismo accessibile una vera e propria bandiera.

L’iniziativa di inserimento lavorativo, giunta al suo secondo anno, si chiama “Tutti insieme Kikki Village” ed è voluta e realizzata di concerto dal Consorzio Siciliano di Riabilitazione, dalla Fondazione Lo Trovato Onlus e dalla ASP di Ragusa, il cui ex Direttore generale Angelo Aliquò aveva concesso il patrocinio.

I tre giovani hanno cominciato tra metà luglio e i primi giorni di agosto, con grande entusiasmo, una esperienza che li porterà fino a fine settembre ad inserirsi in un contesto lavorativo, apprendendo le principali mansioni del settore turistico-ricettivo e stando a contatto con numerose persone, colleghi e turisti.

Il tutto, in un luogo ideale: il resort turistico senza barriere Kikki Village, a Modica, è infatti il primo Resort 4 stelle d’Europa costruito con criteri di piena accessibilità, per consentire a tutti di trascorrere una vacanza libera da ogni barriera.

Voluto e realizzato dal Consorzio Siciliano di Riabilitazione, il Kikki Village già la scorsa estate ha ospitato un gruppo di ragazzi con disabilità, che hanno svolto un’esperienza di inclusione lavorativa e sociale. “Tutti insieme Kikki Village” è infatti un progetto ideato con l’obiettivo di coniugare riabilitazione, formazione, inclusione sociale e inserimento lavorativo di persone disabili all’interno di un setting totalmente accessibile e in grado di fornire loro un supporto adeguato.

I tre ragazzi coinvolti sono stati affiancati in questo percorso dal personale del C.S.R. e, adesso che sono all’opera all’interno del villaggio, sono accompagnati da tutor che li guidano nello sviluppo delle proprie potenzialità e delle autonomie utili nello svolgimento dei compiti della vita quotidiana, tramite attività didattiche e di terapia occupazionale e programmi individualizzati di inserimento lavorativo nel settore turistico-alberghiero.

L’ASP di Ragusa, insieme al C.S.R., si è resa promotrice dell’iniziativa per soddisfare la sempre crescente richiesta di inclusione socio-lavorativa delle persone con disabilità. “Per noi è un onore fare del Kikki Village non solo un luogo ideale di vacanze per tutti, ma anche un laboratorio di vero inserimento lavorativo – commenta il Presidente del C.S.R. Sergio Lo Trovato – Ci auguriamo di poter proseguire su questa strada anche in inverno, con progetti di alternanza scuola-lavoro per gli alunni con disabilità delle scuole ragusane”.