Le proposte culturali dal 29 novembre al 5 dicembre promosse dall’Assessorato alla Cultura di Roma Capitale

Roma – I nuovi appuntamenti promossi dall’Assessorato alla Cultura di Roma Capitale. Dal 29 novembre al 5 dicembre 2023. Il programma degli eventi è disponibile su culture.roma.it, sui canali FB e IG @cultureroma, TW culture_roma e con #CultureRoma #Calvino100Roma #cultureinmovimento2023.

«Al via una nuova settimana di iniziative promosse dall’Assessorato alla Cultura di Roma Capitale. Prosegue la ricca offerta di eventi dal teatro alla danza alla musica, passando per il cinema, l’arte e la letteratura, con incontri e attività per bambini e famiglie proposti delle istituzioni culturali cittadine, dalle associazioni vincitrici dell’avviso pubblico biennale “Culture in Movimento 2023 – 2024” e da quelle selezionate tramite l’avviso pubblico “Lo spettacolo dal vivo fuori dal centro – anno 2023”, attraverso cui Roma Capitale ha destinato circa 2 milioni di euro – fondi concessi dal Ministero della Cultura, a valere sul Fondo Nazionale per lo Spettacolo dal Vivo (Fnsv). Ecco alcuni degli appuntamenti».

Teatro e Danza

Fino al 16 dicembre proseguono gli appuntamenti di teatro e musica della XXV edizione di Flautissimo, il festival diffuso a cura dell’Accademia Italiana del Flauto e con la direzione di Stefano Cioffi. Tra gli appuntamenti in cartellone, al Teatro Palladium (piazza Bartolomeo Romano 8) il 1° dicembre alle 21 va in scena Lettura clandestina. La solitudine di un satiro, che restituisce alcuni tra gli innumerevoli articoli che Ennio Flaiano scrisse per giornali e riviste, letti da Fabrizio Bentivoglio e accompagnati dal contrabbasso di Ferruccio Spinetti. Biglietti online su https://teatrodiroma.vivaticket.it.

Dal 2 al 18 dicembre fluidonumero9 presenta Incarnazioni. Laboratori, spettacoli, residenze, passeggiate, incontri con i maestri della scena e tanto altro, per indagare il processo di embodiment/incarnazione del testo (letterario, poetico, teatrale) nei linguaggi della contemporaneità. La prima edizione della manifestazione è dedicata al processo di messa in voce e in corpo dell’opera di William Shakespeare. Il 2 dicembre alle 18, presso Teatro Azione (via dei Magazzini Generali 34) è in programma Shakespeare: Gesto e Parola, incontro con registe e registi che hanno in vario modo messo in scena le opere del Bardo sono i protagonisti di un appassionante confronto fra interpretazioni e letture sceniche. Interverranno, tra gli altri: Andrea Lucchetta, Giampiero Cicciò, Lisa Ferlazzo Natoli, Massimiliano Farau, Valentino Villa e Tommaso Capodanno (gratuito con prenotazione obbligatoria su Eventbrite). Stessa location, il 2 e 3 dicembre per i primi due appuntamenti del Seminario introduttivo di Metodo Linklater: dare voce al testo condotto da Leonardo Gambardella: dalle 10 alle 17, un corso di lettura ad alta voce, attraverso lo scioglimento delle tensioni fisiche e la sperimentazione di elementi del Metodo Linklater, che culminerà con la lettura partecipata de La Tempesta il 17 dicembre alla Biblioteca Casa del Parco a Pineta Sacchetti. Attività gratuita con prenotazione obbligatoria alla mail labvoce@gmail.com (max 18 partecipanti). Il 3 dicembre dalle 10 alle 17 il pubblico potrà assistere alle prove aperte dello spettacolo Sir Thomas More: un copione per il teatro: il cast (Maria Vittoria Argenti, Francesco Buttironi, Alessio Del Mastro, Alessio Esposito, Laura Mazzi) lavorerà alla messa in scena dello spettacolo diretto da Alessandro Fabrizi e attori, studenti e curiosi avranno la possibilità di vedere come si svolge il lavoro di una compagnia di professionisti (anche il 5 dicembre dalle 10 alle 14 presso la Biblioteca Casa del Parco; gratuito con prenotazione obbligatoria alla mail info.teatroecologico@gmail.com).

Con il sottotitolo Expect Respect, prende il via il 1° dicembre la IV edizione di DRAG ME UP – Art for Inclusion, il festival drag di performing art e arti queer a cura di Ondadurto Teatro con la direzione artistica di Karma B e Margò Paciotti. Fino al 17 dicembre, performance, musica, talk, installazioni e arte contemporanea: una varietà di linguaggi artistici che puntano a rivolgersi, principalmente, alle nuove generazioni, per creare un dialogo dove ve n’è più bisogno sulla non discriminazione e la visione di inclusione dei generi. Tra gli eventi in programma, il 4 dicembre alle 21, sul palco dell’OFF/OFF Theatre (via Giulia 20) va in scena Drag Me Up: The Show #1, spettacolo evento che vedrà esibirsi differenti artiste provenienti dalla scena Drag contemporanea: Lina Galore, La Trave Nell’okkio e Morgana Cosmica; special guest Debora Villa; presentano Karma B e Margò Paciotti. Biglietti online su https://www.vivaticket.com.

Inaugura il 2 dicembre Nuvola Creativa Festival delle Arti VI edizione 2023, la manifestazione a cura dell’Associazione Neworld ETS con la direzione artistica di Antonietta Campilongo in programma presso Villa di Massenzio e il Mausoleo di Romolo fino al 16 dicembre. In occasione del centenario della nascita di Italo Calvino, sottotitolo di questa edizione è Polvere / Riflessioni sul rapporto uomo e ambiente: un omaggio allo storico autore e nel contempo una riflessione sull’ambiente e il suo significato più profondo, che parte dalla rilettura de “La nuvola di smog”, racconto breve sul rapporto tra il protagonista, il grigiore della città e coloro che lo circondano. Tra gli eventi in programma, il 3 dicembre alle 12, all’interno del Mausoleo, la Compagnia teatrale Butterfly, progetto espressivo e artistico con ragazzi disabili e non della Compagnia Capodarco Impresa Sociale di Roma, propone NaturAli corpo, musica e movimento (direzione artistica, Roberta Montesi). Ingresso libero.

Fino al 30 dicembre, Giardini di Corcolle fa da palcoscenico a (w)Est Side Story, progetto di arti visive e performative ideato da Un Mondo nel Cuore – APS che vuole coinvolgere il pubblico della periferia su temi attuali attraverso laboratori e spettacoli adatti a tutte le età. Il 2 dicembre alle 20.30, nella Sala Teatrale della Parrocchia S. Michele Arcangelo in via Monteprandone 67, appuntamento con Isabella Fabrizi in Nuestra Luna Primera: Poesia e Flamenco. Esilio, nostalgia, ricordo: i temi ricorrenti della poetica del pittore e poeta andaluso Rafael Alberti, esponente della “generazione del ‘27” – con, tra gli altri, Federico Garcia Lorca, Jorge Guillén e Pedro Salinas – ispirano questo viaggio tra parole, musica e danza. Il flamenco è il linguaggio del discorso che si apre a poesie, pagine di prosa e immagini di parola e figura, in un percorso di immersione nel senso di straniamento che percorre tutta l’opera di Alberti. Ingresso libero.

È a cura del Balletto di Roma il progetto Planetarium Danza che fino al 20 dicembre, nelle sue due sedi, propone incursioni laboratoriali pratiche e teoriche di danza contemporanea, urbana, circense, performance e coreografia digitale. Fino al 1° dicembre, dalle 11 alle 13, saranno visibili online le prove aperte della nuova versione de Lo Schiaccianoci, balletto simbolo della tradizione natalizia, a firma dello scaligero Massimiliano Volpini, su musica di Čajkovskij, con scene e costumi di Erika Carretta, che vedrà in scena la Compagnia del Balletto di Roma. La rilettura del coreografo è uno stimolo ecologico a riflettere sulla condizione delle persone-rifiuto, sullo smarrimento d’identità sociale e sui mille volti del nostro essere. Una coreografia dinamica e innovativa, arricchita dalla partecipazione straordinaria di Carola Puddu nel ruolo della Fata Confetto, dalla presenza di azioni di urban dance curate da Kevin Castillo e dall’artista di strada Giako che porta in scena una nuova versione del ruolo di Drosselmeyer (accesso gratuito con prenotazione su https://www.ballettodiroma.com/it/compagnia/planetarium-danza. Per accedere alla diretta utilizzare il link presente nella mail di conferma di prenotazione).

Il 1° dicembre dalle 13 alle 15, sarà visitabile nella sede di via della Pineta Sacchetti 199 la mostra Lo Schiaccianoci | Costume#Reveals in cui il visitatore scoprirà come con pezzi di tela, cartone e plastica si possano inventare nuovi mondi e dimensioni che strappano questi oggetti dal rischio di trasformarsi in un semplice “rifiuto”. Il 2 dicembre alle 16, sempre nella sede di via della Pineta Sacchetti, appuntamento con Urban Dance | sharing, esito performativo del laboratorio di urban dance e hip hop a cura di Daniele Rommelli e Jolomi Urunden. Sia per la mostra che per la performance, accesso gratuito riservato a operatori di settore, studenti e docenti di danza, coreografi, operatori culturali, con prenotazione sul sito www.ballettodiroma.com o ai numeri 06.64463194 – 06.90375236.

Prosegue fino al 22 dicembre Close Up, manifestazione a cura dell’Associazione Canova22 che indaga i nuovi linguaggi dell’arte. Presso la Fornace Canova (via Antonio Canova 22) prende il via il 4 dicembre A-solo 1, laboratorio di danza proposto dalla Compagnia Gruppo E-Motion (con Francesca La Cava, coreografa e docente internazionale,Sofia Andretto,interprete, e Claudio Marrucci, scrittore) incentrato sulla figura femminile e sul vuoto che la circonda nella solitudine. Il pubblico, che partecipa in seguito alle azioni messe in atto dalla coreografa, interverrà proponendo la propria reazione, la quale verrà raccontata da Marrucci e da un videomaker che produrrà un’opera video, obiettivo del progetto (fino al 7 dicembre; orari: 16-19). Partecipazione gratuita.

Fino al 20 dicembre, il Centro Nazionale di produzione della Danza ORBITA Spellbound propone Corpi in Ascolto, rassegna di danza per le scuole che, attraverso spettacoli, incontri e residenze artistiche, intende incoraggiare lo sviluppo di nuovi sguardi critici sulle pratiche performative contemporanee. Allo Spazio Rossellini (via della Vasca Navale 58) il 4 dicembre alle 18.30 è in programma Arti performative e accessibilità, incontro a cura di Al.di. Qua. Artists in cui verranno presentate le pratiche sperimentate nelle due edizioni di Creazioni Accessibili alla presenza degli artisti, i tutor e gli spettatori ciechi coinvolti nei processi e facenti parte dell’Unione Ciechi Italiani e utenti ciechi dell’Istituto Sant’Alessio Margherita di Savoia. Interverranno: Flavia Dalila D’Amico, Giuseppe Comuniello, Camilla Guarino, Marta Olivieri e Antonio Organtini. Ingresso libero con prenotazione obbligatoria alla mail orbitapromozione@gmail.com.

Il 5 dicembre alle 20.30 sempre lo Spazio Rossellini ospita la restituzione pubblica di Creazioni Accessibili, residenza volta alla creazione di una performance in chiave accessibile e realizzata grazie al tutoraggio di Giuseppe Comuniello, performer cieco, Camilla Guarino, drammaturga, e in collaborazione con il Dipartimento di Pianificazione, Design e Tecnologia dell’Architettura dell’Università di Roma La Sapienza (referente Flavia Dalila D’Amico) e dell’associazione Al.Di.Qua.Artists, la prima in Italia costituita da artisti professionisti con disabilità. La residenza sarà corredata da affondi teorici, talk e confronti con studenti e spettatori, con la supervisione dell’Unione Ciechi e dell’Istituto Sant’Alessio al fine di generare consapevolezze e buone pratiche. Ingresso a pagamento (2 euro) con prenotazione obbligatoria alla mail orbitapromozione@gmail.com.

Si conclude il 30 novembre la XII edizione di Agorà – Teatro e Musica alle Radici, il festival di teatro, musica, danza, circo e clownerie organizzato da Il NaufragarMèDolce. Il 30 novembre alle 11.30 e alle 19, al Teatro del Lido di Ostia Chiara Casarico e Tiziana Scrocca portano in scena Figlie di Sherazade, spettacolo che affronta il problema della violenza di genere, ambientato nella sconfinata magia delle Mille e una Notte. Alle 20, inoltre, verrà proiettato il docufilm Sillabario Pasolini, frutto del percorso laboratoriale realizzato nel 2022 in due licei di Ostia (Anco Marzio e Labriola) e che ha portato alla creazione dello spettacolo A Pá… i giovani a Pasolini. Ingresso libero.

In chiusura il 30 novembre anche l’edizione autunnale di Sempre più fuori_ AUTO(RITRATTI), il festival proposto da Cranpi che nel corso della manifestazione ha indagato il rapporto tra “tradizione” e innovazione nel campo della sperimentazione e della ricerca artistica. Nell’ultima giornata, alle 17, presso la Facoltà di Architettura, dell’Università la Sapienza (via Flaminia 70), ultimo appuntamento di AUTO(RITRATTI) in cattedra con la lectio magistralis dell’autrice Paola Di Mitri. L’incontro è a cura di Muta Imago e della prof.ssa Dalila Flavia D’Amico. Ingresso libero.

Prosegue fino al 20 dicembre al Teatro Manzoni (via Monte Zebio 14c), In Altre Parole, la XVII edizione della rassegna internazionale di drammaturgia contemporanea a cura dell’Associazione Culturale DianAct Platea e ideata da Pino Tierno. Il 29 novembre alle 17.30 Ettore Bassi e Antonello Fassari saranno sul palco per la prima italiana di A sud (due uomini e un’urna), spettacolo diretto da Nora Venturini che porta in scena l’incontro rivelatore tra padre e figlio nel drammatico testo dell’autore olandese Ger Thijs. Ingresso libero.

Questo il cartellone proposto dalla Fondazione Teatro di Roma. Al Teatro Argentina fino al 3 dicembre proseguono le repliche de Il Ministero della Solitudine, spettacolo di lacasadargilla per la regia di Lisa Ferlazzo Natoli e Alessandro Ferroni. Una scrittura interamente originale di e con Caterina Carpio, Tania Garribba, Emiliano Masala, Giulia Mazzarino e Francesco Villano,che si avvale della collaborazione di Fabrizio Sinisi, per la drammaturgia del testo, e di Marta Ciappina per la drammaturgia del movimento. Ispirata a una notizia vera, la pièce indaga il tema della solitudine. Spettacoli: martedì e venerdì ore 20; mercoledì e sabato ore 19; giovedì e domenica ore 17. Nell’ambito dello spettacolo, inoltre, il 1° dicembre alle 17, in Sala Squarzina, è previsto un incontro con lacasadargilla, a cura dello Young Board di Teatro di Roma e Dominio Pubblico (ingresso libero). Il 5 dicembre alle 20 Stefano Massini porta in scena L’interpretazione dei sogni, spettacolo liberamene ispirato e tratto dagli scritti di Sigmund Freud. La ricerca sui sogni del padre della psicanalisi, pietra miliare del Novecento, tenta una risposta attraverso l’analisi di numerosi casi clinici, talora drammatici, talora perfino buffi e occasionali, ognuno capace di rivelare qualcosa sulle leggi misteriose che danno vita alle nostre “messinscene” notturne. Le musiche di Enrico Fink sono eseguite da Saverio Zacchei (trombone e tastiere), Damiano Terzoni (chitarre) e Rachele Innocenti (violino); contributo in voce e video, Luisa Cattaneo. Repliche fino al 21 dicembre. Biglietti online su https://teatrodiroma.vivaticket.it.

Al Teatro Torlonia, invece, il 2 dicembre alle 19 si terrà lo spettacolo Guerra ed estate di Luca Ronconi, restituzione pubblica del laboratorio a cura di Giorgio Sangati, con lapresentazione di Giovanni Agosti. Sul palco Francesca Ciocchetti, Fabrizio Falco, Gabriele Falsetta, Sara Putignano e Sandra Toffolatti, con le attrici e gli attori del “Corso di Perfezionamento del Teatro di Roma”. La vicenda, ambientata durante la Seconda Guerra Mondiale e a pochi anni dalla fine del conflitto, vede protagonisti dei giovani borghesi, appena sfiorati dalla tragedia in corso, tratteggiando un ritratto impietoso di un’Italia che non riesce a evolvere moralmente. Ingresso libero; data la capienza ridotta dello spazio è consigliata la prenotazione a ctsantacristina@libero.it.

Al Teatro Tor Bella Monaca, in Sala Piccola dal 30 novembre al 2 dicembre alle 21, va in scena Equitalia, spettacolo scritto e diretto da Massimiliano Aceti, anche in scena con Chiara Mancuso. Mario ed Elsa, dopo una vita di sacrifici, si vedono portar via il loro ristorante a causa dei debiti: i due si rendono conto di non avere più nulla da perdere e decidono di compiere un gesto rivoluzionario.

Ci si sposta in Sala Grande dal 1° al 3 dicembre per Miseria bella, un testo di Peppino De Filippo con la regia di Roberto D’Alessandro: un teatro d’evasione, fondato sui tempi comici e sul ritmo, che vede come protagonisti due fratelli artisti squattrinati. Sul palco: Francesco Procopio, Enzo Casertano, Giosiano Felaco, Loredana Piedimonte e Federico Valdi. Orari: venerdì e sabato, ore 21; domenica, ore 17.30. il 5 dicembre alle 21, prima replica per Novecento, dal testo di Alessandro Baricco, per l’interpretazione di Stefano Messina (che firma anche la regia con Chiara Bonome), l’ultimo viaggio di Danny Boodmann T.D. Lemon Novecento, Il più grande pianista di tutti i tempi. Le musiche sono di Pino Cangialosi. (in scena fino al 10 dicembre).

Biglietti online su https://www.vivaticket.com.

Al Teatro del Lido di Ostia il 1° dicembre alle 19, per la Rassegna Emergenze teatro, radiceibrida presentaDE-SIDERA_in studio di Giulia Di Sacco, che firma anche la regia, insieme a Lapo Sintoni. In scena, Diana Bettoja, Giulia Di Sacco, Francesca Macci e Lapo Sintoni. Uno spettacolo che ruota intorno al tema dei sogni e ai desideri.Alice ed Emilia, Francesco e Caterina: tutti hanno un sogno ma il mondo non aspetta nessuno. Biglietti online su https://www.vivaticket.com.

Il 2 dicembre alle 17 le coreografie di Sasha Waltz saranno al centro del terzo appuntamento della rassegna Condividere le emozioni a cura di Luciano Meldolesi. Ingresso gratuito.

Musica

In chiusura il Forum Popolare della Musica, progetto dell’Associazione Culturale Trousse Aps con la direzione artistica di Giorgio Granito, la consulenza musicale di Claudio Rizzo, la direzione organizzativa di Francesco Tanda, e la collaborazione del Dipartimento di Lettere dell’Università di Roma Tor Vergata. Il 29 novembre alle 15, nell’Auditorium Ennio Morricone dell’Università di Tor Vergata (via Columbia 1), a chiudere la kermesse sarà il celebre autore Mogol che racconterà al pubblico la sua carriera musicale, costellata di grandi successi e di collaborazioni con tutti i più grandi musicisti italiani. Ingresso libero.

Si conclude anche il Pigneto Teatro Festival, rassegna teatrale a cura di Teatro Hamlet APS ospitata presso il Teatro Sala Vignoli (via Bartolomeo d’Alviano 1). Il 29 novembre alle 17 Joselin St. Aimee sarà sul palco con un concerto omaggio alla musica gospel. Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria su www.teatrohamlet.it e ai numeri 333.4313086 – 06.41734901.

Fino al 17 dicembre nel Municipio XIII è in programma Un giorno tutto questo niente sarà tuo a cura dell’Associazione Culturale Progetto Goldstein. Trenta appuntamenti gratuiti nel cuore del quartiere Torrevecchia, in un percorso tra scrittura, narrazione, musica, arte ed ecosostenibilità. Tra i laboratori in calendario questa settimana nel Centro Anziani Numai (via Cristoforo Numai), dal 1° al 3 dicembre Fabio Cuozzo conduce dalle 15 alle 18 Parola Musicale, laboratorio nel corso del quale saranno introdotte le basi per la creazione di brani trap, dalla scrittura dei testi, all’arrangiamento musicale, fino alla registrazione. Gratuito con prenotazione obbligatoria al link https://shorturl.at/giqJL.

A Corviale, ultime battute per Le ali della città 2023, festival musicale del “non centro” proposto da MRF5 nel giardino del Punto-ristoro del centro polivalente Nicoletta Campanella (via Marino Mazzacurati 74). Questi gli ultimi spettacoli in programma alle 18: il 29 novembre lo Sha-man Quartet e Urna Chahar-Tugchi propongono il concerto narrante Il Milione, ispirato all’opera di Marco Polo; il 30 novembre grande attesa per Ricky Gianco che, in Parlare la Musica, porterà al pubblico le canzoni che hanno fatto la storia del rock&roll, con incursioni finali di Enzo Gentile che indagherà nei meandri del contesto sociale e musicale di ogni brano. Ingresso libero.

Fino al 30 dicembre l’Associazione Trousse Aps propone Performing Arts Music Picture Dance Theatre, la rassegna che vedrà sul palco grandi nomi del panorama artistico nazionale e internazionale ma anche giovani talenti, per un ricco programma adatto a un pubblico di tutte le età. Presso la Casa della Cultura del IV Municipio (viale Rousseau 90), appuntamento il 1° dicembre alle 18 con Un Mondo Nuovo: un’esibizione inedita dedicata alla speranza con Roberto Gatto e Mvula Sungani, tra innovativi moduli musicali e movimenti di danza. Ingresso libero.

Prosegue fino al 22 dicembre la 60ᵃ edizione del Festival di Nuova Consonanza a cura dell’Associazione Nuova Consonanza ETS. Tra gli eventi della settimana: il 30 novembre alle 21, nel Teatro Studio Borgna, proiezione di Metropolis, l’edizione restaurata dalla Cineteca di Bologna del film muto di Fritz Lang (1927) con l’esecuzione dal vivo della realizzazione sonora elettroacustica composta dal collettivo Edison Studio (biglietti online su https://www.ticketone.it).

Ci si sposta alla Pelanda (piazza Orazio Giustiniani 4), il 2 dicembre alle 21 per Light Percussion, live del Lugano percussion ensemble che proporrà un repertorio di autori svizzeri e italiani: Mathias Steinauer, Accursio Cortese, Steve Reich, Nebojša Jovan Živković, Giacomo Platini, Thierry De Mey, Luca Staffelbach e Patrizio Esposito, quest’ultimo, in prima nazionale (biglietti online su https://www.liveticket.it). Il 3 dicembre alle 21 saranno sul palco l’Ensemble GAMO, gruppo storico fiorentino, e Francesco Gesualdi (fisarmonicista e direttore) con un concerto intorno ai Galgenlieder (Canzoni della forca) di Christian Morgenstern su musiche di Sophija Gubaidulina e Mauro Montalbetti (quest’ultimo in prima esecuzione assoluta). Il 4 dicembre alle 21, Per Franco, omaggio a Franco Evangelisti, nell’ambito del convegno a lui dedicato dalla Fondazione Isabella Scelsi, con musiche dello stesso Evangelisti e di Giacinto Scelsi eseguite da giovani interpreti del Conservatorio di Santa Cecilia di Roma; il 5 dicembre, sempre alle 21, il Trio Feedback, composto da Ricard Capellino (sassofoni), Esteban Algora (fisarmonica) e Dario Calderone (contrabbasso) proporrà un programma di autori spagnoli e recenti composizioni: Helena Tulve, Josè Maria Sanchez-Verdù, Josè Manuel Lopez-Lopez, Davide Baudone e Silvia Borzelli (queste ultime due, in prima esecuzione). Biglietti online su https://www.liveticket.it.

È a cura di MRF5 la XXVII edizione di Incontri Festival, rassegna musicale con la direzione di Luigi Cinque che, fino al 26 dicembre, esplora generi e codici dell’arte e della cultura in diversi luoghi della Capitale. Questa settimana, il 2 dicembre alle 18, Nando Citarella con la Compagnia La Paranza proporrà Cantico di Natale. Nella Chiesa di Santa Dorotea (via di Santa Dorotea 23), spettacolo musicale che vedrà l’esecuzione di canti sacri della liturgia natalizia. Ingresso libero.

Fino al 15 dicembre la Cittadella della Carità di Ponte Casilino (via della Casilina Vecchia 19) ospita la prima edizione di Come in cielo, così in strada, festival a cura di Finisterre che propone concerti, incontri musicali, laboratori di danza e canto, mostre e street art. Il 3 dicembre appuntamento alle 16.30 con due laboratori su Le arti popolari: il primo, di canto corale, con Anna Rita Colaianni e i Solisti dell’Orchestra Popolare Italiana dell’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone, per l’apprendimento di una selezione di brani appartenenti al repertorio sacro e popolare per la costruzione di un piccolo ensemble vocale multietnico da proporre nell’ambito di performance artistiche (in primis, lo spettacolo La Chiarastella in programma il 5 e 6 gennaio all’Auditorium); il secondo, di danza, con Francesca Trenta e le Soliste del Corpo di Ballo Popolare dell’Auditorium, finalizzato allo studio dei passi base di alcune danze tradizionali, come la tammurriata e la pizzica, e alla costruzione di una piccola coreografia (gratuiti contingentati, max 20 partecipanti).

Nella stessa giornata, alle 18.30, nell’incontro Al-Andalus la musica araba e il mondo cristiano, si parlerà del patrimonio musicale della Spagna musulmana medievale con il solista dell’Orchestra di Piazza Vittorio, Ziad Trabelsi che proporrà una guida all’ascolto anche con esempi musicali dal vivo, accompagnato da Erasmo Treglia e Ambrogio Sparagna. Gratuito fino a esaurimento posti (max 60 persone).

Il cartellone della Fondazione Musica per Roma all’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone questa settimana propone: il 30 novembre in Sala Sinopoli tornano i Dire Straits Legacy per un imperdibile concerto nell’ambito della leg italiana che concluderà il loro tour mondiale; il 1° dicembre, nella stessa sala, Fabio Concato proporrà al pubblico un concerto improntato sulla musica e sulla parola, tra il serio e il faceto, un lungo viaggio dal 1977 (anno del suo esordio discografico) a oggi.

Per una Una striscia di Terra Feconda, il 1° dicembre al Teatro Studio Borgna andrà in scena in prima assoluta Io, Marilyn e il jazz, lo spettacolo in cui Sonia Bergamasco interpreta l’iconica attrice accompagnata da una colonna sonora jazz eseguita dal vivo da Paolo Damiani e Rita Marcotulli. Sempre nell’ambito del festival franco-italiano il 5 dicembre è in programmaCarosonamente, un omaggio a Renato Carosone con Peppe Servillo, Vincenzo Di Donna, Luigi De Maio, Gerardo Morrone e Antonio Di Francia.

Il cartellone della Fondazione Musica per Roma, il 2 e 3 dicembre, vede in scena sul palco del Teatro Studio Borgna dell’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone Masterclass Maria Callas, spettacolo in ricordo della divina Callas nei giorni del centenario della nascita. Protagonista della pièce sarà Mascia Musy, attrice intensa e raffinata, capace di dar voce alla complessa personalità di un’artista dalle mille sfaccettature. La regia è del soprano Stefania Bonfadelli (orari: sabato, ore 21; domenica, ore 18).

Il 5 dicembre, infine, in Sala Sinopoli è atteso il cantautore Aiello.

Inizio concerti, ore 21; biglietti online su https://www.ticketone.it.

In settimana, alla Casa del Jazz la programmazione di Fondazione Musica per Roma propone alle 21: il 29 novembre, per L’altra metà del Jazz, ciclo a cura di Gerlando Gatto, l’incontro con Stefania Tallini e Federica Michisanti che saranno accompagnate al piano da Simone Maggio; il 30 novembre a salire sul palco sarà il chitarrista Fabio Zeppetella che presenterà al pubblico il suo nuovo progetto con il pianista Dado Moroni; il 1° dicembre è atteso il concerto per piano solo di Greg Burk.

Nell’ambito di Una striscia di terra feconda, il 2 dicembre appuntamento con Barbara, spettacolo-omaggio a un’artista poco conosciuta, riportata in scena da Sara Jane Ceccarelli con David Riondino (voce narrante); il 3 dicembre sarà sul palco We improvise better at night, spettacolo di poesia, musica e improvvisazione con Maria Pia De Vito, Anais Drago e Michele Rabbia; il 4 dicembre la Casa del Jazz ospita il Premio SIAE 2023 che vedrà in scena i primi due classificati ex-aequo nella categoria TOP Jazz nuovi talenti: Mariasole De Pascali (flauto solo) e il duo formato da Alessandro Presti (tromba) e Roberto Tarenzi (pianoforte).

Il 5 dicembre è attesa Tamara Obrovac, compositrice e cantante, tra le figure di maggiore spicco della scena jazz della Croazia, con il suo Transadriatic Quartet. Il concerto si svolge in occasione della celebrazione del decimo anniversario dell’adesione della Repubblica di Croazia all’Unione Europea ed è promosso dall’Ambasciata della Repubblica di Croazia.

Inizio concerti, ore 21; biglietti online su https://www.ticketone.it.

All’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone, il cartellone dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia vede salire sul podio della Sala Santa Cecilia, il 29 e 30 novembre alle 19.30 e il 1° dicembre alle 20.30, il direttore Gianandrea Noseda, attualmente Direttore musicale della National Symphony Orchestra di Washington e Generalmusikdirektor dell’Opernhaus di Zurigo. Insieme a lui si esibirà il pianista Evgeny Kissin, che interpreterà il celebre Concerto per pianoforte n.3 di Rachmaninoff, tra i più affascinanti della letteratura pianistica. Nella seconda parte, l’Orchestra ceciliana eseguirà la sinfonia n.1 Sogni d’inverno di Čajkovskij. Biglietti online su https://www.ticketone.it.

La replica del 1° novembre sarà preceduta, alle 19, da uno degli appuntamenti di Preludio, il ciclo di incontri per approfondire i brani del programma e per scoprire la storia e il contesto in cui i grandi capolavori hanno visto la luce. Sarà Luca Ciammarughi, pianista, musicologo e conduttore radiofonico a introdurre il concerto diretto da Gianandrea Noseda.

Biglietti online su https://www.ticketone.it.

Per la nuova stagione del Teatro dell’Opera di Roma, fino al 5 dicembre, al Teatro Costanzi proseguono le repliche di Mefistofele, opera in un prologo, quattro atti e un epilogo su libretto di Arrigo Boito dal Faust di Goethe. Lo spettacolo – coprodotto con il Teatro Real di Madrid – vede la regia di Simon Stone e sul podio il direttore musicale della Fondazione Capitolina Michele Mariotti. Protagonisti, John Relyea nel ruolo di Mefistofele, Maria Agresta nella parte di Margherita/Elena e Joshua Guerrero in quella di Faust. Scene e costumi sono di Mel Page, mentre le luci di James Farncombe. L’Orchestra è quella dell’Opera di Roma, così come il Coro, diretto da Ciro Visco, cui si affianca il Coro di voci bianche del Teatro. Repliche: martedì, mercoledì e giovedì ore 20; sabato ore 18; domenica ore 16.30. Biglietti online su https://www.ticketone.it.

Al Teatro Tor Bella Monaca, in Sala Grande, appuntamento il 4 dicembre alle 17 con radio Torri de Roma, uno spettacolo in cui si fondono teatro e musica con la direzione artistica di Gianluca Bondi e Daniela Di Renzo e la direzione musicale di Emiliano Begni. Sul palco: gli attori e autori Danilo Bono, Silvano Celli, Luca Cianfichi, Armando D’amato, Guido D’urso, Marco Filosa, Lyudmyla Galazhu, Luca Gennari e Gogbe Romaine Tia; le musiche saranno eseguite da Musica In Cammino, Torre Spaccata Choir e IncontrArti Lab. La direzione del coro è affidata a Domenico Amicozzi e Marco Soricetti. Gratuito con prenotazione al link https://www.teatriincomune.roma.it/events/radio-torri-de-roma.

In Sala Piccola, il 5 dicembre alle 21 Andrea Santelli, in arte Tsunami, sarà sul palco con Volevo fare il cantautore, concerto in cui ripercorrerà la sua vita e la colonna sonora che lo ha portato a diventare un artista. Passando dai grandi nomi del cantautorato, si arriverà ai suoi inediti, alla sua musica, al suo modo di vedere il mondo. Con Federico Labbiento(chitarra), Fabio Tortora (basso), Andrea Minissale (tastiere) e Alessandro Pizzonia (batteria). Biglietti online su https://www.vivaticket.com.

Arte

Nell’ambito di CONNESSIONI Classici e nuove performance, progetto multidisciplinare a cura di Xenia, il 30 novembre dalle 15 alle 19, presso la Cooperativa Sociale Agorà (via Clivo Rutario 53), si potrà visitare il Piccolo Museo Dantesco, un’esposizione di reperti originali (falsi!) della Commedia ideata da Valentina Pescetti per il Festival Dantesco e ispirata ai musei immaginari di Bruno Munari e ai musei sensibili di Antonio Catalano. Il 4 dicembre alle 10 appuntamento nel teatro del Liceo G. B. Morgagni (via Fonteiana 125) con Fotografare la “Commedia”, conferenza di Valentina Vannicola sulle possibilità di fotografia performativa legate al testo dantesco. Il 5 dicembre dalle 17 alle 19, al Centro Anziani Incis Pisana (via Baldassarre Longhena 98), c’è StranoDante,presentazione curata da Agnese Ciaffei di dieci tra i più interessanti libri popusciti negli ultimi anni sull’opera del Poeta, tra arti grafiche, fumetti e riscritture. Ingresso libero.

Dal 1° al 10 dicembre la Capitale si illumina con la VII edizione di Fotonica, il festival a cura di Flyer che esplora le innovazioni nel campo delle Audio Visual Digital Arts. Videomapping, installazioni interattive, performance audio video e live a/v, workshop per adulti e bambini, residenze artistiche, talk e conferenze sono gli ingredienti di questo festival che indaga tutte quelle forme d’arte in cui è centrale l’elemento della luce. Si parte il 1° dicembre alle 17 dall’Accademia di Ungheria in via Giulia con le installazioni luminose co-curate dal Light Art Museum (LAM) di Budapest di due esponenti di assoluto rilievo dell’arte contemporanea, gli ungheresi Attila Csörgő e Peter Botos: al confine tra arte e scienza, la scultura di luce Squaring the Circle di Csörgő si concentra sulla quadratura del cerchio non da un punto di vista matematico ma come approccio filosofico al grande vicolo cieco della geometria classica; con Hommage á Eliasson, Botos realizza una scultura geometrica barocca in vetro ottico rivisitando la tradizione dei primi del ‘900 secondo i canoni dell’arte minimale e avanguardista. Il pubblico potrà anche visitare Variazioni Icône, la mostra in corso di una delle pioniere dell’arte digitale e algoritmica, la novantanovenne ungherese Vera Molnár. Completano il percorso le installazioni A/V Nest di Andrea Sztojánovits – incentrata sul nido come simbolo della complessità della vita, che permette ai visitatori di dare vita a una composizione audiovisiva in 3D codificata nella tecnologia della Realtà Aumentata, utilizzando i propri cellulari – e l’installazione modulare audiovisiva CosmoSonic di Elektro Moon Vision Cosmosonic che, utilizzando i dati scientifici forniti dalla NASA, con la collaborazione del sound artist iraniano Ali Phi consente di immaginare i suoni nei dintorni della Terra, della Luna e del Sole e, a livello visivo, di vedere il “lato oscuro della luna” e gli oggetti dell’orbita terrestre invisibili dalla Terra. Visitabili gratuitamente fino al 10 dicembre con prenotazione sul sito https://fotonicafestival.com.

Sempre il 1° dicembre a Cieloterra (via di Portonaccio 23) è in programma dalle 22 alle 22.45 Brainbows, la A/V performance del visual artist austriaco Rainer Kohlberger che incontrerà il pubblico nel corso del talk Meet the Artists 2023 #1 (dalle 22 alle 22.45). Attraverso impulsi e onde di pura luce, strati di rumore, droni e luci stroboscopiche, l’artista sovraccarica intenzionalmente l’apparato percettivo umano provocando impressioni visive che appaiono esclusivamente nell’occhio dell’osservatore. Dalle 21 alle 21.45, sarà inoltre possibile vedere e sentire una selezione di A/V performance della callLive Cinema Made in Italy. Biglietti online su https://dice.fm.

La IV edizione di DRAG ME UP – Art for Inclusion, il festival drag di performing art e arti queer a cura di Ondadurto Teatro prende il via il 1° dicembre con la condivisione virale sui social network del video Expect Respect di e con Karma B e Margò Paciotti, che mette al centro il tema del festival e pone l’accento sul rapporto tra gli individui. Un evento al confine tra i generi performativi, tra il video e la performance multidisciplinare, tra comunicazione e video a scopo sociale (disponibile sul sito https://dragmeup.it e sui canali Facebook e Instagram della manifestazione). Dal 1° al 3 dicembre lo spazio bar.lina (viale dello Scalo S. Lorenzo 49) ospita la mostra fotografica e d’archivio A(IDS)WARENESS (1983-2023), in occasione del quarantennale dell’isolamento del virus dell’HIV e in concomitanza con la Giornata mondiale per la lotta all’AIDS (1° dicembre). A cura di Andrea Acocella e Alberto Boncoraglio, la retrospettiva è dedicata al rapporto tra comunità e virus dell’HIV in Italia, attraverso una lente che ne possa evidenziare tanto lo stigma a carico degli omosessuali, quanto la lotta e gli sforzi della comunità LGBT+ nella sensibilizzazione verso la malattia, rivolta all’élite medica, politica, sociale e più in generale all’opinione pubblica. Ingresso libero dalle 15 alle 21.

Sono diversi gli appuntamenti artistici di Nuvola Creativa Festival delle Arti VI edizione 2023 a cura dell’Associazione Neworld ETS in programma presso Villa di Massenzio e il Mausoleo di Romolo. Tra questi: il 2 dicembre dalle 10 alle 16, la manifestazione prende il via al Mausoleo con l’inaugurazione della mostra Polvere | Riflessioni sul rapporto tra uomo e ambiente che vedrà esposte le opere di artisti emergenti e affermati, nazionali e internazionali; rimarrà stabile per tutta la durata del festival l’installazione interattiva Tree Travelling dell’artista Maria Korporal e la visione in ripetizione di video/art di vari autori. Ingresso libero.

Con il sottotitolo Super Vicino, prosegue presso la stazione Metro B Cavour in piazza della Suburra nel quartiere Monti, Art Stop, il progetto di NuFactory che mira all’appropriazione dello spazio pubblico attraverso la creatività contemporanea. Il 2 dicembre alle 17 sarà possibile ascoltare tutti i partner artistici e di progetto nel corso del talk condotto da Fabrizia Ferrazzoli. Interverranno: Brando Corradini, Fabiola Sangineto, Antonella Di Lullo, Francesco Dobrovich, rappresentanti di Refugees Welcome e alcuni studenti del Master Ied, del Liceo Caravaggio Loquis e dell’Istituto Rossellini. Disponibile anche online sui canali web e social della manifestazione.

Inoltre, sarà visibile sui cartelloni fino al 7 dicembre l’opera realizzata da Niccolò Berretta. Accesso libero.

Nell’ambito di Close Up, manifestazione che indaga i nuovi linguaggi dell’arte a cura dell’Associazione Canova22, fino al 2 dicembre presso la Fornace Canova (via Antonio Canova 22), è visitabile la mostra Ceramica & Suono con la sound-sculpture installation Linea d’Orizzontedi Pierluigi Pompei, artista internazionale, attivo in Olanda, il quale crea sculture sonore che donano a chi guarda un’esperienza sensoriale. La mostra è incentrata sul modo in cui la storia, la tradizione e l’artigianato risuonano nel presente, offrendo una nuova prospettiva sul materiale ceramico, il quale entra in dialogo con il suono che si propaga nell’ambiente. Ingresso libero tutti i giorni dalle 16 alle 20.

L’artista Ilaria Paccini, con il supporto scientifico e la collaborazione di Life ASAP-Ispra e del Museo del Fiume, propone Roma Speciale – Alieni in movimento a Roma Capitale, progetto di valorizzazione dei luoghi della città non solo attraverso il fattore umano ma anche dal punto di vista delle altre specie in movimento. Fino al 29 dicembre verranno realizzate 8 opere di street art, in altrettanti rioni del Municipio I, raffiguranti 8 specie animali alloctone o IAS (Invasive Alien Species) eseguite ognuna su 6 metri quadri di alluminio (materiale sostenibile e artisticamente innovativo) in modo da documentare il punto di vista delle specie cosiddette aliene. Il 1° dicembre, in piazza di San Salvatore in Lauro, verrà inaugurata alle 10 l’opera raffigurante la nutria. Prenderanno il via il 4 dicembre invece, al Campo Boario (largo Testaccio 1), i lavori per la realizzazione della quinta opera dedicata al gambero killer. Accesso libero.

Presso il foyer del Teatro del Lido di Ostia, dal 1° al 22 dicembre, è ospitata la mostra Nelle Fiabe che espone teatrini di Fernanda Pessolano e arte disegnata in movimento di Chiara De Angelis. Tutte operededicate all’idea di fiaba nel centenario della nascita di Italo Calvino e Cristina Campo. Ingresso libero e gratuito in orario di biglietteria da venerdì a domenica dalle 17 alle 20 e un’ora prima dell’inizio degli spettacoli.

Nell’Auditorium del MACRO, il 1° dicembre alle 18.30, nell’ambito della mostra Barrikadenwetter. Atti visivi dell’insurrezione (in corso fino al 18 febbraio 2024), i curatori Wolfgang Scheppe e Bastiaan van der Velden di Arsenale Institute, saranno in conversazione con Lorenzo Gigotti, che con NERO Editions ha pubblicato il volume Taxonomy of The Barricade – Image Acts of Political Authority in Paris, May 1968. Ingresso gratuito.

Nel museo sono attualmente in corso e visitabili anche le mostre: “… E Prini”, la più ampia esposizione mai realizzata su Emilio Prini (Stresa, 1943 – Roma, 2016) con oltre 250 opere esposte che ricostruiscono la produzione dell’artista dal 1966 al 2016 (visitabile fino al 31 marzo 2024); Hear Alvin Here in cui il musicista e compositore statunitense Alvin Curran (Providence, Rhode Island, 1938) ripercorre oltre 50 anni della sua ricerca musicale e delle sue varie collaborazioni, raccontando anche il rapporto con la città di Roma, in cui vive e lavora dal 1965 (visitabile fino al 17 marzo 2024); l’installazione Autonomiart Epoverarchizo Omemphisuperst Udioperaismo, a cura dello studio olandese di graphic design Experimental Jetset, che tra i suoi temi di ricerca indaga il rapporto tra segno e città, analizzando il “design radicale” e i rapporti intercorsi tra avanguardie e sinistra italiana tra gli anni Sessanta e Settanta; in Profondità di campo, l’architetto-artista russo Alexander Brodsky trasforma lo spazio espositivo in un paesaggio che riflette gli ambienti immaginifici che caratterizzano le sue architetture di carta (queste due mostre sono ospitate fino al 18 febbraio 2024). Proseguono ancora fino al 14 gennaio le due mostre Vicolo della Penitenza 11/A curata da Janice Guy e The Bidet and the Jar del duo artistico franco-britannico composto da Daniel Dewar e Grégory Gicquel.

Tutte le esposizioni sono a ingresso gratuito e visitabili dal martedì al venerdì ore 12-19; sabato e domenica ore 10-19. Ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura.

A Palazzo Esposizioni Roma, il 30 novembre alle 18 nello Spazio Fontana, apre al pubblico la mostraBobi Bazlen. I disegni dell’analisia cura di Acquario Editore: cento disegni, scelti tra i moltissimi realizzati da Bazlen dal 1944 al 1950, che rappresentano il diario visivo della sua terapia analitica con Ernst Bernhard. Ingresso libero. In occasione della mostra, dall’1 al 3 dicembre in Sala Cinema e in Sala Auditorium, si terrà un ciclo di incontri dal titolo Jung in Italia. Psiche Arte Cinema Letteratura. Riflessi della psicologia analitica sulla cultura italiana. Ingresso libero con prenotazione consigliata a info@aipa.info.

Fino al 28 aprile 2024, infine, è ospitata la mostra L’Avventura della Moneta, ideata da Paco Lanciano e Giovanni Carrada per la Banca d’Italia. Un viaggio nel tempo, alla scoperta delle principali vicende che hanno caratterizzato la storia della moneta e della finanza nel mondo. Per le scuole la visita è gratuita ma è necessaria la prenotazione. Per il pubblico è consigliata la prenotazione.

Fino al 24 marzo 2024 è visitabile la mostra MACCHINE DEL TEMPO. Il viaggio nell’Universo inizia da te, promossa dall’Assessorato alla Cultura di Roma Capitale e da Azienda Speciale Palaexpo, ideata e realizzata da INAF in collaborazione con Pleiadi. Una mostra per raccontare, a grandi e piccini, ad appassionati e curiosi, l’astrofisica e l’astronomia italiana. Un viaggio alla scoperta dell’universo e delle nuove frontiere dell’astrofisica moderna, possibile grazie alle avveniristiche macchine del tempo create dall’uomo per osservare sempre più da vicino l’inizio del tutto, dai luoghi più remoti del pianeta e dallo spazio. Grandi telescopi e imponenti infrastrutture frutto dell’ingegno italiano e delle ricerche condotte negli osservatori INAF da donne e uomini che ogni giorno con impegno e passione contribuiscono a spostare i confini della conoscenza umana sempre più lontano. A corredo della mostra anche incontri culturali, aperitivi scientifici e altri eventi informali e originali.

Fino al 28 gennaio 2024 sono invece ancora visitabili le due mostre: Don McCullin a Roma, la retrospettiva a cura di Simon Baker, dedicata al celebre fotografo britannico Don McCullin, che presenta in maniera esaustiva le diverse fasi del suo lavoro, sino alle fotografie più recenti; e la mostra Boris Mikhailov: Ukrainian Diary dedicata, invece, all’artista ucraino Boris Mikhailov (nato nel 1938 a Kharkiv), considerato uno dei più influenti artisti contemporanei dell’Europa dell’Est. Da oltre 50 anni sviluppa un corpus di lavori fotografici sperimentali che esplorano temi sociali e politici, come i tumultuosi cambiamenti che hanno accompagnato il crollo dell’Unione Sovietica.

Tutte le mostre sono visitabili dal martedì alla domenica ore 10-20, ultimo ingresso un’ora prima. Biglietti online su https://www.coopculture.it.

Nell’ambito delle iniziative promosse dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali si segnala che il 3 dicembre, prima domenica del mese, torna l’ingresso gratuito per tutti nei Musei civici e in alcune aree archeologiche della città come il Circo Massimo (ore 9.30-16, ultimo ingresso alle 15), i Fori Imperiali (ingresso dalla Colonna Traiana ore 9-16.30, ultimo ingresso un’ora prima) e l’Area Sacra di Largo Argentina (ingresso da via di San Nicola De’ Cesarini di fronte al civico 10, ore 9.30-16, ultimo ingresso alle 15). Nei Musei civici saranno visitabili gratuitamente sia le collezioni permanenti sia le mostre temporanee, a eccezione della mostra Fidia allestita nello spazio Villa Caffarelli – Musei Capitolini, dell’esposizione Helmut Newton. Legacy ospitata nel Museo dell’Ara Pacis,della visita in realtà aumentata e virtuale Circo Maximo Experience (ore 10-16, ingresso ogni 15 minuti, l’ultimo alle 14.50) alla quale si potrà partecipare con biglietto a tariffazione ordinaria (per i possessori della MIC Card è consentito l’ingresso con biglietto ridotto).

Alla Galleria d’Arte Moderna di via Crispi, dal 1° dicembre 2023 al 5 maggio 2024, apre al pubblico la mostra «La poesia ti guarda». Omaggio al Gruppo 70 (1963-2023)dedicata al sodalizio artistico nato sessant’anni fa a Firenze e che, nella stagione delle neoavanguardie, teorizzò e praticò la “poesia visiva”, l’affascinante “terra di mezzo” fra scrittura e immagine, fra poesia e arti visive. La mostra è a cura di Daniela Vasta e realizzata in collaborazione con Archivio Carlo Palli, Archivio Lamberto Pignotti e Fondazione Bonotto.

Tra gli altri appuntamenti in programma nella settimana, per la rassegna Libri al Museo, il 1° dicembre alle 16, nel Museo Napoleonico verrà presentata la monografia Napoleone del Prof. Luigi Mascilli Migliorini. L’incontro verrà introdotto da Miguel Gotor (Assessore alla Cultura di Roma Capitale). A seguire, interverranno Ilaria Miarelli Mariani (Direttrice della Direzione Musei Civici della Sovrintendenza Capitolina), Luigi Mascilli Migliorini (Storico e accademico dei Lincei e autore del volume), Alessandra Necci (Biografa storica e docente Luiss). L’ingresso è libero fino a esaurimento posti.

Tanti anche gli appuntamenti proposti da Patrimonio in Comune, il programma rivolto a tutti, per far conoscere attraverso visite, itinerari e incontri, il patrimonio culturale della città.

Presso la Sala Ovale dell’Archivio Storico Capitolino (piazza dell’Orologio 4) per il ciclo di incontri Dalle carte alle storie. Storia e storie d’Archivio, il 30 novembre alle 16.30, si terrà Storie di mogli e di figli a casa Mellini tra Quattro e Cinquecento. Indagini sull’archivio Serlupi.Saluti istituzionali: Federica Pirani (Direttrice dell’Archivio Storico Capitolino). Modera Cristina Falcucci (Archivio Storico Capitolino). Interviene Benedetta Borello (Università di Cassino e del Lazio Meridionale). Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Per il ciclo Archeologia in Comune, il 30 novembrealle 14 Alessandra Tedeschi guiderà la visita Il complesso archeologico di San Paolo alla Regola alla scoperta di un tassello urbanistico dell’antica Roma in costante trasformazione e a lunghissima continuità di vita. Appuntamento: via di San Paolo alla Regola 16, slargo pedonale.

Presso il Mitreo del Circo Massimo, il 2 dicembre alle 11, a cura di Simonetta Serra,si svolgerà la visita Mitra ed il suo culto mistericoper conoscere il vasto complesso scoperto che, nel III secolo d.C., fu adattato a luogo di culto dedicato al dio Mitra. Appuntamento in piazza Bocca della Verità 16, adiacente alla chiesa di Santa Maria in Cosmedin.

Per aMICi, il ciclo di visite guidate gratuite riservate ai possessori della MIC Card, il 1° dicembre alle 14.30 nell’area archeologica dei Fori Imperiali èin programma la visita con interprete LIS I Fori dopo i Fori, a cura di Nicoletta Bernacchio, alla scoperta delle testimonianze di epoca medievale e moderna (appuntamento: piazza Madonna di Loreto, alla biglietteria presso la Colonna di Traiano). Il 5 dicembre vengono proposti due appuntamenti: alle 11 ai Mercati di Traiano – Museo dei Fori Imperiali, la visita Frammenti di storia dall’area del Foro e dei Mercati di Traiano,a cura di Simone Pastor, per comprendere il potere delle immagini espresso dalla decorazione architettonica, dai gruppi statuari e dalle iscrizioni esposte; alle 16, alla Galleria d’Arte Moderna,la visita con interprete LIS, a cura di Daniela Vasta con Elena Rosica, alla mostra in corso La poesia ti guarda. Omaggio al Gruppo 70, alla scoperta delle artiste e degli artisti del gruppo.

Infine, si segnala che a Villa Torlonia, prosegue anche a dicembre l’apertura straordinaria della Torre Moresca. I gruppi con la propria guida potranno visitarla ogni venerdì (con prenotazione obbligatoria allo 060608), mentre i singoli visitatori ogni sabato dalle 10 alle 16 con ultimo ingresso alle 15.15. L’entrata avviene con il biglietto d’ingresso alla Serra Moresca che i singoli potranno acquistare sul posto con prenotazione facoltativa al call center 060608, max 20 visitatori per turno; la visita non è idonea a persone con difficoltà motoria grave(https://www.museivillatorlonia.it/it/infopage/torre-moresca).

Per tutti gli eventi, visite e incontri, info e prenotazioni allo 060608 (attivo tutti i giorni ore 9-19). www.museiincomuneroma.it; www.sovraintendenzaroma.it.

Kids

Per Corpi in Ascolto, la rassegna di danza per le scuole proposta dal Centro Nazionale di produzione della Danza ORBITA Spellbound, al Teatro Palladium (piazza Bartolomeo Romano 8), il 29 novembre alle 9.30 e alle 10.30 va in scena L’arcobaleno di Bianca: diretto e interpretato da Serena Marossi, con le musiche originali di Marco Bonati, un viaggio danzato attraverso le qualità dei colori fondamentali, alla scoperta della varietà di forme, cromie ed emozioni. Biglietti online su https://www.vivaticket.com.

In chiusura la II edizione di CIRC@, il festival multidisciplinare al confine tra danza, musica e teatro, proposto dal Triangolo scaleno con la direzione artistica di Roberta Nicolai, che ha messo in dialogo le ibridazioni e le contaminazioni tra circo e scena contemporanea. Il 30 novembre dalle ore 18, presso la Biblioteca Collina della Pace, sarà visitabile la mostra finale del laboratorio CIRC@ MANIFESTO, nel corso del quale bambini e famiglie, accompagnati da Stefania Camilli e Andrea Grassi, hanno ideato e realizzato una serie di manifesti traendo ispirazione dal libro Manifesto segreto di Guido Scarabottolo (Vànvere edizioni, 2014), utilizzando solo materiali di riciclo. Ingresso libero.

Ultime battute anche per la XII edizione di Agorà – Teatro e Musica alle Radici, il festival di teatro, musica, danza, circo e clownerie organizzato da Il NaufragarMèDolce. Il 30 novembre alle 17, presso la Biblioteca Aldo Fabrizi, Emanuela Bolco ed Eva Gaudenzi portano in scena Blond & Bass Sanremo Show, spettacolo rocambolesco che vede due clown cimentarsi nel repertorio della nota kermesse, dai grandi classici che hanno fatto la storia della discografia del nostro Paese alle nuove hit. Ingresso libero.

Per Nuvola Creativa Festival delle Arti VI edizione 2023 a cura dell’Associazione Neworld ETS in programma presso Villa di Massenzio e il Mausoleo di Romolo, il 3 dicembre alle 10.30, Gabriele Manili propone Piantala e gioca!, laboratorio didattico artistico-teatrale dedicato a bambini dai 4 agli 8 anni e alle loro famiglie. Ingresso libero.

Nell’ambito di The 48 Hour Film Project Roma – Everybody loves cinema, il progetto dell’Associazione Le Bestevem, il 3 dicembre dalle 10.30 alle 13.30 al Teatro dei Contrari (viale dei Quattro Venti 38), Valentina Bertuzzi terrà una masterclass di regia e sceneggiatura dedicata a bambini e ragazzi. Partecipazione gratuita.

Fotonica, il festival a cura di Flyer che esplora le innovazioni nel campo delle Audio Visual Digital Arts, il 3 dicembre dalle 16 alle 19, presso Fusolab 2.0 (viale della Bella Villa 64), propone Video Mapping for kids, laboratorio di videomapping per bambini dai 5 anni in su finalizzato alla creazione di un progetto visivo utilizzando il videoproiettore con matite colorate e pennarelli oltre a computer e software, sotto la guida di Gianluca Del Gobbo. Gratuito con prenotazione obbligatoria sul sito https://fotonicafestival.com.

Ora è qui. La quarta dimensione della cultura, il festival multidisciplinare proposto dalle associazioni Fuori Contesto e Dire Fare Cambiare Aps, vede in programma il 30 novembre dalle 17 alle 19 presso la Biblioteca Valle Aurelia, Arcobaleni, lettura per bambine e bambini di storie illustrate favolose e inclusive. L’evento è a cura dell’Associazione Famiglie Arcobaleno e condotto da BarbieQueer, nome d’arte di Barbara Centrone, insegnante di scuola primaria, esperta di educazione al rispetto delle differenze, formatrice e attivista LGBT+. Gratuito con prenotazione obbligatoria a info@fuoricontesto.it o al 333.2260621.

Al Teatro India, nell’ambito delle proposte della Fondazione Teatro di Roma dedicate al pubblico dei più giovani, il 2 e 3 dicembre alle 16 si terranno le ultime repliche di Cenerentola remix, spettacolo per ragazzi dagli 11 anni in su, liberamente ispirato alla favola originale di Charles Perrault e alle sue molteplici riscritture, diretta da Fabio Cherstich (che ne ha curato anche la drammaturgia con Tommaso Capodanno). Frutto di un lavoro corale di reinvenzione, con un cast di giovani attrici e attori (Julien Lambert, Giuseppe Benvegna, Annalisa Limardi, Alessandro Pizzuto, Evelina Rosselli, Giulia Sucapane), la storia viene calata nel contemporaneo, spogliata della magia originaria, acquistandone una tutta sua modellata su musiche originali e immagini attinte dall’immaginario pop.

Dal 4 al 17 dicembre, invece, per ragazzi dai 13 anni in su, va in scena Il cavaliere inesistente, adattamento di Matilde D’Accardi del celebre romanzo di Italo Calvino, con Francesca Astrei, Maria Chiara Bisceglia, Evelina Rosselli, Giulia Sucapane e la regia di Tommaso Capodanno. Lo spettacolo indaga le tematiche dell’identità e dell’esistenza, mettendo al centro i tre elementi principali del romanzo: una voce narrante di donna, un cavaliere che non c’è e un gioco fanciullesco di guerra e di amore. Primi spettacoli: 4 dicembre ore 19 e 5 dicembre ore 10.30.

Biglietti online su https://teatrodiroma.vivaticket.it.

Al Teatro del Lido di Ostia il 3 dicembre alle 17, per la rassegna Cascasse il Mondo,per bambine e bambini dai 3 anni in su e per famiglie, La Piccionaia e Compagnia Franceschini presentano L’arca di Noè, spettacolo in cui un moderno Noè è impegnato a difendere l’ambiente e la natura attraverso filastrocche, giochi di parole e pittura dal vivo. Una storia che mette in luce l’importanza della protezione ambientale e della responsabilità collettiva. In scena Nicola Pazzocco,testo, regia e figuredi Gianni Franceschini. Biglietti online su https://www.vivaticket.com.

Tra gli eventi delle Biblioteche di Roma dedicati ai bambini e ai ragazzi nel segno della lettura e delle attività culturali, si segnala che il 30 novembre alle 16.30 alla Biblioteca Centrale Ragazzi, per bambini dai 5 anni in su, si terrà l’incontro Una giornata con l’editore Orecchio Acerbo. Un pomeriggio con tante letture ad alta voce per scoprire e approfondire la conoscenza di una delle case editrici indipendenti più originali e raffinate nel panorama dell’editoria per l’infanzia. Prenotazione: ill.centraleragazzi@bibliotechediroma.it.

Sempre il 30 novembre, alle 17, nell’ambito dell’International Games Month @your Library!, la Biblioteca Fabrizio Giovenale ospiterà l’evento Alla scoperta di Othello, per conoscere il gioco giapponese brevettato da Gorō Hasegawa nel 1971 e imparare a giocare con la Federazione Nazionale Gioco Othello. Per adulti e bambini dai 10 anni in su. La partecipazione è gratuita ma è gradita la prenotazione: fabriziogiovenale@bibliotechediroma.it

A Palazzo Esposizioni Roma, nello spazio Libreria, fino al 28 gennaio è visitabile, a ingresso gratuito, la mostra Bestiario fantastico di animali senza tempo di Thé Tjong-Khing, fra i maggiori illustratori odierni, abile a raccontare la contemporaneità attraverso i suoi animali senza tempo e i piccoli protagonisti che in mezzo a loro corrono e si muovono senza paura. La storia dell’arte è osservata da una prospettiva inedita, come se fosse un repertorio di immagini sospese tra sogno e realtà, fonte di autentica magia per lo sguardo. Visitabile dal martedì alla domenica dalle 10 alle 20.

Incroci artistici

Fino al 28 dicembre è in programma MYTHICA, progetto internazionale di Storytelling proposto dall’Associazione Culturale Raccontamiunastoria incentrato sul mito, in particolare declinato al femminile, con un occhio di riguardo per le tematiche gender e di migrazione. Il 1° dicembre, la Galleria Prencipe (via Ludovico da Monreale 42) ospiterà due presentazioni di libri con performance: alle 18.30, l’attrice, storyteller a autrice Xanthe Gresham presenterà il suo libro Goddesses and heroines (Thames & Hudson Ltd, 2020) sulle divinità ed eroine al femminile tratte dalla mitologia di diverse culture e paesi del mondo; alle 20.30, Maya Vassallo di Florio, attrice, autrice, ricercatrice e fondatrice del Tempio della Grande Dea, in Afrodite svelata guiderà il pubblico alla riscoperta dei miti legati alla dea Afrodite e alla loro interpretazione contemporanea. Xanthe Gresham parteciperà alla presentazione con il racconto del mito orfico di Afrodite. Ingresso libero.

Il 2 dicembre alle 20.30 ci si sposta all’Ex Cartiera Latina (via Appia Antica 42/50) con Pearls, Plants and People, spettacolo di storytelling sulla mitologia pre-Islamica e i racconti popolari degli Emirati Arabi Uniti aventi come protagoniste donne e divinità femminili; per la performance, torna la Gresham accompagnata da Paola Balbi. Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria a info@raccontamiunastoria.com, ai numeri 349.8378830 – 339.6421465 o attraverso i canali social della manifestazione.

Fino al 24 dicembre Teatro Mobile porta per le vie della Capitale il progetto Ascolto il tuo cuore città, programma di performance in cuffia itineranti, site specific e a impatto zero, con la regia di Marcello Cava e la drammaturgia di Pina Catanzariti. Il 1° dicembre alle 19 è in programma Roma città della scienza. Walks and talks around Moses, viaggio in cuffia a cura di Massimo Guarascio a San Pietro in Vincoli, dagli spazi della Facoltà di Ingegneria dell’Università la Sapienza fino al Mosè di Michelangelo, con letture e riflessioni da Icaro a Freud. Appuntamento in via Eudossiana 18. Il 3 dicembre agli scavi di Ostia antica (viale dei Romagnoli 1), in concomitanza con la prima domenica del mese che vede il sito a ingresso gratuito per tutti, partirà alle 11 il viaggio in cuffia Doppio Sogno. Nell’ambito del ciclo Occhi nella memoria ascoltando il passato, Chiara Pilloni e Nicola Pecora condurranno il pubblico in un percorso attraverso frammenti tratti dal primo studio sperimentale sul Midsummer Night’s Dream di William Shakespeare e dalla Favola di Amore e Psiche di Apuleio, nella riscrittura di Pina Catanzariti. Partecipazione gratuita con prenotazione obbligatoria su https://www.teatromobile.eu.

È in corso CONNESSIONI Classici e nuove performance, progetto di Xenia con la direzione artistica di Gino Auriuso e Paolo Pasquini, che intende esplorare due tra i massimi esponenti della letteratura e del teatro di tutti i tempi, Dante e Shakespeare. Fino al 16 dicembre, un interessante programma di spettacoli, talk, laboratori, residenze, docufilm, nuove performance, digital humanities, stage e arti figurative. Tra gli eventi della settimana, il 3 dicembre dalle 10 alle 13, nel Parco di Villa Baldini (largo Alessandrina Ravizza), è in programma Il giardino di Dante, una giornata dedicata al Poeta a cura di Marco Miccoli, Dante Plus e Festival Dantesco. Si parte con Dante a voce alta, laboratorio di lettura interpretativa sulla Commedia per tutte le età; seguirà una Caccia al tesoro dantesca in Realtà Aumentata, con progettazione, realizzazione e animazione di 10 opere visive dantesche; si potrà interagire, inoltre, con La tua “Commedia”, postazione video mobile per la raccolta in audiovideo di interpretazioni di versi scelti e riflessioni dantesche da parte degli spettatori. Il 4 dicembre alle 11.30 il teatro del Liceo G. B. Morgagni (via Fonteiana 125) ospita Dante e le nuove drammaturgie, lectio magistralis con Giuseppe Manfridi, uno dei principali drammaturghi europei. Ingresso libero.

Cinema Aquila. Rome International Documentary Festival
Helmut Newton. Amica, Milan, 1982 © Helmut Newton Foundation
Musei Capitolini, Marco Aurelio

È a cura dell’Associazione culturale La Rocca il progetto Storie Cinetiche nella città. Fino al 17 dicembre, un programma di passeggiate urbane e laboratori per riscoprire il quartiere di Tor Pignattara e la comunità che lo abita attraverso la parola, i luoghi e storie del passato, avventure e leggende. Il 3 dicembre alle 10 è in programma Cinema e Letteratura: un set a cielo aperto, passeggiata urbana teatralizzata nei luoghi che hanno ispirato registi e scrittori per la loro arte, con Alessandro Di Somma, Eleonora Turco, Diego Migeni, Matteo Cirillo e Giuseppe Mortelliti che condurranno il pubblico tra vie, piazze e negozi, trasformandole in mete iconiche da scoprire e visitare. Partenza dalla sede dell’associazione (via Francesco Laparelli 62). Partecipazione gratuita con prenotazione obbligatoria alla mail laroccafortezzaculturale@gmail.com.

Si conclude il 5 dicembre inQuiete Festival di Scrittrici a Roma, la manifestazione organizzata dall’Associazione Mia che nel quartiere Pigneto ha proposto un ricco programma di incontri per descrivere il mondo con le parole delle donne con tantissime ospiti italiane e internazionali. Proseguono gli appuntamenti dedicati ai podcast femministi, gli ultimi dei quali ospitati al Circolo Sparwasser di via del Pigneto: il 3 dicembre alle 18.30 si parlerà di Poderosa, podcast di Fandango su donne, ecologia, innovazione e impresa, con Laura Greco, presidente dell’Associazione ecologista A Sud, e Cristina Mangia, scienziata esperta di inquinamento atmosferico del CNR; alle 19.15 protagonista sarà Wislawa Szymborska, un podcast di Radio Tre a cura di Sara De Simone che interverrà con la scrittrice Giulia Caminito; alle 19.45, Maddalena Vianello, esperta di politiche di genere, lancerà in anteprima nazionale In fondo al desiderio, podcast di Fandango in cui ha raccolto 10 storie sulla fecondazione medicalmente assistita; alle 20.15, puntata live di Mis(S)conosciute, dedicata alla scrittrice Fabrizia Ramondino (1936-2008) con Giulia Morelli, Maria Lucia Schito e Silvia Scognamiglio.

Il 5 dicembre alle 17.30, la kermesse si chiude presso la Biblioteca Goffredo Mameli con il secondo appuntamento di bell hooks e noi: verso un approccio intersezionale e femminista nelle pratiche educative, laboratorio di pedagogia trasformativa, ispirata al pensiero della filosofa afroamericana bell hooks. L’ultimo incontro sarà tenuto da Chiara Antonucci, dell’associazione Scosse, e Vanessa Roghi, storica e ricercatrice.

Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito.

La Fondazione Musica per Roma, nel Teatro Studio Borgna dell’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone, il 29 novembre alle 19 propone il terzo appuntamento del ciclo Dialoghi sul diritto. Protagonista sarà Enzo Cheli, già professore di Diritto costituzionale e Diritto dell’informazione e della comunicazione, oggi membro dell’Accademia dei Lincei e vicepresidente emerito della Corte costituzionale. Cheli terrà una lezione a partire dall’art. 2 della Costituzione accompagnato da Alfonso Celotto e con le letture di Gaia Messerklinger. Biglietti online su https://www.ticketone.it.

Cinema

Prosegue The 48 Hour Film Project Roma – Everybody loves cinema, il progetto dell’Associazione Le Bestevem giunto alla sua XVII edizione. Il 1° dicembre dalle 16 alle 19 al Teatro dei Contrari (viale dei Quattro Venti 38), Valentina Bertuzzi terrà una masterclass di regia e sceneggiatura per principianti (partecipazione gratuita). Dal 3 al 5 dicembre sono diversi gli appuntamenti ospitati al Nuovo Cinema Aquila: dalle 16.30 alle 20.30 e poi dalle 23 alle 00.30, verranno proiettati i cortometraggi realizzati durante il weekend del concorso; dalle 22 alle 23, il pubblico potrà, inoltre, incontrare alcuni ex partecipanti del concorso (attrici, attori, registi, sceneggiatori) divenuti apprezzati e noti professionisti del cinema italiano, che racconteranno al pubblico come è cambiata la loro vita. Interverranno: Aldo Iuliano, Guglielmo Poggi e Filippo Contri. Nelle stesse giornate, dalle 21 alle 22, presso Co.so – Cocktail & Social (via Braccio da Montone 80), attrici e attori ma anche professionisti del cinema si esibiranno in concerto. Ingresso libero.

Il 30 novembre la Casa del Cinema di Villa Borghese ospiterà l’ultimo appuntamento in omaggio a uno dei più innovativi direttori della fotografia della storia della settima arte, Tonino Delli Colli, a cent’anni dalla sua nascita: alle ore 21, presso la Sala Cinecittà, è in programma la proiezione di Pasqualino settebellezze diretto da Lina Wertmüller.

La programmazione dell’ultimo mese del 2023 si aprirà il 2 dicembre con un Omaggio a Marina Cicogna, scomparsa lo scorso 4 novembre, produttrice tra le più geniali e illuminate della nostra storia, icona indiscussa di stile e creatività. Nei giorni successivi, spazio al grande cineasta Elio Petri, uno dei più importanti autori del cinema italiano, con una retrospettiva di cinque film selezionati fra quelli più noti e premiati della sua filmografia.

Info: www.casadelcinema.it.

Al Nuovo Cinema Aquila, il 30 novembre al termine della proiezione delle 21 del film Gli oceani sono veri, incontro con il regista Tommaso Santambrogio. Dopo il clamore ottenuto alle Giornate degli Autori, svoltesi nell’ambito della Mostra di Venezia 2023, nel corso della serata il regista risponderà alle domande del pubblico, accompagnato da Mimmo Calopresti, direttore artistico della sala del Pigneto.

Dal 1° al 7 dicembre appuntamento con la II edizione del RIDF Rome International Documentary Festival che vedrà sullo schermo i 26 film selezionati nell’ambito della manifestazione dedicata al cinema documentario di creazione.

Il calendario completo è disponibile sul sito https://www.cinemaaquila.it.

Attività delle Biblioteche

Tra gli appuntamenti della settimana promossi dalle Biblioteche di Roma si segnala che il 30 novembre alle 17.45 alla Biblioteca Goffredo Mameli, in occasione della “Giornata internazionale per l’abolizione della schiavitù” che ricorre il 2 dicembre, è in programma la presentazione del libro L’interessante narrazione della vita di Olaudah Equiano con la traduzione e curatela di Mauro Cotone (Settemari, 2023). Oltre al curatore, interverrà Fabrizio Fantera, docente di Lingua e Letteratura inglese. Letture di Simone Ruggiero, attore e regista.

Ancora il 30 novembre, alle 18.30, alla Biblioteca Europea verrà presentato Gli orrori della caserma Levante. Quando l’ossessione per il risultato favorisce il crimine, il nuovo libro-inchiesta della giornalista Federica Angeli (Baldini+Castoldi, 2023). Prenotazione obbligatoria su Eventbrite.

Info:

Tutte le info su culture.roma.it e sui social di Roma Culture:

Facebook: facebook.com/cultureroma

Instagram: instagram.com/cultureroma

Twitter: twitter.com/culture_roma

#CultureRoma #Calvino100Roma #cultureinmovimento2023

Giuseppe Longo