XXV edizione dell’Autogiro della provincia i Ragusa, stasera la comitiva delle quattroruote

Chiaramonte Gulfi (Rg) – C’è la Fiat 508 C del 1938. O la Giulietta Sprint Alfa Romeo del 1962. Per non parlare della Fiat 110 A del 1946. O della più recente Lancia Flaminia del 1962 con la livrea della polizia di Stato. Insomma, tutto quanto di meglio il mondo delle auto abbia saputo offrire negli ultimi cent’anni di storia. Sono alcuni dei numeri della XXV edizione della rievocazione storica dell’Autogiro della provincia di Ragusa che ha aperto i battenti questa mattina con l’accoglienza dei partecipanti. Una cinquantina le autovetture che stanno animando questa edizione e che già stamani era possibile ammirare schierate lungo il ponte Nuovo, nel tratto che da via Roma conduce sino a piazza Libertà. Un vero e proprio toccasana per gli occhi degli appassionati, degli sportivi e dei semplici curiosi che hanno scattato foto, hanno chiesto informazioni e, soprattutto, si sono complimentati per la qualità delle auto, tutte omologate Asi, in rassegna. L’iniziativa promossa dal Veteran Car Club Ibleo, insomma, ancora una volta ha colpito nel segno. Ed è una iniziativa che assume ancora più significato dopo i due anni caratterizzati dalla pandemia che avevano bloccato tutto. Basti pensare che l’ultima edizione dell’Autogiro risale al settembre del 2019. Ora, però, si guarda con fiducia al futuro. Tutto è finito nel dimenticatoio. E ci si sta dando da fare per promuovere altre iniziative significative nel breve volgere di tempo. Intanto, però, riflettori puntati sulla kermesse attualmente in corso. Questa mattina già la prima prova di abilità in contrada Selvaggio. Nel pomeriggio, la seconda che si terrà prima di arrivare a Chiaramonte Gulfi. Alle 17,30 arrivo nel suggestivo centro montano ibleo dove è in programma una visita guidata. Alle 20 la cena presso il ristorante Majore. Alle 21,30 ancora prove di abilità e rientro libero in hotel. Alle 9 di domani la partenza successiva per arrivare sino a Ibla dove alle 9,30 è previsto il parcheggio e la visita guidata della città antica. Alle 10,30 prove di abilità in percorso cittadino mentre a mezzogiorno ci sarà il rientro in hotel. Alle 13 il pranzo a cui farà seguito la cerimonia di premiazione.

L’equipaggio della polizia di Stato con la Lancia Flaminia