Palermo Montecarlo, il forte vento danneggia la vela
costretta al ritiro l’imbarcazione del Club Lauria

Palermo – È stata costretta al ritiro dalla Palermo Montecarlo “Spirit of Nerina” Lauria, l’imbarcazione del Club Canottieri Roggero di Lauria. Durante una raffica che ha toccato i 25 nodi, si è strappata la randa, la vela principale dello Swan 42. Questo è avvenuto al largo delle Bocche di Bonifacio.
Lo skipper Ganga Bruni e l’equipaggio si sono impegnati al massimo per cercare di riparare il danno e ritornare così in gara alla volta di Montecarlo. Ma le brutte condizioni del mare e il forte vento hanno però impedito di rimediare al danno subìto. A darne notizia lo stesso skipper Bruni: “La nostra regata è finita in anticipo per uno strappo alla randa, la vela principale – spiega Ganga Bruni -. Eravamo nel bel mezzo di raffiche molto forti e la mano di terzaroli si è strappata irreparabilmente. Vorrei ringraziare il mio fortissimo equipaggio composto da Giuseppe Angilella, Mario Noto, Danilo Margiotta, Alessandro Costa, Riccardo La Mantia, Luciano Marchese, Tommaso Bruni e Claudio De Fontes. Ringrazio anche il mio Club Canottieri Roggero di Roggero Di Lauria per l’impegno e gli sponsor che ci hanno sostenuto Banca del Fucino e Fucinogreen. Auguro il meglio – conclude Bruni – ai concorrenti ancora in regata, che hanno affrontato con noi due giorni di bolina infinita”.
L’imbarcazione del Club Canottieri Roggero di Lauria si era resa protagonista di un’ottima partenza nel golfo di Mondello e verso il cancello di Porto Cervo guidava il gruppo di inseguitrici alle imbarcazioni in testa.