San Giuseppe da oggi al via il triduo predicato da Don Angelo Galioto

Giarratana (Rg) – E’ stato il coro “Dolce sentire” di Vittoria, diretto dal maestro Emanuele Battaglia, a vincere, ieri sera, la prima edizione del concorso nazionale CorInfesta, riservato ai cori parrocchiali e promosso in piazza Vittorio Veneto a Giarratana in occasione dei solenni festeggiamenti in onore del patriarca San Giuseppe. Al secondo posto della kermesse, coordinata da Francesco Giaquinta, con il supporto di Federcori, Chorus inside Sicilia e la collaborazione di Moda Arte Capelli, la corale “Parrocchia Maria Santissima Annunziata” di Comiso diretta dal maestro Giovanni Andrea Strada mentre in terza posizione si è classificato il coro Beata Maria Candida dell’Eucarestia diretto dal maestro Giorgio Adamo. L’apertura della serata è stata a cura della corale Regina Caeli di Giarratana diretta da Francesco Giaquinta mentre ospite dell’evento è stato il coro polifonico Cantus Novo guidato dal maestro Giovanni Giaquinta. Le valutazioni sulle performance sono state effettuate dalla giuria presieduta dal maestro Salvatore Di Blasi e composta dalla maestra Lina Pluchino, dal maestro Francesco Fatuzzo, da don Salvatore Mallemi e dal sindaco Lino Giaquinta. Al via oggi, intanto, il triduo in onore a San Giuseppe in chiesa Madre, predicato da don Angelo Galioto dell’Arcidiocesi di Siracusa, cappellano del monastero “Madonna delle Lacrime” in Ferla. Alle 18,15, in particolare, ci sarà la recita del Rosario, la coroncina e il canto delle litanie di San Giuseppe. Alle 19 la celebrazione eucaristica con il predicatore. Alle 21, in piazza Vittorio Veneto, la performance di Secondo tempo italiano, Ligabue tribute band in concerto. Domani alle 18,15 la recita del Rosario, la coroncina e il canto delle litanie di San Giuseppe, alle 19 la santa messa con il predicatore. Alle 21, in piazza Vittorio Veneto, l’iniziativa “Muovi le montagne”, serata di evangelizzazione a cura del gruppo Rinnovamento nello spirito della diocesi di Ragusa. Sabato, alle 18, lo sparo di colpi a cannone e il suono delle campane annuncerà il giorno della vigilia della festa. Alle 18,15, la recita del Rosario, la coroncina e il canto delle litanie di San Giuseppe. Alle 19 la celebrazione eucaristica e, alle 21,30, in piazza Vittorio Veneto, lo straordinario concerto dei Qbeta.